11 Luglio 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

LA CAPOLISTA FA LA VOCE GROSSA - Impresa del Rocca che espugna Milazzo. Cade il Cefalù. Igea sempre più su.

19-11-2012 12:30 -
La conferma del Rocca Caprileone che strapazza il Sacro Cuore, il primo k.o. di campionato del Cefalù ad opera della Ciappazzi e la strepitosa rimonta vincente dell´Igea Virtus in quel di Collesano. Giornata particolarmente ricca di emozioni, l´undicesima del Girone B, che ha fatto segnare tre vittorie casalinghe, altrettante in trasferta e due pari, in un turno che verrà ricordato anche per i calci di rigore falliti (ben 4 dei 9 concessi) e contrassegnato da tre gare decise allo scadere (a Terme Vigliatore, Palermo e Torregrotta).

Il turno appena disputato, era incentrato sul big-match di sabato, nel quale un Rocca Caprileone autoritario, ha sbancato il campo del Sacro Cuore, allungando la striscia di vittorie consecutive (6), interrompendo la serie positiva degli ambiziosi milazzesi ma, quel che più conta, confermandosi sempre più capolista solitario del girone, grazie anche allindiritto aiuto della solida Ciappazzi che con un calcio di rigore trasformato da Tonino Leone in pieno recupero, infligge al Cefalù la prima sconfitta di campionato, che mette le ali all´Igea Virtus, unica del lotto a rimanere ancora imbattuta e che, con una ripresa sontuosa, ribalta l´1-3 dei primi 45´, si impone 4-3 a Collesano, condannando l´undici madonita all´ennesima sconfitta.
Di strettissima misura e sul filo di lana, il Montemaggiore riesce a spuntarla nel derby sul campo dei Delfini. Di Iannolino, allo scadere, la rete che permette a Vegna e compagni, in attesa del recupero di mercoledi contro il Collesano, di mantenere il contatto con le prime della classe.
Pari a reti bianche a Galati Mamertino, dove la Spadaforese riesce a resistere agli assalti della compagine di Massimo Bontempo, chiudendo con uno 0-0 che lascia l´amaro in bocca soprattutto tra i padroni di casa.
Altra sagra del gol, dopo Collesano, è quella cui si è assistito al "Fresina", dove Delfio Calabrese vince il duello a distanza con il bomber del Patti Antonio Catalfamo, regalando al Sant´Agata un tonificante successo (4-2) sul Patti, che continua a segnare il passo con 1 punto nelle ultime 8 gare disputate..
Torna al successo dopo quasi un mese e mezzo, il Real Calcio che fa suo, col più classico dei risultati, il secondo derby palermitano in programma, contro la solita Equipecomprensorio formato trasferta.
Minuti finali ancora una volta alleati del Torregrotta da "X-factor", che contro un volitivo e determinato Cus Palermo, parte ancora una volta "ad handicap" (la quarta nelle ultime 5 gare), trova il modo per fallire il primo tiro dal dischetto concesso nella stagione, ma azzecca la sostituzione nel finale, agguantando un pari che, con la regola dei tre punti, assume la fisionomia di un contentino.

In classifica, il Rocca allunga sul resto del plotone. Al secondo posto si insedia un nuovo inquilino, l´Igea Virtus che sfratta il Cefalù adesso terzo. Sant´Agata e Ciappazzi, grazie alle rispettive vittorie prendono quota e stazionano in una situazione di classifica più tranquilla. Il Real Calcio raggiunge la Mamertina che non sfrutta il doppio turno casalingo (all´attivo 1 punto su 6), lasciando dietro il Torregrotta che da ieri sera, occupa l´undicesima e scomoda piazza con la quale si apre la zona rischio che vede i Delfini, arrancare sempre più a fondo.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account