12 Luglio 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

NESSUN ALLARMISMO MA OCCHIO ALLA MAMERTINA - Il Torregrotta avvia la preparazione per la trasferta a Galati.

22-01-2013 16:30 -
Una fase della gara d´andata tra Torregrotta e Mamertina


Ripresa degli allenamenti questa sera al Comunale per Il Torregrotta che avvia la settimana di preparazione alla difficile trasferta di domenica prossima.
Avversario di turno sarà infatti la Mamertina di Massimo Bontempo, che insegue i rossoblù ad una sola lunghezza di distacco e reduce dal pari a reti bianche ottenuto sul campo del Sant´Agata.
Sei le vittorie (Cus Palermo, Real Calcio, Collesano, Montemaggiore, Equipecomprensorio e Patti), due pareggi (Sant´Agata e Spadaforese) e altrettante sconfitte (Sacro Cuore e Cefalù) con 16 reti realizzate e 10 subite. Questo il ruolino di marcia della formazione nebroidea al "Ducezio" dove finora Ferrara e compagni hanno "costruito" le proprie fortune, avendo conquistato 20 dei 24 punti in dotazione.
Impegno tosto quindi, non c´è che dire, per Caragliano e compagni, chiamati a riscattare un periodo di appannamento che all´indomani dell´ultima gara vinta (a Termini Imerese nell´ultima di andata), ha fruttato la miseria di 2 dei 12 punti disponibili, ben 4 in meno rispetto alla fase ascendente del campionato.

La situazione di classifica peraltro, nonostante i concomitanti passi falsi delle altre concorrenti, all´indomani dello scivolone casalingo nel derby col Sacro Cuore, non consente l´ulteriore prolungarsi di quello che si potrebbe definire un pericoloso "andamento lento". Proprio gli ultimi turni di campionato infatti, hanno dimostrato che la fase attuale è caratterizzata da un risveglio generale di formazioni troppo presto date per spacciate.
E´ il caso dei Delfini, brillante sorpresa di questo scorcio di girone di ritorno, ma anche dell´Equipecomprensorio, ospite al Comunale il prossimo 3 marzo (chiedere per informazioni a Rocca ed Igea entrambe bloccate sul pari...ndr), della mina vagante Cus Palermo (cui i rossoblù renderanno visita il 9 marzo) e del Sant´Agata che giocherà fino all´ultimo le proprie carte per la salvezza (da affrontare al Fresina il 7 aprile).

Tradotto in soldoni, il bottino attuale della formazione allenata da Enzo Borelli, non può autorizzare sonni tranquilli, in un momento critico della stagione, con un calendario che di settimana in settimana va facendosi sempre più impegnativo e in una stagione segnata dalle numerose "incompiute" di una squadra che costruisce tanto ma concretizza poco (e quando vi riesce, vengono sbandierati fuorigioco nettamente inesistenti come evidenziato dalle riprese televisive in occasione del gol di Aricò domenica contro il Sacro Cuore...ndr) e per di più continua a pagare dazio ad ogni minimo errore.

Ovviamente, ogni allarmismo è in questo momento fuori luogo anche se è bene tenere le antenne dritte. La squadra ha dimostrato in più di una circostanza di essere competitiva e di poter giocare alla pari con chiunque e, già in passato, di saper reagire alle difficoltà. In quest´ottica la trasferta al Ducezio fornisce già di per sé, stimoli in abbondanza per rimboccarsi le maniche e, in tutta serenità, prepararsi a dovere per un impegno da affrontare col massimo rispetto per l´avversario, ma con la consapevolezza di avere i mezzi per mettere in difficoltà una Mamertina che sorretta dal calorosissimo tifo dei propri sostenitori, cercherà di operare il sorpasso in classifica.
Si ritorna dunque a lavorare in vista della trasferta in calendario. Dovrebbero tornare ad allenarsi in gruppo, sia Gregorio Battaglia che Rocco Pino, assenti nelle ultime due gare ufficiali disputate. Qualche apprensione inoltre per Domenico Cambrìa, il portiere classe ´95, in campo contro il Sacro Cuore nelle battute conclusive del derby e ieri costretto ad abbandonare nel corso del primo tempo della partita di campionato Juniores, vinta dall´undici torrese sul campo del Venetico.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account