23 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

I GIOVANISSIMI SI REGALANO UNA DOMENICA DA COPERTINA - Con una doppietta di Di Mento, la squadra di Borelli, piega l´indomita Jonica e vola in testa al girone C

11-10-2015 13:00 -
6´ Rizzo, scavalcato dalla punizione di Rosario Di Mento


CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI - GIRONE C - 3^ GIORNATA
TORREGROTTA (ME) - domenica 11/10/2015 ore 10,00



TORREGROTTA - 2
JONICA F.C. - 0


RETI: 22´ p.t. e 6´ s.t. Di Mento (T)


TORREGROTTA: Foti, Arizzi, P.Saporita, Duca, Caselli, Antonazzo, Abate, La Spada, Di Mento, V.Saporita, D´Angelo
A disp.: Panzera, Dfameni, Cannistrà, Bertino
All.: G.Borelli


JONICA F.C.: Rizzo, Interdonato, Ciatto (1´ s.t. Caminiti), Turiano, Palella (19´ s.t. Pellizzeri), Terrizzi (1´ s.t. Cintorrino), Uscenti (10´ s.t. Trimarchi), Giannetto, Di Nuzzo (10´ s.t. Branca), Gaeta, Roberti (1´ s.t. Cassaniti, 24´ s.t. Informante)
All.: P.Filiciotto


ARBITRO: Antonio Di Stefano (Messina)

ANGOLI: 1-1 (p.t.1-1)

AMMONITI: 5´p.t. Turiano (J), 7´ s.t. Interdonato (J), 15´ s.t. Gaeta (J), 28´ s.t. Di Mento (T), 37´ s.t. Caminiti (J)

OFF-SIDES: 2-2 (p.t. 1-0 per la Jonica)

RECUPERO: 0´ + 3´


Prosegue il "magic-moment" dei Giovanissimi Regionali rossoblù che nel "Di Mento-day", piegano con un gol per tempo un´indomita Jonica, sfatando in un sol colpo tre tabù, a cominciare dalle prime reti messe a segno contro gli jonici che l´anno scorso tra andata e ritorno avevano inferto un pesante 0-9, passando ovviamente per il primo successo ai danni di un avversario rivelatosi la scorsa stagione autentica bestia nera delle giovanili torresi sconfitte nel doppio confronto anche con gli Allievi, per finire con la serie di partite iniziali chiuse senza sconfitte, giunta alla terza consecutiva.

A recitare il ruolo di match-winner della gara, come si diceva in apertura, il giovanissimo "puntero" di origini monfortesi, Rosario Di Mento, autore della doppietta che ha fissato il punteggio, ma da elogiare in blocco è tutta la squadra con il suo tecnico Beppe Borelli, che ha bissato la prova coraggiosa e determinata di quindici giorni prima contro la Free Time, sorprendendo una Jonica, che ha mostrato indubbie individualità, ha tenuto per buona parte del match il pallino dell´incontro, ma ha finito col pagare l´attenta disposizione tattica dell´undici torrese, la sterilità in fase offensiva e, soprattutto, la condotta approssimativa del proprio reparto arretrato.

La cronaca delle note salienti si apre al 7´ quando Abate, servito in profondità da D´Angelo, scatta con perfetta scelta di tempo sulla sinistra, ma entrato in area, affretta la conclusione con palla che si perde di poco a lato alla destra del portiere.

Al 15´ sugli sviluppi di un rinvio dalle retrovie, Antonazzo di testa prolunga per la corsa di Abate che da posizione decentrata in diagonale, costringe Rizzo ad un difficoltoso intervento a terra, con la sfera che resa viscida dalla pioggia, attraversa l´intero specchio prima di perdersi sul fondo.

Al 22´ il Torregrotta sblocca il risultato grazie ad una punizione dal lato corto alla sinistra del fronte d´attacco rossoblù, calciata da Abate e sulla quale Rizzo si salva con l´ausilio del palo alla sua destra. La sfera ritorna in campo dove da pochi passi, Di Mento è il più lesto di tutti a ribadire in rete sotto la traversa.

Scossa dal gol subito, la Jonica prova a reagire immediatamente e lo fa al 25´ con il suo capitano Gaeta, il più intraprendente dei suoi, che dopo essersi liberato in dribbling di un paio d´avversari nella trequarti torrese, indirizza dai 20 metri, trovando Foti pronto all´intervento.

Al 30´ il Torregrotta va nuovamente vicinissimo alla marcature su azione di contropiede innescata dal debuttante Duca, che lancia Abate verso l´area di rigore jonica. Il n.7 rossoblù, fa fuori due avversari in dribbing e si accentra, ma cincischia al momento di concludere consentendo il provvidenziale intervento di un difensore che "sporca" il tiro dell´attaccante salvando in angolo.

Il parziale si chiude con gli ospiti in avanti con Terrizzi che a conclusione di un´insistita manovra offensiva all´altezza dei 25 metri, tira verso lo specchio della porta dove Foti è ben appostato e blocca.

La ripresa si apre con Pasquale Filiciotto, il tecnico ospite che cambia volto alla sua squadra, operando subito tre sostituzioni e con la Jonica che parte subito all´assalto a caccia dell´immediato pari.
Non sono neppure trascorsi 30" dal "pronti-via" che Di Nuzzomette sui piedi del neo-entrato Cassaniti, un pallone invitante a pochi passi da Foti, ma il giovane attaccante jonico si lascia ipnotizzare dall´estremo difensore torrese che in tuffo salva il risultato.

La sfuriata di inizio ripresa degli ospiti, viene però gelata al 6´ quando su punizione conquistata nei pressi dell´out di destra all´altezza quasi dei 18 metri, Di Mento calcia direttamente verso lo specchio della porta uno spiovente che beffa Rizzo insaccandosi alle sue spalle per il raddoppio torrese.

Sul doppio svantaggio, la Jonica tende ad avanzare ulteriormente il proprio baricentro, mentre il Torregrotta si affida alle veloci ripartenze. Gli ospiti cercano generosamente di scardinare l´attento dispositivo della squadra di Borelli, finendo però con l´essere costretti ad improbabili conclusioni da fuori di Caminiti al 14´ e Cintorrino al 18´, sulle quali Foti non si lascia sorprendere.

L´unica vera occasione per riaprire il match, si presenta a tre minuti dallo scadere quando Caminiti, si presenta tutto solo davanti a Foti, ma spreca clamorosamente spedendo direttamente sul fondo da pochi metri.

I tre minuti di recupero passano senza particolari sussulti fino al triplice fischio dell´ottimo signor Di Stefano che sancisce la seconda vittoria stagionale dei Giovanissimi del Torregrotta che per ora, grazie anche al turno di stop imposto dal calendario alla capolista Pattese, si godono l´invidiabile posizione in classifica, guardando il resto del gruppo dall´alto, alla vigilia della trasferta di domenica prossima al "Bonanno" dove ad attenderli ci sarà la Polisportiva Pompei.
Per la Jonica, dopo quella in casa con la Pattese, è la seconda sconfitta su tre gare. Un po´ troppo per una compagine come quella santeresina che in questo scorcio iniziale di campionato ha mostrato un preoccupante doppio volto, spietata in casa quanto sprovveduta fuori.

Realizzazione siti web www.sitoper.it