19 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

NESSUN DRAMMA, NESSUN RIMPIANTO. DA STASERA SI PENSA ALLA JONICA - Archiviato il primo stop in campionato, la squadra avvia la preparazione per il big match di domenica.

24-11-2015 06:00 -

Ripresa degli allenamenti questo pomeriggio alle 17,30 per il Torregrotta di Giannicola Giunta in vista del prossimo impegno in calendario contro la Jonica in forte ascesa, match che oltre alle difficoltà derivanti dalla consistenza e dell´ottimo momento di forma dei santeresini di Moschella, giunge all´indomani del primo stop di campionato, maturato alla decima esibizione di Sciliberto e compagni dopo 5 vittorie e 4 pari.
Nessun dramma naturalmente in casa rossoblù, dove se la serenità era di casa in tempi passati quando la squadra si dibatteva nelle scorse stagioni tra le sabbie mobili della zona play-out, figurarsi adesso con un bilancio finora più che lusinghiero.

Innegabile tuttavia l´amaro in bocca per l´epilogo del match di sabato scorso, giunto a conclusione di una partita che sembrava ormai incanalata sui binari di un pari che avrebbe fedelmente fotografato i valori espressi in campo dalle due formazioni, premiando i rossoblù per l´ottima prova fornita anche giocando per quasi un´ora e senza soffrire più di tanto con l´handicap dell´uomo in meno. Forse, se un appunto va fatto nei confronti del Torregrotta, è stato quello di non aver tradotto in gol, la personalità e la superiorità mostrate nei primi 20´ di gara, nel corso dei quali ha letteralmente messo all´angolo sin dal calcio d´avvio, un Barcellona apparso confuso e sorpreso dai rossoblù capaci di ammutolire il "D´Alcontres" di fede locale..

Riavvolgendo il nastro della partita, l´immediata reazione al rigore subito e la conseguente espulsione subita da Leo sostituitosi a Vinci sulla linea di porta, aveva dato un´ulteriore dimostrazione di solidità della squadra che senza disunirsi aveva controllato la sporadiche iniziative barcellonesi, al punto da non far assolutamente notare i quasi 60´ di inferiorità numerica. Quello del 90´ con l´intervento irregolare non fischiato su Squadrito ed il successivo angolo da cui è scaturito il gol-partita nonostante il prodigioso intervento istintivo di Vinci, va quindi inquadrato e fino a prova contraria, alla stregua di un episodio come tanti che si verificano nell´arco di un campionato e se è vero che nell´arco di una stagione gli episodi tendono a compensarsi, è altrettanto innegabile che finora, tra gol annullati e sviste varie, per quanto soddisfacente, la classifica del Torregrotta avrebbe potuto assumere connotati ben diversi da quelli attuali.

Adesso comunque è tempo di mettere da parte recriminazioni e rimpianti. Occorre guardare avanti senza perdere di vista l´obiettivo permanenza in tempi più brevi possibili, pensando al successivo "cliente" proposto dal calendario e, se il Barcellona di Granata era di quelli difficilissimi, non è da meno questa Jonica che giungerà domenica al Comunale forte delle due vittorie consecutive (a Mili col Città di Messina e domenica scorsa in casa col Mistretta), che hanno rilanciato l´undici di mr.Moschella immediatamente alle spalle del Torregrotta.

Si inizierà con il gruppo alle prese con il martedi riservato alla parte atletica. Domani, mercoledi, allenamento a ranghi ridotti per via dell´impegno juniores nel pomeriggio, che costringerà Giunta a dover fare a meno dei vari Campanella, Falcone, Isgrò, Maisano, Marino, Romeo, Sittineri e Trovato, convocati da Peppe Nastasi per il match pomeridiano del campionato nel quale gli "under" rossoblù sono chiamati a difendere la leadership del girone.
Quindi, da giovedi, gruppo compatto, per completare la preparazione in vista del severo impegno contro la squadra dell´ex rossoblù Francesco Monaco e nelle cui file milita Luvito (Castelbuono, Sancataldese, Città di Randazzo e Troina, le società in cui ha militato nelle ultime due stagioni) attuale capocannoniere del girone con 7 reti davanti a Fugazzotto del Camaro con 6 ed al tandem, Calabrese-Rasà con 5 centri.

Realizzazione siti web www.sitoper.it