27 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TANTO RUMORE PER NULLA... - Gare tirate quasi ovunque, ma risultati da pronostico nella 10^ di ritorno.

03-03-2014 16:30 -
Saporita corre verso la panchina dopo aver portato provvisoriamente in vantaggio il Torregrotta a Milazzo


Non traggano in inganno gli esiti delle partite, perché l´avevamo definita in fase di presentazione "una decima da batticuore" e tutto sommato tale si è rivelata la giornata di campionato nel girone B di Promozione, dove se è vero che tranne qualche aggiustamento a centro classifica è rimasto tutto invariato, è altrettanto innegabile che qualche sussulto ci sia stato.

Partendo dal dato statistico che nessuna delle 7 partite in programma è terminata in parità (riposava il fanalino di coda Atletico Villafranca), evento che finora si era verificato solo alla seconda di ritorno, sono state 5 le vittorie in casa e 2 quelle in trasferta, con 22 reti realizzate che fanno salire il totale delle marcature stagionali a 480.

Si è trattato di un turno contraddistinto da ben 4 anticipi. Lo Sporting Taormina, liquida con una rete per tempo il Pistunina che vede allontanarsi sempre più il miraggio play-off. L´affermazione del "Bacigalupo" invece permette ai taorminesi di proseguire nel braccio di ferro a distanza con la Castelbuonese, in attesa dello scontro diretto in riva allo Jonio, in programma tra due settimane.
Nel secondo dei quattro anticipi . la Santangiolese archivia con identico punteggio la pratica Ghibellina e se per la squadra di Palmeri si tratta di un´affermazione utilissima in ottica play-off, per la compagine del presidente Nicola Crisafi, giunta alla decima sconfitta casalinga, sembra si debba schiudere il baratro della retrocessione diretta.

Torna a vincere anche la Mamertina che piega 3-1 un coraggioso Riviera Messina Nord che consegna alla squadra di Massimo Bontempo la virtuale permanenza anticipata nella categoria e lascia ancora una volta al palo la volenterosissima formazione rivierasca, che con un punto nelle uiltime sei partite giocate vede sempre più salire l´acqua alla gola.

Nell´ultimo degli anticipi del sabato, emozionante altalena di reti al "Barone Salleo" dove il Sinagra restituisce alla Ciappazzi il 3-2 con il quale era uscita battuta da Terme Vigliatore nel match di andata ed opera il sorpasso aio danni degli stessi termali.

La domenica era incentrata sui tre derby della giornata, per una curiosa coincidenza terminati con lo stesso punteggio di 2-1.
E´ stato così al "Failla" nella stracittadina di Castelbuono, dove la capolista del girone, parte a tutto gas e chiude sul doppio vantaggio il parziale, ma deve subire la fiammata d´orgoglio del Castelbuono di Nardi che quando rimette in discussione il match con Marandano è ormai troppo tardi.
2-1 anche al "San Giacomo" di Castiglione, dove il Randazzo riesce ad avere la meglio sui cugini della Fiumefreddese e si stacca sensibilmente dal gruppo pericolante.

Gruppo pericolante del quale continua a far parte il Torregrotta che vende cara la pelle e prova a tirare uno scherzo di pessimo gusto al Città di Milazzo passando in vantaggio con un gol "alla Del Piero" messo a segno da Saporita che mette paura al grotta di Polifemo con l´undici di Gaetano Accetta che deve attendere il 98´ per intascare i tre punti che mantengono la sua squadra ancora in quota al termine di un derby che lascia il gruppo ospite schiumante di rabbia verso la direzione arbitrale e che verosimilmente avrà inevitabili strascichi disciplinari in settimana.

Nella classifica cannonieri, allunga "core ingrato" alias Rosario Rasà che siglando il gol del momentaneo 1-1 del suo Città di Milazzo al Torregrotta dove fino a novembre aveva realizzato 10 reti, porta il bottino personale a quota 17.

Realizzazione siti web www.sitoper.it