01 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

PANETTONE INDIGESTO PER LA JUNIORES – A Mili Marina, nel confronto al vertice col Città di Messina, i rossoblù vanno incontro alla sconfitta per 3-1e subiscono il sorpasso.

22-12-2015 06:00 -




CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES – PRIMA FASE – DP MESSINA – GIRONE A
9^ GIORNATA DI ANDATA
MILI MARINA (ME) – Lunedi 21/12/2015 – ore 15


CITTA’ DI MESSINA – 3
TORREGROTTA – 1


MARCATORI: 14´ Libro (CM), 52´ Trovato (T), 61´ e 84´ Codagnone (CM)

CITTA’ DI MESSINA: Gervasi, Agrillo (31’ La Rosa), Scarfì, Morabito (54’ Di Stefano), Cesareo, Crucitti, Libro (75’ D’Amico), Florio, Codagnone, Ballarò, Galletta
A disp.: Maisano A., Silvestri, Augliera
All.: S.Basile (in panchina D.Ardizzone)

TORREGROTTA: Marino, Mondo, Isgrò, Pruiti Ciarello (81’ Marchese), Giorgianni, Maisano, Lisa (41’ De Vita), Falcone, Trovato (87’ Gangemi), Campanella, Puleo
A disp.: Merlino, Sittineri
All.: G.Nastasi

ARBITRO: D.La Rosa (Messina)

ANGOLI: 4-1 per il Città di Messina (p.t.2-0)

AMMONITI: 45’+1 Campanella (T), 56’ Falcone (T), 64’ Galletta (CM), 69’ Scarfi’ (CM), 75’ Giorgianni (T), 90’+3 Codagnone (CM)

OFF-SIDES: 2-0 per il Torregrotta (p.t.1-0)

RECUPERO:1’ + 4’

Sorpresa amara nel turno pre-natalizio del campionato Juniores per gli “under” rossoblù, che sotto l’albero di Natale trovano il primo stop stagionale ad opera del Città di Messina al termine di 90’ nei quali l’undici di Nello Basile, ha legittimato con una condotta di gara determinata e concreta, la supremazia territoriale messa in mostra per buona parte della contesa. Per la squadra di Peppe Nastasi, la sconfitta, alla luce di quanto visto nell’arco del match tutto sommato evitabile, non pregiudica il prosieguo della stagione ma non può evitare il sorpasso in classifica dei peloritani che al termine del girone di andata, sopravanzano i tirrenici di una lunghezza fregiandosi del “platonico” titolo di “Campione d’Inverno”.

L’avvio di gara rossoblù è tuttavia confortante. Il Torregrotta infatti si dimostra disinvolto ed al 6’ Falcone, intercettata la sfera sulla linea mediana, porge in profondità per Trovato che chiama in causa Gervasi pronto all’intervento.

All’11’, il primo squillo messinese giunge su angolo calciato dalla sinistra ad opera di Ballarò. Il capitano giallorosso crossa in mezzo dove Scarfì con perfetta scelta di tempo anticipa tutti e gira di testa centrando in pieno la traversa.

Tre minuti più tardi, i padroni di casa passano in vantaggio su uno svarione torrese in fase di uscita dalla propria trequarti. Galletta ruba palla ad Isgrò sull’out di destra e rasoterra mette in profondità per l’accorrente Libro che anticipa il diretto avversario e corregge a rete con palla che si insacca nell’angolo più lontano alla destra di Marino.

Il vantaggio galvanizza l’undici locale che al 18’ con Ballarò si presenta al tiro. La conclusione al volo del capitano del Città di Messina termina fuori non di molto alla destra di Marino.

L’estremo rossoblù, è decisivo al 26’ quando si oppone d’istinto evitando la capitolazione su conclusione ravvicinata di Galletta servito da Codagnone.

Al 41’ il Torregrotta deve fare a meno di Leo Lisa, che leggermente claudicante è costretto a lasciare anzitempo il rettangolo di gioco, rilevato dal compagno di squadra tra gli Allievi, De Vita.

In avvio di ripresa, il Torregrotta appare più determinato nel voler raddrizzare il match e già al 2’ su punizione di Falcone, Maisano gira di testa ma non trova lo specchio della porta.

La maggiore iniziativa in questa fase di gioco, viene così premiata al 52’ quando un lancio dalla trequarti torrese sull’out di sinistra, mette Isgrò in condizione di involarsi sulla fascia e porgere in area un traversone basso per Trovato che tutto solo davanti a Gervasi, batte da distanza ravvicinata di piatto destro al volo, con il portiere che intuisce ma non trattiene e palla che varca la linea di porta.

E’ il momento migliore dei rossoblù che sulle ali dell’entusiasmo per il pari raggiunto si propongono in avanti al 59’ ancora con Isgrò. Il capitano torrese vede Campanella libero in corridoio centrale e lo serve in profondità, ma il n.10 in maglia bianca viene fermato dal direttore di gara che intravede un fuorigioco ai più apparso inesistente.

Esaurita la spinta del quarto iniziale della ripresa, sono nuovamente i padroni di casa a prendere in mano il pallino del gioco, riportandosi nuovamente in vantaggio al 61’ con Codagnone che svetta indisturbato a centroarea su punizione pennellata da Ballarò dalla destra e indirizza di testa a fil di palo alla sinistra di Marino.

L’aitante centravanti messinese, concede il bis all’84’ quando sul quarto corner per i suoi, riceve palla poco entro l’area torrese quasi sulla linea di fondo e fatti fuori in slalom tre difensori, si presenta da posizione defilata e batte Marino concludendo alla sua destra.

Sul 3-1, la partita sembra non avere più storia, ma l’ultimo sussulto è di marca rososblù, con Maisano che tenta di rendere meno amaro il pomeriggio in riva allo Stretto con un’insidiosissima conclusione dalla distanza sulla quale Gervasi è costretto ad intervenire in due tempi per conservare il prezioso vantaggio.

Il campionato va adesso al riposo al pari di tutte le altre categorie. Per Nastasi ed i suoi ragazzi, adesso secondi in classifica, dopo la pausa si presenta una nuova insidiosa trasferta col derby sul campo dello Sportsoccer Milazzo, in programma lunedi 11 al “Ciantro”, con la quale si aprirà un girone di ritorno, nel quale ogni incidente di percorso potrebbe risultare fatale ai fini del passaggio del turno.

Realizzazione siti web www.sitoper.it