21 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LE PRIME INSISTONO, MILAZZO E PISTUNINA RISPONDONO - In testa si viaggia a suon di gol. Tranne Castelbuono, tutto fermo in coda.

14-10-2013 07:00 -
63' Il terzo gol della Santangiolese, di Tranchita (fuori quadro) - foto Pippo Meo
Sporting Taormina, Castelbuonese e Santangiolese, il trio di matricole che dopo sei turni viaggia col vento in poppa. Dietro, stanno rinvenendo Città di Milazzo, Pistunina e Ciappazzi, mentre cadono malamente Torregrotta e Riviera Messina Nord.
Questi i dati salienti della giornata nel Girone B di Promozione, nella quale sono state messe a segno 24 reti, due delle quali dagli undici metri e si sono registrate 4 vittorie delle formazioni di casa, 2 in trasferta ed un solo pari.

Partita senza storia al "Bacigalupo" per uno Sporting Taormina che piega con un perentorio 3-0, un Sinagra inadeguato ad arginare l´euforica capolista giunta alla quinta vittoria consecutiva e che si prepara al turno di riposo con un rassicurante +3.
Nello stesso pomeriggio di sabato, al tris taorminese risponde il poker con il quale il Città di Milazzo coglie la prima vittoria esterna stagionale, spazzando via senza complimenti il Riviera Messina Nord ancora a secco di punti sul proprio terreno ed a cui non basta la buona volontà per fermare la corazzata di Accetta che comincia a viaggiare a pieni giri.
Nell´ultimo dei tre anticipi, la Ciappazzi rompe l´incantesimo dell´Italia ´90 e nella ripresa trova le reti che permettono a Cannuni (a segno per il terzo turno consecutivo) e compagni di prevalere su un Ghibellina apparso rinunciatario e conseguire il secondo successo consecutivo.

Nelle partite domenicali, resa con l´onore delle armi per l´Atletico Villafranca che cede di misura sul campo della Castelbuonese che resta così co-capolista virtuale del girone e prenota l´aggancio in vetta. Non approfitta del turno interno la Mamertina, che dopo lo scivolone di sette giorni addietro a Milazzo, segna il passo anche dinanzi al proprio pubblico, facendosi imporre il pari a reti bianche dal Castelbuono.

Il Pistunina ingrana la terza (vittoria consecutiva) e nel "La Speme-day" (tripletta) affonda il Randazzo con una cinquina di reti, la stessa cinquina (a uno) con la quale la spavalda e spietata Santangiolese sbanca il campo di uno spento Torregrotta che giunto alla terza sconfitta di fila (la seconda tra le mura amiche), farebbe bene ad iniziare a guardarsi alle spalle.

Nella classifica marcatori, guidano il plotone La Speme (Pistunina) e Hien (Città di Milazzo) a quota 4, seguiti da un drappello di 10 giocatori con 3 realizzazioni.
Due i calci di rigore assegnati nel turno, entrambi messi a segno, di cui uno decisivo, quello trasformato da Cannuni contro il Ghibellina. Non decisivo invece quello messo a segno da De Maria (il provvisorio 4-0 del Pistunina al Randazzo), che rappresenta tuttavia il primo penalty trasformato dai rossoneri messinesi che avevano mancato i precedenti due calci di rigore avuti a favore.

101 i gol complessivamente messi a segno nelle 42 partite finora disputate, ad una media di 2,40 gol a partita. Il primo gol "centenario" del girone, è assegnato al "fotofinish" al santangiolese Truglio che al 39´ della ripresa ha realizzato il gol del 4-1 sul Torregrotta, un minuto dopo quello con il quale Ghartey aveva siglato il definitivo 5-0 del Pistunina.

Realizzazione siti web www.sitoper.it