24 Settembre 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

SIMULAZIONE DI CAMPIONATO – Inizia la settimana della sosta “obbligata”. Giunta vuol “restare sul pezzo” per preparare il rush conclusivo.

01-03-2016 15:00 -



Dopo una giornata di “riposo-premio” aggiuntiva, concessa da Giannicola Giunta alla squadra, il Torregrotta si ritrova questo pomeriggio al Comunale, a distanza di 72 ore dal blitz di Mistretta, per avviare quella che può definirsi una settimana di “riposo attivo” per la compagine torrese cui il calendario riserva nel primo week-end marzolino il turno di sosta obbligatorio. .
Con la trasferta del “Lentini” infatti, si è chiuso il ciclo di 14 gare seguenti al riposo del 15 novembre scorso, che iniziate sotto auspici poco favorevoli con la sconfitta in “zona Cesarini” rimediata al “D’Alcontres” contro il Barcellona Pozzo di Gotto, hanno visto la formazione del presidente Nino Sindoni, inanellare una serie tuttora aperta di tredici risultati utili consecutivi, che partita dal 2-1 interno contro la Jonica e sviluppatasi con la serie di 8 vittorie di fila dalla 14^ alla 21^ , ha finito col chiudersi con il bilancio di 11 vittorie, 2 pari e, la già menzionata sconfitta nella città del Longano.

Uno “score” che, a parità di partite giocate e con 5 sole gare da disputare, ha permesso di scavare un solco di 18 punti dalla terza in classifica (Barcellona), 20 dal quarto posto della Santangiolese e 21 dal terzetto al quinto posto (Città di Messina, Jonica e Mistretta), che consegna di fatto la matematica certezza di concludere la stagione regolare “almeno” al secondo posto, con la prospettiva, conti alla mano, di “by-passare” i primi due turni dei play-off conquistando 8 dei 15 punti disponibili o, in alternativa, chiudere già aritmeticamente il discorso, aggiudicandosi il derby col Barcellona in programma al Comunale domenica 13 e racimolare un punto nei successivi 360’ .

Calcoli e previsioni a parte, si tratta pur sempre di discorsi dei quali il tecnico rossoblù non vuol sentire parlare, preferendo in maniera più pragmatica il calcio “giocato” piuttosto che quello “parlato”. Per questo motivo, preferisce tenere sulla corda l’intera rosa, consapevole che quella che inizia è una delle settimane sul piano psicologico, più difficili di questo scorcio conclusivo della stagione ed ha programmato in tandem col suo “alter ego” Bonarrigo una settimana di allenamenti in pure stile campionato, che verosimilmente dovrebbe concludersi sabato con un’amichevole da disputarsi sul rettangolo di gioco di casa.
La ripresa dei “lavori” inoltre, servirà a testare le condizioni di Bonaffini e Campanella. Il 22enne esterno destro, rimasto a Mistretta precauzionalmente in panchina, dovrebbe aver smaltito le noie muscolari che lo avevano bloccato già sin dal martedi dell’avvio della preparazione alla trasferta nebroidea. Per il 19enne attaccante invece, “out” da alcune settimane a seguito di un colpo fortuito ricevuto in allenamento da un compagno, dopo giorni di allenamento differenziato accompagnati a terapia, dovrebbe essere arrivato il momento di rientrare a pieno titolo nei ranghi.

Cresce frattanto l’entusiasmo negli ambienti sportivi torresi, per le ottime performances di quelli che ormai sono stati ribattezzati i “Giunta’s boys” che a Mistretta hanno disputato una prova di grande carattere, cogliendo un’affermazione di assoluto rilievo e di grande valenza psicologica nell’economia del campionato, ricevendo a fine gara gli sportivissimi complimenti di parte avversa, che valgono più di ogni altro commento e autorizzano a confidare in un finale di stagione sempre più avvincente.

Realizzazione siti web www.sitoper.it