29 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORREGROTTA, 30 E LODE!!! - Nell´anticipo del "Barone Salleo", con una doppietta di Saporita i rossoblù piegano il tenace Sinagra e planano verso la permanenza

15-03-2014 09:00 -
Ruben Saporita, il match-winner di Sinagra
CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE B - 27^ GIORNATA - 12^ DI RITORNO
SINAGRA - Campo Sportivo Comunale "Barone Salleo" - sabato 15/03/2014 - ore 15




SINAGRA 0
TORREGROTTA 2


Marcatore 53´ e 93´ Saporita (T).

SINAGRA: Giuttari, Anfuso, Aiello, Aquilia, Bonfiglio, Bonanno (61´ Belladonna), Gregorio, Naciti (87´ Pintabona), La Torre, Gaudio, Giordano (61´ Salpietro).

All. A.Ioppolo

TORREGROTTA: Giunta, Ruggeri, Isgrò, T.Romeo (48´ Merlino), Cucè, Borelli, Aricò (79´ Mangano), Cacciotto, Cambria, Saporita, La Spada.
a disp.:Vinci, E.Romeo, Pirrone

All. Giunta


Note: espulso La Torre (S) al 76´ per una gomitata a Isgrò

ARBITRO: Davide CILIO di Palermo

ASSISTENTI: Salvatore GIACALONE e Giuseppe VISALLI di Messina



Avevamo chiesto ai ragazzi un sabato da leoni ed invece hanno dato di più e da autentici gladiatori, nell´ultimo anticipo della stagione, sbancano il campo di un indomito Sinagra, mettendo probabilmente la parola fine alla battaglia per la permanenza.

Si chiude con il classico 2-0 a favore della compagine torrese, la temuta trasferta in un "Barone Salleo" che attendeva i propri beniamini alla riscossa ma che ha dovuto assistere all´autentico blitz della formazione di Giannicola Giunta che con una condotta di gara accortissima e con tutti gli effettivi a fare quadrato per sopperire alle assenze degli squalificati (Bertino, Irrera, Impalà e Sciliberto) ed infortunati (Scibilia e Squadrito), ha colto sui Nebrodi un´affermazione di platino nella giornata in cui, a un centinaio di chilometri di distanza, si consumava al "Bonanno" dell´Annunziata, l´ennesimo passo falso del Riviera Messina Nord, che con lo scivolone casalingo contro il Pistunina ha forse detto addio alle ultime speranze di avvicinare la quota play-out.

Moderata soddisfazione nello spogliatoio rossoblù al termine della gara, con tutti i giocatori, tecnico in testa, che hanno voluto dedicare l´importantissimo risultato allo sfortunato compagno, il centrocampista Peppe Squadrito.
Di umore diverso naturalmente quello ospite, anche se va detto che la sconfitta maturata contro il Torregrotta, non compromette per nulla, né scalfisce l´ottimo campionato disputato dal manipolo di Andrea Ioppolo, che con i suoi 32 punti e qualche "perla" di risultato colta nel corso della stagione, può a ben ragione definirsi una delle piacevoli sorprese di questo girone.

Da sottolineare il grande fair-play dimostrato dalla società nebroidea che con una calorosa accoglienza all´arrivo della comitiva ospite, la grande ospitalità ed un generoso fine partita, hanno sicuramente fornito una prova di grande correttezza e lealtà che va al di là del risultato del campo, in una partita che sul piano dei valori sportivi nel senso letterale della parola, il sodalizio nebroideo ha sicuramente vinto.

Fatto il doveroso preambolo e dati i giusti meriti a vincitori e vinti, proponiamo grazie alla collaborazione dell´addetto stampa dell´APD Sinagra sig.Guglielmo Lacava e del corrispondente per il Giornale di Sicilia, Claudio Argiri, i cenni di cronaca della gara.

"Un tempo per uno non basta al Sinagra per evitare il quarto ko interno della stagione che non compromette quanto di buono fatto finora, tranquilla salvezza in primis, ma certo guasta un attimino il clima di serenità dell´ambiente e di una tifoseria delusa per la prestazione di qualche elemento ieri. Onore al Torregrotta che, con un sabato da leoni come auspicavamo, ha scacciato anche le residue ombre blindando la permanenza nel girone B di Promozione, l´ennesima di una società che in questi anni non ha mai fatto il passo più lungo della gamba ottenendo meno di quanto seminato.
Ieri, privi di qualche titolare, sembrava un´altra sfida sofferta per i torresi che nel primo tempo vengono messi alle corde da un team giallorosso partito con buone intenzioni anche se la supremazia territoriale frutta di fatto una serie infinita di calci d´angolo e di punizioni non sfruttate.

Al 2´ Naciti calcia al volo di interno sinistro su cross Aiello ma mette sul fondo. Al 13´ Gregorio, il migliore dei suoi, lavora un buon pallone dribblando due uomini ma Aiello sul suo assist sfiora la traversa mancando una ghiotta occasione.
Al 35´ ancora Gregorio entra in area ma il suo tiro quasi a botta sicura viene respinto. Il riposo addormenta il Sinagra che rientra distratto ad inizio ripresa, cedendo campo ad un Torregrotta molto ben messo in campo con un mix tra giovani ed esperti che li ha premiati alla fine.

Al 50´ le prime avvisaglie del cambiamento d´aria con un tiro di controbalzo di Aricò con Giuttari che si supera deviando in corner. Al 52´ incursione dello sgusciante Saporita che serve l´accorrente Aricò ma Aquilia in extremis lo anticipa.
E´, però, il preludio al gol del 53´ quando sempre Saporita avvia l´azione da destra appoggiando a Cambria che tira debolmente, ma un´incomprensione della difesa regala a Saporita il comodo tocco a porta vuota che vale lo 0-1.

Al 57´ reazione sinagrese con la punizione da 30 metri di Gaudio ma vola Giunta alla sua destra e mette in angolo. La mossa di Ioppolo che passa dal 4-3-3 a 4-2-3-1 sortisce qualche effetto ed al 75´ clamorosa palla gol di testa per Gaudio che sfiora il sette da due metri su cross dell´onnipresente Gregorio.
Poi i locali restano in 10 ed il forcing finale si rivela inutile con l´unica palla gol all´89´ sulla punizione di Gaudio che sfiora il palo.
In chiusura il Torregrotta concede il bis sfruttando il rinvio su un angolo del Sinagra con ripartenza fulminea del solito Saporita che dribbla perfino il portiere e deposita lo 0-2."

Tu chiamale se vuoi...emozioni...

Realizzazione siti web www.sitoper.it