20 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

E´ IL MORSO DEL COBRA...FANTASTICO TORREGROTTA!!! - Sette giorni dopo Trecastagni, i rossoblù passano anche al "San Giacomo" e ipotecano la salvezza diretta

22-02-2015 19:45 -

CAMPIONATO PROMOZIONE - GIRONE C - 24^ GIORNATA - 9^ DI RITORNO
CASTIGLIONE DI SICILIA (CT) - Campo Sportivo Comunale - "San Giacomo"
Domenica 22 febbraio 2015 ore 15



RANDAZZO - 1
TORREGROTTA - 2


RANDAZZO: Calà, Impirotta, Trazzera (55´Spataro), Franco, Carmeni, Caggegi, Bonaccorso, Modica, Raciti, Scandurra, Corrente, Conti.
All. Bruno

TORREGROTTA: Vinci, Bonaffini, Squadrito, Bertino, Sgrò, Irrera, Cambria, Falcone, Arnò (62´ Merlino), Aricò, Trovato (74´ Romeo).
All. Giunta

ARBITRO: Emmanuele Nazareno Di Gregorio di Catania
ASSISTENTI: Russo di Messina e Cicero di Catania

RETI: 37´ Bertino (T), 69´ rig.Scandurra (R), 90´+1´ Cambria (T)


Un Torregrotta estremamente pratico e cinico al punto giusto, ripete l´exploit della settimana precedente e con una prova di grande carattere e feroce determinazione, torna dal "San Giacomo" di Castiglione con la seconda vittoria esterna consecutiva, conquistando punti importantissimi per la permanenza diretta contro un volenteroso ed orgoglioso Randazzo, che doveva vincere per continuare a sperare, ma che nell´estremo sforzo prodotto per giungere al risultato pieno, finisce con l´incassare un´amara sconfitta casalinga che preclude di parecchio la permanenza dell´undici di Bruno in Promozione.

Grande e legittima soddisfazione in casa rossoblù per un successo che arriva in una giornata che non era iniziata nel migliore dei modi, con Giannicola Giunta che oltre allo squalificato Leo ed all´infortunato Giuseppe Scibilia, doveva registrare i forfait in mattinata di Cucè, Cacciotto, Checco Scibilia e Sciliberto, richiamando in extremis, il rientrante Peppe Merlino ancora non in perfette condizioni fisiche a distanza di poco meno di due mesi dall´infortunio.

Nonostante le importanti defezioni, l´undici rossoblù ha reagito facendo quadrato davanti alle difficoltà di un match contro un Randazzo motivatissimo e senza alternative alla vittoria e, con una prova da squadra vera, è riuscito a resistere al prevebedibile assalto iniziale, colpendo di rimessa e, subito il pari, trovando il modo per sferrare il colpo letale nei minuti di recupero.

La cronaca si apre con la formazione granata che aggredisce subito l´avversario e ci prova già all´11´ con una punizione di Conti che Vinci respinge di pugno. Al 24´ ancora Conti colpisce il palo con un tiro da fuori e lo stesso numero 11 si ripete un minuto più tardi con una conclusione in piena area che Vinci neutralizza.
Al 36´ il Torregrotta si rende dapprima pericoloso con un insidioso diagonale di Aricò sul quale Calà fa buona guardia, per poi passare in vantaggio 60 secondi più tardi quando Trovato pennella un cross a centro-area per l´accorrente Bertino, abile a mandare fuori causa il portiere.

Nella ripresa i randazzesi si gettano in avanti alla ricerca immediata del pari e al 58´ è Bonaccorso ad impegnare in tuffo l´estremo difensore rossoblù. Al 68´, su calcio di punizione battuto da Corrente, un mani "galeotto" in barriera, viene sanzionato dal direttore di gara con la massima punizione che Scandurra trasforma, con Vinci che intuisce ma non trattiene, il pallone con il quale i padroni di casa rimettono la gara sui binari dell´assoluta parità.

Restano poco più di 20 minuti di sofferenza per i rossoblù tirrenici che si preparano a fronteggiare l´assalto finale della disperata formazione etnea, ma Irrera e soci, erigono un muro dinanzi all´attento Vinci, riducendo al minimo i rischi per la porta difesa dall´estremo rossoblù.

Nel concitato finale, con il Randazzo tutto proteso in avanti, il classe ´98 Falcone, lancia Cambrìa che in perfetta solitudine si invola verso l´area di rigore etnea e sul vano tentativo di uscita a valanga di Calà, depone in fondo al sacco, la palla che getta nella disperazione più assoluta il clan di casa, meritevole di ben altra classifica per quanto fatto vedere anche quest´oggi e dell´apoteosi rossoblù per un successo che a questo punto del campionato e con un calendario che torna finalmente amico, profuma tanto di una permanenza anticipata ancora da conquistare ma che comincia a diventare sempre più vicina.


TABELLINO E CRONACA A CURA DI ALESSANDRO FAMA´ E GIOVANNI FALCONE

Realizzazione siti web www.sitoper.it