19 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LO SPORTING TAORMINA VOLA, L´ATLETICO VILLAFRANCA PRECIPITA - Sorpasso in vetta a tre turni dal termine. Lo Sporting batte la Castelbuonese e vola in testa al girone. Atletico Villafranca, adesso la retrocessione è aritmetica

17-03-2014 07:00 -


Va dunque allo Sporting Taormina il big-match del girone B di Promozione che a tre giornate dalla conclusione ha decretato il sorpasso in vetta alla classifica da parte della formazione jonica ai danni della ex-capolista madonita.
Abdica il Città di Milazzo, raid da tre punti del Torregrotta, cade ancora una volta il Riviera Messina Nord, prossimo alla retrocessione diretta insieme al Ghibellina che ha osservato il turno di riposo, nella giornata in cui l´Atletico Villafranca è matematicamente in Prima Categoria.

Questi i dati salienti della 12^di ritorno del girone nord-orientale che ruotava attorno alla sfida del "Bacigalupo", vinta dallo Sporting Taormina con il secco 2-0.
Adesso la classifica al vertice vede gli jonici due lunghezze avanti e con un calendario che proporrà nelle ultime tre puntate, due trasferte (a Torregrotta domenica ed a Sant´Angelo di Brolo all´ultima giornata) e la Fiumefreddese sul campo amico.

Viceversa per l´undici palermitano, all´orizzonte due gare al "Failla" (Mamertina domenica e Pistunina in chiusura) e l´unica trasferta sul campo del Riviera Messina Nord.
Calendari quindi che autorizzano ad ipotizzare che lo Sporting parta con un vantaggio tutt´altro che rassicurante.

Tra gli altri confronti del programma, spiccava il match del "Grotta di Polifemo" nel quale la coriacea Santangiolese imbriglia il Città di Milazzo e passa addirittura in vantaggio .La reazione degli uomini di Gaetano Accetta è tardiva e per i mamertini si tratta di un pari che ai fini pratici significa salutare il primo posto e preparare i play-off e la Coppa Italia se in casa milazzese non si vuole parlare per il secondo anno consecutivo di un fallimento.

Scorrendo la classifica, il Pistunina passa con facilità al "Bonanno" e conquista tre punti che consolidano il quinto posto ma visti i distacchi servono ben poco in chiave play-off, costringendo alla resa un Riviera Messina Nord che con l´ennesimo passo falso vede ridotte ormai al lumicino le speranze di disputare l´appendice salvezza del play-out.
La Mamertina chiude in crescendo questo finale di campionato e non si ferma più, cogliendo la terza vittoria consecutiva ai danni di una Ciappazzi non più effervescente e che viceversa giunge al terzo stop di fila che fa scivolare l´undici di Papale al decimo posto.
Da pronostico le affermazioni di Castelbuono e Randazzo che conquistano la permanenza virtuale con tre turni di anticipo. Netta quella della squadra di Ciccio Nardi che mette sotto nella ripresa una Fiumefreddese rimasta negli spogliatoi anche dopo l´intervallo.
Meno agevole del previsto quella del Randazzo che deve attendere il quarto d´ora finale per avere ragione di un Atletico Villafranca che anche in terra etnea disputa la propria gagliarda partita prima di arrendersi all´evidenza ed all´artimetica (anche facendo l´en-plein nelle prossime tre partite, i biancoverdi di Galletta toccherebbero al massimo quota 16 e non disputerebbero il play-out per la regola dei 10 punti di distacco) .Al sodalizio bianco verde formuliamo l´augurio più sincero di un pronto ritorno nelle categorie più consoni alla piazza.

Successo preziosismo e che profuma di permanenza infine per l´indomito Torregrotta che a Sinagra alza bandiera corsara nonostante quattro assenti per squalifica e tre defezioni e con la doppietta dell´implacabile Saporita, piega la formazione di casa, salendo a quota 30 e mettendo così più di un´ipoteca sulla permanenza. Per il manipolo di Andrea Ioppolo si tratta di uno scivolone imprevisto ma che, classifica e distacchi alla mano, non dovrebbe costituire motivo di preoccupazione.

Realizzazione siti web www.sitoper.it