27 Settembre 2020

STATISTICHE ROSSOBLU´ DOPO LA QUARTA

01-10-2018 16:25 - PROMOZIONE 2018/19



VITTORIA ALL´UNDICESIMO TENTATIVO

Il Città di Torregrotta torna a vincere una gara di campionato a distanza di 7 mesi dall´ultimo brindisi in Promozione, quello datato 25 febbraio 2018 quando l´undici di Peppe Borelli riuscì a spuntarla per 3-2 su un campo nel primo tempo ai limiti della praticabliità, ai danni dello Sporting Viagrande.
Da allora e fino a domenica pomeriggio, sono state 10 le partite di campionato disputate, con un bilancio di 5 pari (Real Rometta, Gescal, Lineri Misterbianco, Jonica e Sp.Trecastagni della scorsa stagione) ed altrettante sconfitte (Aci S.Antonio e Tirrenia il campionato scorso, più il trittico iniziale di questo scorcio di stagione con Città di Misterbianco, Sporting Trecastagni e Giardini Naxos).

4-2 IN CASA DOPO 6 ANNI

L´ultima affermazione casalinga torrese con identico punteggio, porta la data del 23 settembre 2012, ottenuta contro i palermitani della Delfini Vergine Maria alla 3^ di andata. Vantaggio rossoblù con Ruben Saporita al 17´, raddoppio di Sciliberto al 57´. Palazzolo per gli ospiti dimezzò lo svantaggio al 64´, ma Iorio al 72´ e Alessandro Cucè all´86´ misero la parola fine al match, concluso dal n.10 ospite Di Maria che al 92´ siglava la seconda e definitiva marcatura per i suoi.
In assoluto, l´ultimo successo per 4-2 è invece più recente, in quanto risale al 17 ottobre 2015 in quel di Olivarella, campo di casa del Città di San Filippo del Mela. In quell´occasione, vantaggio filippese con Cariolo al 17´, immediato pari con Battaglia al 19´ dal dischetto, Sciliberto al 33´ firma il sorpasso prima della doppietta nella ripresa (66´ e 74´) del solito Rasà. Dimezza definitivamente le distanze, fissando il punteggio sul 2-4, il giovane Diego De Salvo per i padroni di casa.

IL SECONDO "HAT-TRICK" IN ROSSOBLU´ DI RASA´

La tripletta firmata contro il Carlentini, non è un inedito per il bomber di Venetico in maglia rossoblù, già protagonista di una prestazione simile il 21 febbraio 2016, sempre al "Gangemi" nel roboante 5-0 rifilato al Città di Messina, quando mise a segno il provvisorio 2-0 al 4´ su assist di Sittineri, aumentando il bottino al 12´ dopo aver rubato palla al difensore ospite Tiano e realizzando al 67´ il provvisorio 4-0 ancora su assist di Sittineri. Completarono le marcature, l´autorete di Tiano in apertura di match (1´) e la rete in elevazione di Peppe Nastasi al 91´.
Ieri, a contribuire alla sua performance, sono stati invece Sofia che ha propiziato il provvisorio 1-1 con un lancio dalla propria trequarti, Ballarò che direttamente dalla bandierina ha impostato il preciso traversone per la correzione di testa del 2-2 e Sittineri che all´80´ dopo una veloce progressione sulla corsia centrale, ha innescato il compagno per lo "scavetto" con cui ha di fatto messo la parola fine alla gara con la decimata compagine ospite.


IL BOMBER ALLA MEDIA DI UN GOL A PARTITA

Prosegue la vena realizzativa di Rasà con la maglia torrese, giunto in questo scorcio di stagione alla quarta realizzazione in tre gare disputate. Sommandole alle 10 marcature della stagione nel girone di andata 2013/14 (su 9 gare giocate) ed ai 24 centri nelle 26 partite della trionfale stagione 2015/16, il centravanti "ex-Città di Messina", squadra con cui ha vinto i due ultimi campionati contribuendo al doppio salto dalla Promozione alla Serie D dei peloritani, è giunto a quota 38 gol in altrettanti match.

19 PARTITE CONSECUTIVE CON ALMENO UN GOL SUBITO

Prosegue la serie negativa per la retroguardia della formazione di Peppe Borelli, costretta a subire gol da 19 gare consecutive compresa quella col Carlentini. Gli ultimi 90´ chiusi senza gol al passivo, si riferiscono alla vittoriosa trasferta del 7 gennaio 2018 a Merì, conclusa con il punteggio di 3-0. Dal turno successivo in avanti, sono state ben 39 le reti subite, ad una media di poco superiore alle 2 a partita.


IL ROSOLINI ULTIMA SQUADRA A NON SEGNARE AL "GANGEMI"

Ancora formazioni ospiti a bersaglio in campionato contro il Città di Torregrotta. Con le due reti messe a segno dal Carlentini, sono 20 le partite casalinghe consecutive che hanno visto la porta torrese perforata almeno una volta, per un totale di 31 reti incassate in questo periodo.
L´ultima squadra ospite a non aver "bucato" la retroguardia tirrenica, è stata un´altra siracusana, il Rosolini che il 12 marzo 2017 venne clamorosamente battuto sul sintetico di Viale Europa per 1-0 (90´ Isgrò) alla 10^ di ritorno del campionato di Eccellenza.


PAREGGIATO IL BILANCIO IN CASA CON LE SIRACUSANE

9 febbraio 2003 (2-1 sul Canicattini), 12 marzo 2017 (1-0 al Rosolini) e 30 settembre 2018 (4-2 al Carlentini). Grazie al successo ottenuto ieri (domenica), lo "score" contro le formazioni aretusee nei match casalinghi viene riportato in equilibrio. Alle tre vittorie torresi, replicano le due del Palazzolo nel 2005 e 2017 e il 3-1 del Real Avola del 9 ottobre 2016. Continua a tardare il segno "X" che manca dal nulla di fatto del 13 aprile 2003 ancora contro il Palazzolo.

BILANCIO COMPLESSIVO AL "GANGEMI"
GIOCATE: 6
VINTE: 3 (ultima 30/9/2018: Torregrotta-Carlentini-4-2)
PAREGGIATE: 1 (13/4/2003: Torregrotta-Palazzolo-0-0)
PERSE: 3 (ultima 2/4/2017: Torregrotta-S.Palazzolo-1-4)
RETI SEGNATE: 9
RETI SUBITE: 11


GARA TERMINATA IN "8" DOPO 6 ANNI E MEZZO...

Non è frequente assistere a gare particolarmente "nervose" al punto da indurre un direttore di gara ad espellere 3 titolari (più un "panchinaro"...ndr). Ancora più raro che accada in una volta sola e che una squadra si trovi all´improvviso a dover giocare in 8 piuttosto che in 11. E´ quanto accaduto ieri pomeriggio a Torregrotta, dove il direttore di gara al 45´ del primo tempo ha estratto il cartellino rosso all´indirizzo del portiere Sanfilippo, del terzino Castiglia e del centrale difensivo Micieli, cui poi ha pensato di far loro compagnia il n.13 Lentini, reo al 21´ della ripresa di aver proferito qualcosa di troppo all´ìndirizzo del signor Milone.
Episodio questo che non trova precedenti analoghi, ma che tuttavia, sia pure con una tempistica diversa hanno visto protagonista in negativo anche i rossoblù, ben due volte trovatisi costretti a chiudere in 8.
Era accaduto al "Comunale" il 26 febbraio 2012 all´8^ di ritorno contro la Ciappazzi di Terme Vigliatore (risultato 1-5 per i termali di Ciccio Nardi dopo l´iniziale vantaggio torrese firmato da Saporita al 2´), per via delle espulsioni decretate tutte nella ripresa dall´acese Grasso, di Giovanni Arena (63´), Sciliberto (76´) e Scibilia (85´).
La storia si ripete lo scorso campionato alla 7^ di andata, quando il 21 ottobre 2017 a Giardini Naxos, a finire anzitempo negli spogliatoi furono in ordine di tempo, Alessandro Arena al 25´, il portiere Francesco Vinci al 58´ e Gabriele Di Stefano al 71´ con gara che terminerà sul punteggio di 3-0 per i locali di mr.Brunetto.


Realizzazione siti web www.sitoper.it