24 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA SI REGALA UN FINE ANNO COL BOTTO - Di Leo e Peppe Cucè, le reti del sofferto successo sul Troina dei rossoblù che balzano a centroclassifica.

20-12-2014 20:15 -
L´esultanza torrese dopo il raddoppio di Cucè
CAMPIONATO PROMOZIONE SICILIANA - GIRONE C - 16^ GIORNATA - 1^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo "Comunale" - sabato 20/12/2014 - ore 14,30




TORREGROTTA - 2
TROINA - 0



MARCATORI: 20' Leo, 89' G.Cucè


TORREGROTTA: Vinci, Scibilia (46' Cambrìa), A.Cucè, Bertino, Leo, Irrera, G.Cucè, Cacciotto, Trovato (77' Arnò), Sciliberto, Romeo (58' Merlino)
a disp.: Villani, Falcone, Puleo, Ruggeri
all.: G.Giunta

TROINA: Ventura, Romano (53' Destro), Cantagallo, Di Marco, Pappalardo, Scalìa, Meta (65' Souare), A.Messina, Lu Vito, Marletta, Garrasi
a disp.: Cantale, Biondi, Gianblanco, G.Messina, Miano
all.: G.Pagana

ARBITRO: Roberto BUCOLO di Catania (Tiralongo di Siracusa e Raspanti di Catania)


RECUPERO: 2' + 5'

ANGOLI: 11-0 per il Troina (p.t.4-0)

AMMONITI: 30' Bertino (TO), 33' Cantagallo (TR), 71' Garrasi (TR)

ESPULSO: 90' + 2' Garrasi (TR) per doppia ammonizione

OFF-SIDES: 7-0 per il Torregrotta (p.t. 5-0)

Per lunghi tratti è sembrato "a parti invertite" di essere tornati indietro nel tempo ed al 7 settembre scorso, quando al "Proto" il Torregrotta imperversava nella metà campo avversaria, sfiorando ripetutamente il gol, senza però cavare il più classico dei ragni dal buco, fino a incassare la rete decisiva nella ripresa.
Stavolta, per un'oscura legge della compensazione, i rossoblù di Giannicola Giunta, hanno raccolto il massimo possibile, rendendo vani gli sforzi ospiti che pur cingendo d'assedio la metà campo torrese, tornano a casa a mani vuote ed un carico di recriminazioni.

Un Torregrotta "chirurgico" e cinico fino all'inverosimile, si congeda dal 2014, superando col più classico dei risultati il forte Troina, che giunto al Comunale fermamente intenzionato a portar via l'intera posta in palio, si vede costretto a tornare in terra ennese con una sconfitta che lascia gli uomini di Pagana fermi a quota 24 e lancia i rossoblù del presidente Sindoni che con 19 punti nelle ultime 8 partite disputate (6 vittorie, un pari ed una sconfitta) balzano a centro-classifica con 22 punti.
Risultato determinato da due episodi che hanno penalizzato l'undici ospite ben oltre i propri demeriti, ma che hanno premiato un Torregrotta che ancora una volta in condizioni rimaneggiate, ha disputato una gara di grande applicazione e sofferenza, riuscendo con l'arma più congeniale del contropiede, a conquistare l'intera posta in palio contro una delle migliori compagini finora viste all'opera.

La cronaca dei primi 20' è interamente di marca ospite e si apre già al 3' quando Garrasi, da entro l'area in posizione ottimale, "sbuccia" la sfera al momento di concludere al volo, indirizzando debolmente verso la porta torrese. Cacciotto provvidenzialmente appostato in prossimità della linea, spazza via senza tanti complimenti.
Sul prosieguo dell'azione, il Troina guadagna una punizione che Antonino Messina calcia con potenza costringendo Vinci ad un difficoltoso intervento. Sulla respinta, la sfera giunge a Garrasi che conclude al volo a botta sicura, ma Vinci è superlativo e con un balzo felino dice di no anche al n.11 ennese.
Al 12' sul primo corner della partita, Scalìa svetta di testa ma fallisce il bersaglio di un soffio.
Al 15' iniziativa di Garrasi che si fa largo in area torrese sul versante sinistro e mette in mezzo per Meta che da distanza ravvicinata alza incredibilmente la mira.
Al 20' però, il Torregrotta sblocca il punteggio su una punizione calciata dalla sinistra. Irrera con un preciso spiovente, trova libero sul versante opposto Leo che all'altezza del vertice dell'area piccola, controlla e sull'accenno di uscita del portere, insacca nell'angolo più lontano.

Al 29' nuovamente il Troina dalle parti di Vinci, con un cross di Di Marco dalla sinistra per Meta che in deviazione aerea manda la sfera a sibilare alla sinistra dell'incrocio dei pali.
Al 34' il Torregrotta si rende pericoloso con Trovato che ricevuta palla da Sciliberto, si presenta dinanzi a Ventura in posizione defilata sulla sinistra, ma conclude debolmente sul portiere che interviene in due tempi.
Al 38' Garrasi, per gli ospiti, giunto sul fondo, porge dietro per Antonino Messina che da fuori, con un tiro radente, manda a fil di palo alla destra di Vinci che al 44' dice di no sulla conclusione da entro l'area di Pappalardo.

Nella ripresa, dopo 4', Garrasi in percussione dalla sinistra, entra in area e si presenta da posizione defilata davanti a Vinci che anticipa l'attaccante ennese al momento di concludere a rete.
Al 54' angolo per il Troina calciato da Messina per la testa di Lu Vito. L'attaccante "ex" Città di Randazzo, incorna bene ma fallisce il bersaglio.
Al 63' ci prova Marletta dai 25 metri, con una conclusione ben bloccata dall'estremo torrese.

Il Torregrotta punta tutto sul contropiede ed al 70' Trovato si invola sull'out di destra ma sbaglia la misura del cross per Cambrìa che stava sopraggiungendo.
Al 76' è la volta di Messina per il Troina, che si libera al tiro e rasoterra costringe Vinci a distendersi in tuffo sulla sua destra per sventare in angolo.

L'ultimo quarto d'ora della ripresa è un assedio degli ospiti, ma la squadra di Giannicola Giunta fa quadrato a difesa del prezioso vantaggio, con i minuti che trascorrono inesorabili, facendo aumentare di volta in volta la speranza di cogliere un risultato di prestigio. Speranza che diventa certezza all'89' quando con una ripartenza ben congegnata da Giuseppe Cucè, l'ex Città di Messina, prende palla all'altezza della propria trequarti, chiude il triangolo con Cambrìa e presentatosi dal vertice destro dell'area, infila rasoterra in diagonale il gol con il quale i rossoblù tirrenici blindano la vittoria.

Al 93' un errore in fase di disimpegno difensivo operato da Destro, mette sui piedi di Arnò la palla del 3-0, ma il classe '95 torrese, conclude tra le braccia di Ventura.
Finisce così dopo 5' di recupero, con il Troina che recita il "mea culpa" per le numerose occasioni dilapidate ed il Torregrotta che và negli spogliatoi per brindare ad un 2014 che si chiude davvero col botto.

Realizzazione siti web www.sitoper.it