28 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

PRIMI SEGNALI DI RISCOSSA CON IL ROCCA CAPRILEONE - Il riassunto del 2011/12 dei rossoblù (16^ puntata)

05-07-2012 01:30 -
E´ certamente la fase più critica della stagione per il Torregrotta che non vince da 7 turni durante i quali ha messo insieme ben 4 sconfitte a fronte di soli 3 pareggi e non va in gol su azione dal 94´ del derby vinto in extremis sul Sacro Cuore.
Peggiore avvio non poteva dunque esserci per Enzo Borelli che non perde la calma e con la collaborazione del fido Andrea Visalii, continua a sottoporre l´intera rosa, sin dal primo giorno di avvento sulla panchina, ad intensissime sedute di allenamento, tese a far acquisire al gruppo, la giusta tonicità ed una tenuta atletica che erano finora risultate, il tallone d´Achille della compagine rossoblù.

Ad aumentare le difficoltà del momento, la "fuga" di Iarrera, Lombardo e Pandolfo, che emulando i precedenti di Arena e Bruschetta, lasciano Torregrotta per accasarsi in Prima Categoria, dove conosceranno una seconda parte di stagione poco felice i primi due, coinvolti anch´essi nel naufragio del Pellegrino. Sicuramente più lieta per Pandolfo, che inseritosi in un contesto già di per sé vincente, si aggiudicherà Campionato e Coppa Sicilia nelle file dell´Atletico Igea.

Tornando ai fatti di casa torrese, il pesante 0-3 di Caccamo col Montemaggiore, per quanto maturato in condizioni quasi proibitive (campo in condizioni precarie e i tre forfait improvvisi tra i titolari), dava la stura a qualche giustificata apprensione, anche se, con il mese di dicembre, la riapertura delle liste di trasferimento, consentiva di "pescare" quegli elementi che avrebbero potuto tornare utili alla causa.
Frattanto, l´ultimo mese dell´anno, si apre con il confronto al Comunale, ospite il Rocca Caprileone, che giunge a Torregrotta con i galloni di matricola rivelazione del torneo, ancora imbattuta in trasferta e che dopo un avvio stentato, pagato lo scotto del noviziato, ha cominciato a marciare in maniera spedita, al punto da isolarsi grazie a quattro successi di fila, in una più che lusinghiera quinta piazza in classifica.
Avversario tosto quindi, quello che si presenta dinanzi all´undici torrese che sfodera una prestazione puntigliosa e determinata contro un Rocca Caprileone, ben messo in campo e che anche al Comunale, legittima quanto di buono si era detto nei suoi confronti, giocando a viso aperto contro i rossoblù affamati di punti.

Termina a reti inviolate, con alcune nitide occasioni per i padroni di casa, ad iniziare con la doppia opportunità del 26´ quando Sciliberto conclude dalla distanza, centrando la traversa della porta difesa da Adamo, con Aricò che non riesce a ribadire in rete sul rientro della palla in campo.
Gli ospiti non stanno a guardare ed al 40´ su corta respinta di De Luca susseguente ad un traversone di Mazzara, Maniàci tira a colpo sicuro con l´estremo rossoblù fuori causa, trovando il provvidenziale intervento di Cambrìa che si oppone col corpo..
La ripresa è meno spettacolare ma pur sempre intensa con l´alternanza dei tentativi di andare a rete, che non sortisce effetto alcuno. Al 73´ ci provano gli ospiti con Pettignano con un destro a girare che impegna severamente De Luca che alza sopra la traversa.
All´83´ il neo-arrivato Platanìa, schierato da Enzo Borelli sin dal 1´, ha infine l´occasione per sbloccare il risultato ma la punizione dal limite calciata dal fantasista messinese, che sorprende Adamo fermo a centroporta, si infrange sul palo alla sinistra dell´estremo biancazzurro, strozzando in gola l´urlo del gol tra i locali.

Alla fine, un nulla di fatto, giusto per quanto visto nell´arco del match, che allunga il digiuno di vittorie e di reti torresi su azione manovrata. Se però, tra gli ospiti c´è chi tira un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo e per la mantenuta imbattibilità esterna, in casa dei convalescenti rossoblù, il pari che giunge a conclusione di un match complessivamente ben giocato, autorizza a sperare che il peggio sia passato.
C´è però lo scoglio del "Farsaci" da dover superare e la Spadaforese che appare quasi allo sbando ed in caduta libera, attende proprio il derby per non precipitare del tutto...


TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo Comunale - 4/12/2011 h.14,30
CAMPIONATO PROMOZIONE SICILIANA - GIRONE B - 13^ GIORNATA


TORREGROTTA - 0
ROCCA CAPRILEONE - 0


TORREGROTTA: De Luca, Sframeli, Lo Presti, Cambrìa, Sgrò, Borelli, Aricò, Scibilia, Sciliberto, (60´ Cerasuolo), Platania, Donia (63´ Battaglia)
All.: E.Borelli

ROCCA CAPRILEONE: Adamo, Smeriglia (79´ Di Giandomenico), Curasì, Giacobbe, Venezia, Mazzara (79´ Crascì), Pettignano, Maniaci, Cannistraci (92´ Conti Nibali), Cocivera, Onofaro
All.: C.Vicario

ARBITRO: Vivoli di Palermo (Pisano e Brancato di Messina)

CORNER: 7-3 per il Rocca Caprileone (p.t. 3-2)
RECUPERO: 3´ + 4´

,


GLI ALTRI RISULTATI DELLA 13^ GIORNATA


CIAPPAZZI - MONTEMAGGIORE - 2-0
50´ G.Cagigi (C), 95´ Iuculano (C)
CITTA´ DI BAGHERIA - TIGER - 1-0
20´ Correnti (B)
CASTELDACCIA - ASPRA - 0-0

COLLESANO - MAZZARRA - 0-4

51´ Bracciolano (M), 65´ Bartuccio (M), 72´ Campo (M), 93´ Bracciolano (M)
NUOVA IGEA - VALLE DEL MELA - 3-1
25´ Giordano (V), 32´ Russo (NI), 44´e 85´ Frisenda (NI)
SANT´AGATA - SPADAFORESE- 4-0
55´ Calabrese (SA), 73´ Nocifora (SA), 81´ Milia (SA), 89´ rig.Calabrese (SA)
SACRO CUORE - AQUILA - -1-1
77´ Granata (A), 91´ Maio (SC)

CLASSIFICA

30 MAZZARRA´
28 CITTA´ DI BAGHERIA*, NUOVA IGEA e TIGER
21 ROCCA CAPRILEONE
18 CIAPPAZZI e SACRO CUORE
16 MONTEMAGGIORE e SANT´AGATA
12 ASPRA, CASTELDACCIA e TORREGROTTA**
10 COLLESANO e VALLE DEL MELA
8 SPADAFORESE
4 AQUILA

CITTA´ DI BAGHERIA penalizzato di 1 punto
TORREGROTTA penalizzato di 2 punti
AQUILA, CASTELDACCIA, CITTA´ DI BAGHERIA e NUOVA IGEA una partita da recuperare


PER VEDERE LE FOTO CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it