28 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

S.CAMBRIA: "IL TORREGROTTA PUO´ SBAGLIARE, IL SACRO CUORE NO" - L´ex tecnico dei mamertini ci parla della sfida di sabato al "Grotta Polifemo"

26-09-2012 17:15 -

Per uno come lui, sistematicamente al timone di una delle squadre dilettantistiche del comprensorio, è certamente un periodo poco felice. Fermo ai box, dopo l´amara retrocessione al play-out contro la Spadaforese e dopo aver stazionato col suo Sacro Cuore nella parte sinistra della classifica per buona parte del girone di andata, Salvo Cambrìa (nella foto in occasione dell´ultimo derby giocato al Comunale), il tecnico che due stagioni or sono riportò i mamertini in Promozione, non si perde tuttavia d´animo e divide il proprio tempo libero, visionando settimanalmente qualcuna delle partite del girone B o nei salotti delle tv locali, nelle vesti di opinionista.

Averlo visto al Comunale domenica scorsa, in occasione della gara interna del Torregrotta,ha dato lo spunto per contattarlo a pochi giorni dal derby di sabato pomeriggio. Un modo per stemperare l´attesa e per ascoltare un parere autorevole da chi ha visto all´opera tutte e due le formazioni e non si sente affatto fuori dal giro.
Lo "intercettiamo" nella sua Milazzo, durante la brevissima pausa pranzo che non gli impedisce di concendersi con loquacità e disponibilità a lui consuete, alle domande del cronista.

asdtorregrotta.it: Sabato pomeriggio è il giorno di Sacro Cuore-Torregrotta, il big-match della giornata. Hai avuto modo di vedere all´opera ambedue le compagini. Vogliamo provare a giocare in anticipo la partita del "Grotta". Che derby prevedi?

CAMBRIA: "Come ogni derby, il pronostico è aperto a qualsiasi soluzione. Dovrebbero rivelarsi 90´ avvincenti e nei quali tutto può accadere. Se è vero infatti che sul piano dell´organico, il Sacro Cuore è indiscutibilmente superiore, è altrettanto vero che l´aspetto psicologico può avere i suoi riflessi sulla partita. Non dimentichiamo la presenza di parecchi "ex" su ambo i fronti, animati da una comprensibile voglia di rivalsa. Naturalmente non sottovaluterei anche il fatto che per il Sacro Cuore, si tratta della partita del riscatto dopo la sconfitta rimediata a Sant´Agata di Militello e per una compagine come quella milazzese, un altro stop, consecutivo per giunta, sarebbe il segnale inequivocabile di un primo accenno di crisi. Viceversa, quello che sicuramente può rappresentare un punto a favore del Torregrotta, è che la squadra di Enzo Borelli arriva a questo derby, con la serenità di avere tutto da guadagnare e nulla da perdere. Un aspetto di cui tenere debitamente conto per il tipo di approccio al derby che possono avere le due formazioni."

asdtorregrotta.it: Quale può essere il pericolo maggiore sabato per il Torregrotta?

CAMBRIA: "A parer mio, ma non è mia intenzione quella di entrare nel merito tecnico-tattico della partita, al quale ovviamente ci stanno certamente pensando i due tecnici, il Torregrotta deve evitare di giocare "sotto ritmo" come è avvenuto in alcuni frangenti della partita cui ho assistito domenica, perché il Sacro Cuore di quest´anno è micidiale e certi cali di tensione o certe indecisioni, difficilmente te li perdona."

asdtorregrotta.it: Dovendo fare un nome per squadra, chi ritieni possa essere l´uomo decisivo sabato pomeriggio?

CAMBRIA: "Difficile pronunciarsi per il Sacro Cuore che ha diversi elementi in grado di risolvere da soli il match. Tuttavia, dovendo sbilanciarmi, direi Fugazzotto da un lato e Saporita dall´altro."

asdtorregrotta.it: Immaginiamo che siano le 17,15 di sabato. Quali i possibili scenari dopo una sconfitta nel derby sui due versanti?

CAMBRIA: "Come ho detto prima, l´undici milazzese ha un solo risultato. Un nuovo passo falso, credo che difficilmente possa essere assorbito senza creare qualche scossone. Per il Torregrotta viceversa, l´eventualità di uno stop, può essere assorbita senza eccessivi traumi, ma occorrerà vedere come si materializzerebbe. Una sconfitta dignitosa lascerebbe tutto immutato, mentre un capitombolo pesante, potrebbe avere delle inevitabili ripercussioni soprattutto sul morale della squadra.

asdtorregrotta.it: Proviamo adesso a proiettarci nel futuro, alla prossima primavera ed alla fine della stagione regolare. Dove vedi collocate le due squadre?

CAMBRIA: "Dobbiamo tenere sempre presente che si sono disputate appena tre giornate e che i valori non sono ancora ben delineati, per cui è alquanto difficoltoso un pronostico del genere. L´unica certezza ad oggi è che il Sacro Cuore è stato costruito indiscutibilmente per vincere il campionato ed ogni settimana ha l´obbligo di giocare per i tre punti. Il Torregrotta dal canto suo, risente ancora secondo me, della condizione non ottimale dei suoi elementi di maggior spicco, ma alla lunga sono certo che con la loro esperienza, una volta raggiunti determinati equilibri e con la compattezza del gruppo e dell´ambiente, non avranno problemi a stazionare molto lontano dalle sabbie mobili della bassa classifica ed anzi, non esito a pronosticare che potranno puntare ad un posto nei play-off."

asdtorregrotta.it: Abbiamo accennato al futuro di Sacro Cuore e Torregrotta. E quello di Salvo Cambrìa?

CAMBRIA: (abbozza una risata divertita) "Il futuro di Salvo Cambrìa? Per ora mi diletto guardando alcune partite del week-end, sia chiaro, non per gufare, quanto per cominciare a conoscere un po´ tutte le squadre e poter avere un quadro generale più completo su cui argomentare durante le trasmissioni tv. Però non nascondo che per uno come me, abituato ormai da tantissimo tempo a "vivere" di calcio dilettantistico, l´attesa di poter rientrare nel giro è tanta. Diciamo che c´è già qualche contatto avviato e chissà che presto non si torni in pista..."


Realizzazione siti web www.sitoper.it