24 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL MERI´ CI PROVA, IL TORREGROTTA DILAGA - Nel turno d´esordio, bella prova corale dei rossoblù che schiantano gli ospiti e conquistano i primi tre punti della stagione.

10-09-2017 19:40 -
I giocatori rossoblù rispondono al saluto dei tifosi a fine partita



CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE C 2017/18 – 1^ GIORNATA
TORREGROTTA (ME) – Campo Sportivo Comunale "P.Gangemi" – domenica 10/09/2017 ore 15,30


TORREGROTTA – 4
MERI´ – 1

MARCATORI: 13´ Papale (M), 24´ Manzella (T), 48´, 56´ e 78´ Isgro´ (T)

TORREGROTTA: Vinci, Merlino (82´ Giorgianni), Mamone, Mondo (90´ Marchese), Iovine, Di Stefano, Manzella, Arena A., Sindoni, Arena G., Isgrò (79´ Sittineri)
a disp:Foti, La Spada, D´Angelo, Borelli
all.: G.Borelli

MERI´: Lanza, Lo Presti (58´ Mastroeni), Caliri, Furnari A., Furnari L. (45´+2 A.Impala´), La Rosa, Ancione (86´ Pizzurro), Impala´ G., Papale (90´ Quattrocchi), Serraino, Catanzaro (76´ Mandanici)
a disp.: Spinella, Elezi
all.: F.D´Amico

ARBITRO: Antonio LA ROSA (Barcellona PdG)
ASSISTENTI: Salvatore DE PASQUALE e Giuseppe Nazareno CARUSO (Barcellona PdG)

ANGOLI: 4-1 per il Torregrotta (p.t.3-0)
RECUPERO: 3´ + 4´
AMMONITI: 26´ Furnari A.(M), 58´ G.Arena (T) e Mastroeni (M), 68´ Iovine (T) e Di Stefano (T), 89´ Caliri (M)
OFF-SIDES: 8-0 per il Torregrotta (p.t.3-0)



Torna finalmente alla vittoria "pesante" il Torregrotta, che bagna l´esordio in campionato con un sonante 4-1 sul Merì a conclusione di un match iniziato in salita per via della rete del momentaneo vantaggio ospite, ma che i ragazzi di Borelli hanno saputo subito raddrizzare, rimettendo la gara in parità poco dopo con una precisa incornata di Manzella e, nella ripresa, sfruttando la giornata di grazia di Alessandro Isgrò, autentico mattatore del match e autore della tripletta che ha permesso ai suoi di incamerare i primi tre punti della stagione.

Vittoria dunque che fa morale e che se metabolizzata a dovere e senza voli pindarici, rappresenta un ottimo viatico alla vigilia della difficile trasferta di domenica prossima a Trecastagni dove i progressi fatti registrare questo pomeriggio dalla compagine del presidente Nino Sindoni, attenderanno conferme.

Unica nota stonata, l´infortunio occorso alla fine del primo tempo al centrale difensivo ospite Luca Furnari, costretto ad uscire accompagnato a braccia da alcuni compagni a seguito di un contrasto fortuito a centrocampo con Alessandro Arena e dal quale il n.5 del Merì ha avuto la peggio. Al bravo Luca, l´augurio che si tratti di una danno di lieve entità e di una pronta guarigione.


LA CRONACA:
Dopo una iniziale fase di studio contrassegnata da un equilibrio quasi assoluto, ad aprire le marcature improvvisamente sono gli ospiti che al 13´, sfruttando un errato disimpegno torrese sulla trequarti locale, guadagnano una punizione dai 20 metri leggermente decentrata sulla sinistra.
Si incarica di calciare Serraino che costringe Vinci a distendersi sulla sua destra e togliere la sfera indirizzata a fil di palo, ma sulla corta respinta del portiere rossoblù, Papale è il più lesto di tutti e deposita a rete sguarnita.
Il Torregrotta non ci sta e riordina subito le idee mostrandosi minacciosi già al 19´ con Isgrò che recuperata palla all´altezza della linea mediana del campo sotto la gradinata, si rende autore di una sgroppata e mette al centro dove la retroguardia giallorossa libera come può.
Due minuti più tardi, i rossoblù vanno vicinissimi al pari con Luca Mondo, che sfrutta un pallone filtrato tra le maglie della difesa ospite e presentatosi tutto solo davanti a Lanza, lo grazia con una conclusione a mezza altezza che l´estremo meriense respinge d´istinto.
Il pari però è nell´aria e si concretizza al 24´ quando sugli sviluppi di una punizione calciata da Giovanni Arena quasi all´altezza del cerchio del centrocampo, Di Stefano dalla sinistra si produce in uno spiovente a centroarea dove Manzella svettando su tutti, corregge di testa girando nell´angolino più lontano della porta difesa da Lanza.
Sulle ali dell´entusiasmo, il Torregrotta prende decisamente in mano le redini del match, mentre il Merì non trova spazi per una reazione degna di tal nome ed esce gradatamente di scena.
Al 32´ da una rapida triangolazione tra Sindoni ed Isgrò, quest´ultimo giunto in prossimità della linea di fondo dosa male il cross al centro per l´accorrente e smarcatissimo Manzella.
L´undici del trainer ospite Fortunato D´Amico, ha un sussulto al 34´ con il solito Serraino, che vince un contrasto e tenta la soluzione dalla distanza, chiamando in causa Vinci che respinge. Merlino libera definitivamente la propria area.
Al 36´ Isgrò inizia a insidiare la porta avversaria producendosi in un sinistro a rientrar e dal vertice dell´area di rigore, che manda la sfera a stamparsi sulla traversa. Manzella, appostato in area, recupera il pallone ma si vede "murata" in angolo la conclusione.
In chiusura di parziale, tambureggiante ed avvolgente manovra offensiva torrese, che porta al tiro dal limite Giovanni Arena la cui conclusione sibila di poco alla sinistra di Lanza.

La ripresa vede il Torregrotta proiettarsi subito in avanti alla ricerca del vantaggio che arriva dopodal calcio d´avvio quando Giovanni Arena dal cerchio di centrocampo, innesca con una precisa sventagliata in profondità lo scatto di Isgrò che entrato in area, trafigge il portiere in uscita con un rasoterra che si insacca alla sinistra.
Il 3-1 sembra cosa fatta due minuti dopo quando Mondo viene lanciato sulla destra ed entrato in area si ripresenta in solitudine davanti all´estremo ospite, ma pecca in un eccesso d´altruismo, porgendo sul versante opposto per l´accorrente Isgrò che giunge però con un attimo di ritardo sulla sfera.
La terza rete torrese non tarda comunque ad arrivare e giunge al 56´ con lo stesso Isgrò che sfrutta una grossolana indecisione della retroguardia avversaria e rubata palla entra in area e da posizione angolata chiude in diagonale alle spalle dell´incolpevole Lanza.
A chiudere definitivamente il match, arriva al 78´ il tris dello scatenato n.11 torrese che riceve un lancio dalle retrovie ad opera di Mondo e scattato sul corridoio di sinistra, beffa il malcapitato estremo ospite con un pallonetto che si insacca per il definitivo 4-1.
Al triplice fischio del signor La Rosa, tutti sotto la gradinata a raccogliere i meritatissimi applausi degli "ultras" che hanno accompagnato i loro beniamini verso gli spogliatoi intonando un beneaugurante "vi vogliamo così".
Domenica, altra sfida delicata...si va al "La Carlina" per render visita all´ostico Trecastagni, reduce dal buon pari del "Marullo" con la Messana.





Realizzazione siti web www.sitoper.it