22 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

MANCUSO: "CI ATTENDE UN CAMPIONATO DI SOFFERENZA MA ACCETTIAMO LA SFIDA" - Intervista col neo-tecnico del Torregrotta.

20-07-2016 20:00 -





Dopo l´esperienza della scorsa stagione in Eccellenza sponda-Giarre, per mister Carmelo Mancuso, il ritorno in Promozione si chiama Torregrotta, squadra contro la quale, alla guida del Forza Calcio Spadaforese nella stagione 2014/15, ha praticamente fatto en-plein, estromettendo i rossoblù al primo turno di Coppa Italia (2-1 torrese al Comunale, 1-0 spadaforese nel retour-match) per poi calare un doppio 2-1 in campionato, chiuso con la finale play-off del girone persa a Troina.

Dopo la promozione in Eccellenza, la società rossoblù parte dunque dal tecnico palermitano che torna in terra peloritana in un periodo particolare per il club di Viale Europa, incredibilmente costretto a rivedere i propri programmi, laddove sembravano esserci le condizioni per una conferma in blocco della squadra che aveva fatto saltare il banco, contendendo il primato fino a tre minuti dalla conclusione della stagione regolare alla favorita Città di Sant´Agata, prima di imporsi ai tiri dal dischetto sul Castellammare nell´emozionante atto finale di Caltanissetta.

Tutto ciò non sembra tuttavia impressionare più di tanto il coach neo-incaricato, che accetta la sfida, come potrete leggere l´intervista rilasciata al sito "www.messinanelpallone.it" e che proponiamo integralmente ai nostri lettori.

Un ritorno, coinciso con un´avventura, appunto quella sulla panchina del Torregrotta, nel momento più difficile della società, costretta a ricominciare da zero: "Nel calcio ci sono tante componenti che si devono sempre allineare – ha commentato l´allenatore -. Io sono in quest´ambiente da più di 35 anni e le sfide non mi spaventano. Sicuramente, per affrontare un campionato di Eccellenza, dobbiamo allestire la squadra in maniera importante perché mancano diverse pedine. Inizialmente c´era la possibilità di confermare il blocco di giocatori dello scorso anno e, invece, di quei ragazzi non è rimasto nessuno e la squadra dev´essere rifondata".

Una vera e propria fuga con i vari Sciliberto, Rasà, Bertino, Battaglia, Sgrò, Bonaffini che hanno preferito altri lidi: "Purtroppo, in queste categorie, i ragazzi non capiscono che investire su loro stessi è più importante che guadagnare qualche euro in più o meno. Penso sia successo questo a Torregrotta, una società piccola e sana con un presidente passionale. Abbiamo fatto una chiacchierata, ci siamo capiti subito perché, per me, il calcio è quello che si fa sul campo dove le capacità di ognuno dovrebbero fare la differenza. Adesso, dobbiamo individuare quei giocatori che possano affrontare e giocare in Eccellenza, abbiamo messo gli occhi su qualcuno e cercheremo di completare il quadro, ma rispettando gli obiettivi societari e con il potenziale economico adatto. Cerchiamo giocatori che sposino questo progetto, che va oltre il lato economico", ha sottolineato mister Mancuso, che, nei primi giorni da tecnico rossoblù, sta valutando gli elementi a disposizione, con il solo portiere Vinci "superstite" della passata stagione oltre agli juniores, e, soprattutto, cercando i giusti innesti. E tra i volti nuovi, uno potrebbe essere Francesco La Corte, attaccante che, negli ultimi anni, ha giocato in Prima categoria con l´Atletico Messina: "La squadra va rifondata e potenzialmente sarà un po´ più problematico, perché bisognerà assemblare dei ragazzi che non hanno mai giocato insieme. Il campionato di Eccellenza è duro e competitivo e, in questo momento, non è una questione di nomi, ma cerchiamo le soluzioni migliori in linea anche con il budget, sbagliando meno possibile".

Stagione che si preannuncia subito in salita, quindi, per mister Mancuso, che avrà il compito di sorprendere ancora dopo i play-off conquistati due anni fa in Promozione con l´FC Spadaforese e l´ultima salvezza con il Giarre. La matricola Torregrotta spera in una salvezza da raggiungere, possibilmente, senza passare dai play-out: "Lavoriamo per disputare un campionato tranquillo. In questo momento il Torregrotta è in fase di ristrutturazione, ma l´obiettivo della società è il mantenimento della categoria. Bisognerà rifondare staff tecnico e squadra – ha ribadito Mancuso – quindi, se pensiamo di affrontare un campionato in discesa ci sbagliamo. L´Eccellenza è diversa, ha un altro tipo di competitività e si deve affrontare con la giusta determinazione. Dobbiamo lavorare per assemblare una squadra competitiva prima possibile, perché ci attende un campionato di sofferenza per mantenere la categoria".


fonte: www.messinanelpallone.it

Realizzazione siti web www.sitoper.it