29 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

ROCCA ED IGEA AL FOTOFINISH, CEFALU´ SCIVOLA, COLLESANO SALUTA - Riflessi dalla 29^ giornata.

15-04-2013 17:30 -
Una cosa è certa. Il pericolo di una coda-spareggio per l´assegnazione del primo posto, è stato scongiurato.
E´ quanto emerso dalla penultima di campionato, scoppiettante come non mai, grazie alle 42 realizzazioni (frantumato il record stagionale di 31, realizzato alla 20^ ed alla 22^ giornata) di una giornata che ha già espresso due importanti verdetti, rimandando però quello più atteso al turno conclusivo, che come in una sceneggiatura degna dei migliori thriller, vedrà le prime due della classe, contendersi in un drammatico ed allo stesso tempo entusiasmante faccia a faccia, il salto diretto in Eccellenza.

Telefonini in fibrillazione, come da tradizione ormai consolidata, ieri pomeriggio sui vari campi, a cominciare da Capo d´Orlando, dove mentre il Rocca Caprileone, già nel primo tempo con i colpi di maglio di Marandano, rifilava una cinquina al vacanziero Montemaggiore, giungeva notizia dello scivolone del Cefalù, piegato a Milazzo da un irriducibile Sacro Cuore, che torna a sperare nell´appendice play-off.

Poco distante dal "Ciccino Micale", al "Ducezio" di Galati Mamertino, invece, l´Igea Virtus con un gol per tempo, fa suo il match che rinvia il discorso promozione a domenica prossima, mettendo per un po´ in apprensione la Mamertina ed i propri tifosi, costretti a seguire da lontano le vicende di Collesano-Cus Palermo, con l´altalena di reti che alla fine di un interminabile recupero, ha permesso ai cussini di ottenere il punto che libera tutte, ai danni dei madoniti, che con un avvio di ripresa disastroso, hanno reso vana, la veemente rimonta da 1-3 in un recupero vietato ai malati di cuore.

Conferma la sua ottima stagione la Spadaforese, che non concede sconti neppure al Torregrotta bisognoso di punti in quello che potrebbe essere stato l´ultimo derby disputato al "Farsaci", conclusosi con un 3-1 che forse servirà poco alla formazione di Felice Miceli, ma non fa dannare più di tanto i rossoblù di Enzo Borelli, aritmeticamente salvi in virtù della tanto vituperata ma a nostro modo di vedere, già in tempi non sospetti, giusta, regola dei 10 punti.

Finisce con due reti per parte a Termini Imerese, tra il Real Calcio che può festeggiare la permanenza ed il Sant´Agata , costretto a rimontare due volte lo svantaggio e fermato ancora una volta sul pari dall´avversario di turno, a tutto vantaggio dei Delfini che sbrigano la formalità Equipecomprensorio e completano la rincorsa al 12° posto che dà diritto a giocare in casa il play-out.

Nuova sagra del gol con il Patti in campo. Questa volta è la Ciappazzi a divertirsi nel tiro al bersaglio, in una partita conclusa con l´insolito punteggio di 7-4 e con il Patti che supera il muro delle 100 reti subite.

In classifica, come detto in apertura, Rocca 67 e Igea Virtus 65, si contenderanno il primo posto nello scontro diretto sul campo igeano. Cefalù, al momento terzo e Spadaforese quarta, potrebbero ritrovarsi di fronte (al "Santa Barbara") nel primo turno dei play-off. Per il Sacro Cuore, resta solo da sperare che la capolista faccia il colpaccio al "D´Alcontres". Un risultato diverso infatti, li relegherebbe ad almeno 10 punti dalla seconda, impedendo di fatto la disputa del play-off.

La Ciappazzi è già certa del suo ottimo sesto posto finale, così come quasi certamente settimo, dovrebbe concludere il Montemaggiore. L´ottavo posto, utile solo per le statistiche, sembra un affare tra Real Calcio e Torregrotta che si affronteranno al Comunale. Nella zona play-out, ormai esclusa la possibilità di un match tra 11^ e 15^, resta da definire 12° e 13° posto, al momento nell´ordine Delfini e Sant´Agata.

In coda, il Collesano va a fare compagnia, suo malgrado, all´Equipecomprensorio ed al Patti. Dopo alcune stagioni da protagonista e raggiunto l´apice nel 2009/10, stagione che ha visto i madoniti sciorinare un calcio piacevolissimo e battersi per il primato, arriva il momento del mesto ritorno in Prima Categoria, peraltro anticipato da una rocambolesca permanenza agguantata soltanto all´ultima giornata dello scorso campionato, con l´augurio ad Ivano Musumeci e compagni, di tornare presto a calcare i campi della Promozione.

Realizzazione siti web www.sitoper.it