24 Settembre 2020

SABATO POMERIGGIO IN TRE ALLA FINESTRA - Motta, Viagrande ed Academy già salve con 2 turni di anticipo se il Torregrotta va a secco a Mascalucia

21-03-2019 16:45 - PROMOZIONE 2018/19
Gescal e Città di Torregrotta a centrocampo al "Despar Stadium" l'8 dicembre scorso




Terzultimo appuntamento della stagione-regolare in calendario e ultimo viaggio in terra catanese per il Città di Torregrotta (l’ultima trasferta sarà nella vicinissima Giammoro con l’Academy San Filippo…ndr) che malinconicamente staccato in coda al gruppo con appena 10 punti in 25 gare disputate, si appresta a scendere in campo confidando nelle residue energie del gruppo ed affidando all’aritmetica le speranze di acciuffare all’ultimo respiro un play-out, che finisse adesso il torneo non si disputerebbe neppure per effetto degli oltre 10 punti di distacco (11 per l’esattezza) dalla più immediata concorrente (il Gescal).

Si viaggia alla volta di Mascalucia per rendere visita alla locale formazione occupante l’attuale quarto posto in graduatoria, quattro lunghezze sotto il Carlentini e appena una in più avanti rispetto all’Aci Sant’Antonio da cui proprio nell’ultimo turno ha rimediato una sconfitta che, pur mancando ben tre turni per la bandiera a scacchi, potrebbe aver compromesso le possibilità di un aggancio al fotofinish del gradino più basso del podio adesso saldamente nelle mani dei siracusani .
Si preannuncia pertanto per Matteo Casale (al rientro dopo il turno di squalifica scontato ad Acicatena) e compagni, la ormai consueta soffertissima gara, cui peraltro guardano con particolare attenzione Motta S.Anastasia, Sporting Viagrande e Academy San Filippo che potrebbero brindare alla permanenza già alle 17 di sabato pomeriggio, qualora Gescal e Città di Torregrotta dovessero uscire dai rispettivi 90’ senza i tre punti.

Effetto del calendario, che la prossima settimana, alla penultima, mette di fronte le due messinesi in un drammatico faccia a faccia che giocoforza farà inevitabilmente il gioco delle altre.
Andando nello specifico e fermandoci ai fatti di casa torrese, una eventuale sconfitta rossoblù al “Bonaiuto Somma” libererebbe automaticamente le tre compagini sopra citate. L’undici di Borelli infatti, avendo poi a disposizione solo 6 punti, potrebbe al massimo raggiungere quota 16 (contro i 26 di filippesi e Sporting Viagrande).
Nell'ipotesi di un pareggio a Mascalucia, che in altri tempi sarebbe stato accolto con entusiasmo, si potrebbe parlare del classico “brodino caldo” se combinato con la mancata vittoria sabato del Gescal.
Per effetto della sfida in programma il 31 prossimo, i peloritani di Di Maria a quel punto e qualora dovessero soccombere al "Gangemi" potrebbero chiudere al massimo con 25 punti in carniere, mentre il manipolo tirrenico nella migliore delle ipotesi a chiudere con 17 ed attendere quel che farà negli ultimi 270’ il Città di Misterbianco, che nonostante i suoi 24 non può dirsi ancora del tutto fuori pericolo, ma al tempo stesso nell’eventualità di un arrivo appaiato col Gescal potrà pur sempre mettere sul tavolo il “4 su 6” del doppio confronto con i messinesi (0-0 al “Despar”, 1-0 etneo al “Somma”).


Realizzazione siti web www.sitoper.it