29 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

QUELLA "SPORCA DOZZINA"... - La pagella dei 12 di Cerda

11-02-2013 07:30 -


Voti "da rivedere", quelli assegnati dall´inviato palermitano della Gazzetta del Sud per l´infruttuosa trasferta del Torregrotta sul campo del Montemaggiore.
Palma del migliore tra i rossoblù a Nico Caragliano che finchè è rimasto in campo, prima dell´infortunio che lo ha costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco anzitempo, è stato sempre puntuale nelle uscite e pronto negli interventi, rinviando la capitolazione in almeno due occasioni e negando il gol allungandosi sulla sua sinistra, nell´episodio dell´infortunio. Il suo sostituto, Domenico Cambrìa, ha avuto comunque modo di meritarsi il 6, con alcune uscite, talvolta anche avventurose, ma pur sempre efficaci.

Sul resto del fronte, la sufficienza piena è andata al "solito" Arena, che ha stretto i denti giocando con una caviglia malconcia, a Beppe Borelli, che ha lottato come sempre cercando di dare la carica ai suoi e che ha finito il match con una spalla "da rottamare" ed una caviglia fuori posto.
Sei pieno anche a Pirrone che non ha affatto demeritato, proponendosi in chiave offensiva nel corso della ripresa e assumendo qualche interessante iniziativa sulla propria fascia.
Tra i migliori (anche se conoscendolo bene, immaginiamo che avrebbe preferito essere giudicato il peggiore dei 22, pur di rientrare a casa con un risultato positivo...ndr), Checco Scibilia che ha retto bene in una posizione non sua e, fino al 95´ ha tentato, con scarsa fortuna, la via della rete.
Poco al di sotto della sufficienza sono state giudicate le prove di Cucè (instancabile e generoso sulla sinistra, ma stavolta meno incisivo del solito, nonostante una delle sue incursioni sia stata fermata con un fallo ai limiti del regolamento), Impalà, l´unico dei rossoblù ad aver portato qualche punto dalla trasferta madonita (due per l´esattezza, sotto il ginocchio destro...ndr) e per uno Sciliberto, che al pari del collega di reparto, Saporita, è rimasto troppo isolato dall´azione, trovando lo spunto vincente nell´unica occasione in cui gli è stato sbandierato il fuorigioco.

Giudicata forse troppo severamente da 5,5 anche la prova di Ciccio Romeo, il "metronomo" del gioco rossoblù, che ha provato a recuperare e ricucire, ma per adesso, i collegamenti col reparto avanzato sembrano saltati...


CARAGLIANO 6,5 (63´ D.CAMBRIA 6)
SFRAMELI 5,5
CUCE´ 5,5
ARENA 6
F.ROMEO 5,5
G.BORELLI 6
PIRRONE 6
DF SCIBILIA 6
IMPALA´ 5,5
SCILIBERTO 5,5
SAPORITA 6

Realizzazione siti web www.sitoper.it