24 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

UN POMERIGGIO DI ORDINARIA FOLLIA - Partita da incubo di un Torregrotta irriconoscibile che cede di schianto alla Santangiolese.

13-10-2013 19:30 -
17' Il gol dell'1-0 santangiolese di Tranchita (col n.7) - foto Pippo Meo
CAMPIONATO PROMOZIONE SICILIANA - GIRONE B - 2013/14 - 6^ GIORNATA
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo Comunale - DOMENICA 13/10/2013 - h.15,30


TORREGROTTA - 1
SANTANGIOLESE - 5


MARCATORI: 17´ Tranchita (S), 37´ Faustino (S), 63´ Tranchita (S), 76´ Rasà (T), 84´ Gullà (S), 91´ Truglio (S)

TORREGROTTA: D.Cambrìa, Carrozza, Cucè, Ruggeri (76´ Mangano), Scibilia, G.Borelli, Donia (46´ G.Cambrìa), Nanìa, Rasà, Sciliberto, Isgrò (46´ Saporita)
a disp.: Vinci, Previti, Pirrone, T.Romeo
all.: E.Borelli

SANTANGIOLESE: Lamonica, Ricciardo, Faustino, F.Pintaudi, Arasi (40´ Truglio), Regina, Tranchita, Bruno (85´ Caruso), Mantegna, Gullà, Palmeri (80´ Spinella)
a disp.: Domianello, T.Pintaudi, Cortolillo, Andaloro
all.: F.Palmeri

ARBITRO: Alfio SELMI di Acireale
ASSISTENTI: Michele Marinaro e Marta Di Franco di Palermo

AMMONITI: 18´ Ruggeri (T), 45´ +2´ Ricciardo (S), 71´ G.Borelli (T)

ESPULSO: 66´ Scibilia (T)

ANGOLI: 3-3 (p.t.1-1)

RECUPERO: 3´ + 4´

OFF-SIDES: 7-0 per la Santangiolese (p.t. 2-0)

NOTE: Spettatori un centinaio circa con rappresentanzs di tifosi provenienti da Sant´Angelo di Brolo. Esordio in Promozione per il difensore rossoblù, classe ´97 Giovanni Carrozza.

Harakiri casalingo del Torregrotta che cede di schianto l´intera posta in palio, sotto i colpi di una spietata quanto concreta Santangiolese che finisce col festeggiare con i suoi tifosi sotto lo spicchio di gradinata del Comunale diventato ormai terreno di conquista, una vittoria che mette le ali al manipolo di Francesco Palmeri e mette a nudo una volta di più le pecche dell´undici torrese che deve recitare il mea culpa per una condotta di gara per lunghissimi tratti inconcludente, nervosa e priva di idee.

Il risultato si sblocca dopo 17´ quando Palmeri, favorito da un rimpallo, va sul fondo e mette a centro-area per la testa di Tranchita il cui stacco aereo viene premiato con la sfera che si insacca nell´angolo alla sinistra della porta difesa da Cambrìa.Al 37´ punizione dalla tre-quarti torrese calciata da Gullà in posizione defilata sulla sinistra. Lo spiovente trova pronto Faustino che anticipando tutti, gira nell´angolo più lontano il pallone del raddoppio.

Ad inizio ripresa, Borelli opera subito due cambi inserendo Saporita e Giovanni Cambrìa, rimasti inizialmente in panca, al posto di Isgrò e Donia, ma la frittata è ormai quasi praticamente fatta anche perché gli ospiti che non stanno a guardare e triplicano al 63´ con Tranchita che su angolo calciato dalla destra da Gullà, si avventa sulla sfera indirizzata sul primo palo e fa secco Cambrìa girando in rete il 3-0 ospite.

Al 66´, piove sul bagnato e i nervi fanno un pessimo scherzo a Salvatore Scibilia, colto in fallo dal direttore di gara che estrae il cartellino rosso diretto e lascia il Torregrotta in inferiorità numerica. La squadra rossoblù tuttavia trova una fiammata per accorciare le distanze dieci minuti più tardi con Rasà abile a districarsi tra alcuni difensori e superare con un dosato pallonetto, il portiere ospite Lamonica.

Il gol segnato tiene viva la speranza di riaprire in extremis la gara perché al minuto 81, il Torregrotta va vicino ancora al gol con Saporita che però fallisce da ottima posizione, spedendo abbondantemente fuori. Dal possibile 2-3 si passa così all´1-4 con Gullà che all´84´ finalizza un contropiede condotto da Mantegna, deponendo in rete da pochi passi l´assist del compagno, con palla che lemme-lemme varca la linea di porta e mette la parola fine al match.
Nel recupero c´è comunque spazio per la quinta marcatura degli ospiti con Truglio che al 91´ sfrutta un clamoroso infortunio del portiere rossoblù che sfortunatamente si lascia sfuggire il pallone sulla prima conclusione del giocatore santangiolese, consentendo al n.17 ospite di toccare in rete da pochi passi. Infine, Saporita allo scadere del recupero, fallisce, solo davanti a Lamonica la palla del 2-5, calciando ancora una volta incredibilmente sul fondo e mettendo i titoli di coda su una partita dal destino già scritto, nella quale si è toccato il fondo e che, anche se adesso sentiremo le prevedibili chiacchiere da bar degli addetti ai lavori (...) con le quali si addosseranno le responsabilità della sconfitta ai gol mancati (soltanto nel finale...ndr), è stata incredibilmente ma altrettanto meritatissimamente persa.

Adesso non resta che rimboccarsi le maniche e raccogliere i cocci lasciati da questa sconfitta che lascia in eredità le squalifiche di Scibilia (espulso) e Borelli (già diffidato). All´orizzonte, c´è il derby di sabato 19 al "Fagnani" con l´Atletico Villafranca, per quello che classifica alla mano può definirsi incredibile a dirsi, un autentico confronto diretto, già, un confronto diretto è quello che resta dopo un pomeriggio da incubo.

PER VEDERE LE FOTO, CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it