29 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

"NIENTE PAURA, NE USCIREMO PRESTO FUORI" - Nell´intervista del dopo-Castelbuono, il tecnico rossoblù, ottimista sul futuro della squadra.

18-11-2013 13:30 -
Enzo Borelli, il tecnico del Torregrotta

A quasi quarantott'ore dalla sconfitta nell'anticipo contro il Castelbuono 1975, analizziamo il momento poco felice della squadra con il tecnico rossoblù, Enzo Borelli, che pur nell'amarezza del momento, non perde il suo solito buonumore e la consueta disponibilità al dialogo:

Mister, tre sconfitte consecutive in campionato, 10 gol incassati, ma soprattutto una classifica che almeno per il momento ci vede in piena zona play-out...

B - "...provo tantissima rabbia nel guardarla perché veniamo puniti oltre i nostri demeriti. Sapevamo sin da questa estate, per via della linea verde attuata in maniera consistente come non mai, di andare incontro ad una stagione molto impegnativa, ma ciò nonostante, a parte qualche gara, abbiamo mostrato sempre una nostra identità di squadra, esprimendo un gioco, a detta degli stessi avversari di turno, piacevole e che in avanti comincia a diventare anche concreto. Purtroppo in questo momento, inutile nascondersi, perché i numeri parlano chiaro, è la difesa il reparto dove lamentiamo qualche assenza di rilievo e che giustifica in parte, ma non totalmente è chiaro, i parecchi gol subiti.
Mi conforta il fatto che lo spogliatoio sia compatto, composto da un gruppo di bravi ragazzi, tutti amici tra di loro e che si aiutano l'un l'altro. Questo mi fa essere ottimista in chiave futura perché so che questo gruppo è coeso e presto ci tireremo fuori dai guai
."


Cos'è accaduto a Castelbuono? La reazione della squadra dopo l'uno-due iniziale lasciava ampi margini per sperare in un sabato pomeriggio diverso...

B - "E' accaduto che abbiamo giocato una buona partita contro un buon avversario ma su un terreno ai limiti della praticabilità e che raggiunto il pari dopo esserci trovati sotto di due reti, abbiamo commesso nella ripresa una di quelle ingenuità su calcio d'angolo, che quando ti trovi davanti gente del calibro di Marandano, paghi sistematicamente. Ma la squadra, bisogna ammetterlo, ha avuto una reazione forte e se si passa su un campo di quelli dallo 0-2 al 2-2, qualcosa vorrà pur dire."

Già, ma poi c'è stato l'ennesimo cartellino rosso della stagione. E' dalla terza di campionato che non si finisce una partita in 11...

B - "Se ti riferisci all'episodio dell'espulsione di Ruben (Saporita...ndr), ha dell'assurdo. Il giocatore aveva appena realizzato il gol del pari (il suo tiro, più un assist che una conclusione verso la porta, è stato deviato in rete da un difensore avversario) ed era venuto verso la panchina per festeggiare insieme il pareggio.
Poi, al rientro in campo, riceve una gomitata da un avversario e viene punita solo la sua reazione, eccessiva è vero, con una manata in faccia al giocatore. Lì però, a mio parere, dovevano essere espulsi tutti e due, ma tant'è, è andata così e discutere una decisione così della terna, non ha senso, ma sta di fatto che da quell'episodio la partita ha avuto una svolta decisiva a nostro sfavore. Il ragazzo, era mortificato per il cartellino rosso rimediato e per aver lasciato i compagni in inferiorità numerica, anche perché il match stava prendendo una piega a noi congeniale
."

Il calendario frattanto non ci è amico. Domenica arriva al Comunale un Sinagra gasato al massimo per aver inferto la prima sconfitta alla Castelbuonese, sette giorni dopo ci sarà la trasferta di Taormina dove ci attende uno Sporting lanciatissimo.

B - "Abbiamo dovuto affrontare nelle scorse stagioni, situazioni critiche come, se non addirittura più preoccupanti di questa, per cui non mi lascio impressionare dalla classifica attuale o dagli avversari che propone il calendario, perché so di avere in mano una squadra che a pieno organico può mettere in crisi chiunque. Purtroppo ciò ultimamente non è mai accaduto per via delle ripetute squalifiche e accadrà lo stesso anche domenica prossima quando ospiteremo il Sinagra senza poter schierare Saporita, ma state certi che quelli che scenderanno in campo, sputeranno l'anima pur di fare risultato."

In vista del prossimo turno in calendario, la squadra tornerà in campo domani (martedi) alle 18 per avviare la quattro giorni di allenamenti che si articolerà con le normali sedute durante le quali i giocatori della rosa alterneranno tattica ed atletica nei primi due giorni (martedi sera, in campo i "senior" stante l'impegno juniores del pomeriggio). In fase di programmazione l'amichevole in famiglia di giovedi sera contro gli Allievi Regionali. Chiusura con la rifinitura del venerdi e la lista dei convocati per domenica.

Realizzazione siti web www.sitoper.it