26 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LE "MOTIVAZIONI" FANNO LA DIFFERENZA, LA LUNGA SOSTA FA IL RESTO. LA SALVEZZA PUO´ ASPETTARE. VINCE IL ROCCA CAPRILEONE. - Il riassunto del 2011/12 dei rossoblù (32^ puntata)

26-07-2012 00:00 -

Dopo quasi un mese di attesa, in parte prevista dal calendario per la concomitanza del Torneo delle Regioni in programma a fine marzo, cui hanno fatto seguito le festività pasquali e per il resto dovuta a seguito dello stop imposto dalla Federazione a tutti i campionati, nell´immediatezza della tragica morte di Piermario Morosini durante Pescara-Livorno di sabato 14, si torna a parlare di calcio giocato con il primo dei tre turni conclusivi in calendario.
Nella giornata che consegna matematicamente la promozione in Eccellenza alla Nuova Igea, che a Giammoro supera senza difficoltà il già retrocesso Valle del Mela, ci si attendeva la certificazione aritmetica della permanenza diretta dei rossoblù, a loro volta impegnati sul campo di un più che tranquillo Rocca Caprileone, brillante matricola del girone, ben guidata in panchina da Calogero Vicario, dal rendimento sopra le righe nel corso del girone di andata, double-face in quello di ritorno, in cui l´arrendevolezza in certe trasferte (Montemaggiore, Aspra e Sacro Cuore ) ha finito con lo stridere con il Rocca implacabile dinanzi ai propri tifosi, senza con questo voler gettare ombre su un più che meritato sesto posto finale.

Manca un sol punto ai rossoblù per poter festeggiare l´approdo alla salvezza con 180´ di anticipo, traguardo che sarebbe stato già saldamente in pugno a Saporita e compagni se non ci fosse stata la penalizzazione di mezzo ma che nel clan torrese si confida di poter conquistare in questa trasferta sul campo di una squadra apparentemente già paga. Il bello, e spesse volte il brutto del calcio però, è che non c´è nulla di scontato e spesso il risultato è frutto delle motivazioni del gruppo, laddove si riescono a trovare valide motivazioni soprattutto quando di motivazioni vere e proprie non sembra che ve ne siano più.

Fatto sta che sul rettangolo di gioco del "Micale" di Capo d´Orlando, si assiste alla classica gara di fine stagione, con pochi tatticismi e squadre votate ad un gioco arioso, a tratti bello da vedersi, con trame interessanti e manovre veloci che spesso mettono in difficoltà le opposte difese
Proprio su una di queste iniziative, il Rocca Caprileone passa. E´ il 17´ quando Cocivèra lancia in profondità sulla corsia centrale per Onòfaro che batte in velocità il diretto avversario e sull´abbozzo di uscita di De Luca, insacca rasoterra.
La reazione del Torregrotta nel primo tempo, sta tutta in un tiro di Sciliberto che al 26´, servito in area da Mento, prova un interno destro diretto sul palo più lontano, sul quale Di Bartolo in tuffo sulla sua sinistra, neutralizza meritandosi gli applausi dei numerosi sostenitori di fede biancazzurra .
Troppo poco, a dire il vero, per un Torregrotta che deve puntare al pari se vuole andare anzitempo in vacanza, cosicchè nella ripresa i ragazzi di Enzo Borelli, avanzano il proprio baricentro, facendosi vivi dalle parti dell´estremo difensore locale al 52´ con un tiro di Platanìa su servizio di Grasso, che il portiere del Rocca controlla in due tempi.

L´undici di casa, rafforzato ad inizio ripresa dall´ingresso di Cannistraci, dato inizialmente per acciaccato, non sta a guardare ed al 56´ impegna De Luca con un diagonale di Onofaro sul quale l´estremo dei rossoblù, salva in angolo.
Allo scoccare dell´ora esatta di gioco, il Torregrotta va vicinissimo al pari con Sciliberto che dalla sinistra penetra in area e indirizza rasoterra in diagonale trovando dapprima Di Bartolo pronto in tuffo ed in seconda battuta Giacobbe che spazza definitivamente la propria area di rigore.

Passano i minuti con la formazione di Enzo Borelli ancora sotto di un gol ed incapace di raddrizzare la partita. Ciò nonostante, il tecnico rossoblù getta nella mischia altri due giovani, mandando in campo Puleo al posto di Ivan Mento e Casella che rileva un esausto Platanìa, con il gruppo torrese ancora scosso dal grave infortunio patito al 65´ dal terzino destro Vincenzo Currò che sarà costretto a chiudere anzitempo la stagione a causa della rottura dei legamenti del crociato destro, durante una fase di gioco a ridosso della linea mediana del campo nei pressi delle due panchine.
A rilevarlo, Alessandro Costa, un altro dei "classe ´95" lanciato dal tecnico capitolino in Prima Squadra.

Riordinate le idee, ricompattati i ranghi e ritrovate le energie, il Torregrotta al 76´ ristabilisce l´equilibrio grazie a Sciliberto (NELLA FOTO) che raccoglie una punizione calciata da Puleo e tira scavalcando Di Bartolo.
Pari doveva essere e pari sembra ormai il risultato del match, tanto più che manca ormai un quarto d´ora scarso al termine di una gara che avrebbe poco o null´altro da dire, ma accade quel qualcosa che induce Vicario ad operare dei movimenti dalla panchina, facendo entrare altri due marpioni dell´area di rigore, gli "scalpitanti" Marandano e Carbonetto che conferiscono maggior peso alla linea di attacco dei padroni di casa. Di contro, Borelli ha già esaurito le proprie sostituzioni e non ha possibilità di adottare le contromisure del caso.
Il Rocca Caprileone cerca a questo punto in maniera inequivocabile il successo pieno e dopo una fase di marcata supremazia, lo trova all´84´ con una prodezza balistica firmata dal difensore Fazio che dalla lunga distanza, in posizione defilata sulla sinistra, sorprende De Luca con uno spiovente che si insacca alle spalle dell´estremo rossoblu, leggermente fuori dai pali.

Ci sarebbero altri dieci minuti, recupero compreso, per raddrizzare nuovamente il punteggio e portare a casa il pari-salvezza, ma la manovra perde di minuto in minuto di fluidità, rendendo approssimativi i già poco convinti tentativi. Ne trae beneficio il Rocca Caprileone che ha buon gioco e controlla senza patemi eccessivi le battute finali, mantenendo il 2-1 fino al triplice fischio del signor Lo Presti.
Torna a casa dunque a mani vuote la comitiva rossoblù. Alla resa dei conti, la battuta d´arresto non dovrebbe influenzare più di tanto la classifica, ma se è pur vero che la situazione nelle retrovie, con ancora alcuni confronti diretti in programma, appare comunque favorevole ai torresi nel volatone conclusivo, finchè la matematica non darà l´ok ci sarà da stare in campana.
Bussa intanto alle porte, il mercoledi di campionato, con il recupero dello stop del 15 aprile che in calendario propone il derbissimo alla penultima giornata con la pericolante Spadaforese.
Fanno festa invece i padroni di casa che ottengono una vittoria utile solo per le statistiche, in quanto rafforza l´ormai da tempo inattaccabile sesto posto in graduatoria, raggiungendo nel contempo il miglior risultato nella storia del club nebroideo in Promozione.

Questione di motivazioni...


CAMPIONATO PROMOZIONE SICILIANA - GIRONE B - 28^ GIORNATA
13* DI RITORNO
CAPO D´ORLANDO - Stadio Comunale "C.Micale" - 22/04/2012 - h.16,00


ROCCA CAPRILEONE - 2
TORREGROTTA - 1


Marcatori: 17´ Onofaro (R), 76´ Sciliberto (T), 84´ Fazio (R)

ROCCA CAPRILEONE: Di Bartolo, Fazio, Curasì, Giacobbe, Venezia, Mazzara, Hadek (46´Cannistraci), Smeriglia, Di Giandomenico (76´ Carbonetto), Cocivera, Onofaro (87´ Marandano)
All.: C.Vicario

TORREGROTTA: De Luca, Sframeli, Currò (65´ Costa), F.Sgrò, G.Arena, Borelli, Grasso, A.Arena, Mento (67´ Puleo), Platanìa (73´ Casella), Sciliberto
all.:E.Borelli

ARBITRO: LO PRESTI di Messina (MICALIZZI e CASAMENTO di Palermo)

CORNER: 5-3 (p.t. 2-3)

RECUPERO: 0´ + 5´



I RISULTATI DELLA 13^ DI RITORNO


AQUILA - SACRO CUORE - 1-2
20´ Milazzo (SC), 34´ De Pasquale (A), 64´ Pantè (SC)
ASPRA - CASTELDACCIA - 3-1
55´ rig.Centinèo (A), 64´ Tomasello (A), 73´ Poma (C), 92´ Greco (A)
MAZZARRA´ - COLLESANO - 1-0
17´ Cariolo (M)
MONTEMAGGIORE - CIAPPAZZI - 2-4
20´ Cas ella (C), 25´ Vegna (M), 45´ Campo (C), 62´ S.Cagigi (C), 68´ Cipriano (C), 87´ Marraffa (M)
ROCCA CAPRILEONE - TORREGROTTA - 2-1
17´ Onofaro (R), 76´ Sciliberto (T), 84´ Fazio (R)
SPADAFORESE - SANT´AGATA - 1-0
67´ Doddis (SP)
TIGER - CITTA´ DI BAGHERIA - 3-2
20´ Scolaro (T), 23´ Monastra (T), 30´ Greco (B), 41´ Bontempo (T), 45´ rig.Ferrara (B)
VALLE DEL MELA - NUOVA IGEA - 0-3
14´ Frisenda (NI), 24´ Nocifora (NI), 62´ Calderone (NI)

CLASSIFICA


70 NUOVA IGEA
63 MAZZARRA´
59 TIGER
51 CIAPPAZZI
50 CITTA´ DI BAGHERIA
44 ROCCA CAPRILEONE
36 TORREGROTTA
33 ASPRA e MONTEMAGGIORE
32 SANT´AGATA
31 SACRO CUORE
30 SPADAFORESE
29 COLLESANO
25 CASTELDACCIA
15 VALLE DEL MELA
11 AQUILA

Città di Bagheria e Torregrotta penalizzate di un punto

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it