22 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TAORMINA, DA PORTO DELLA SALVEZZA A CAPOLINEA DI ENZO BORELLI - Dopo 70 partite, salta la panchina rossoblù.

02-12-2013 21:00 -

Fatal Taormina in casa rossoblù all´indomani della sconfitta patita sabato con lo Sporting, la quarta nelle ultime 5 gare disputate, nel corso delle quali la squadra torrese ha racimolato solo il 2-2 casalingo contro il Sinagra, un ruolino di marcia che ha fatto precipitare la formazione cara al presidente Nino Sindoni, in piena bagarre play-out, in virtù dell´11° posto in coabitazione con il Castelbuono e con un -5 da recuperare sul tandem Randazzo-Mamertina che precede.

Salta infatti la panchina rossoblù, da poco più di due anni in mano al decano degli allenatori del panorama dilettantistico, il 68enne Enzo Borelli, ma che da qualche settimana a questa parte aveva cominciato a scricchiolare, complici alcune pesanti cadute in campionato che accompagnate a divergenze di vedute, divenute insanabili dopo la pur dignitosa sconfitta maturata al "Bacigalupo", hanno determinato la decisione maturata questa sera nel corso della riunione straordinaria del direttivo (presenti i consiglieri Bellamacina, Bonarrigo, Caselli, Ciuna, La Rosa, Meo, Pino, S.Sindoni, Sittineri, Trovato e Zullo, oltre al presidente Nino Sindoni) di dar luogo all´interruzione del rapporto iniziato il 6 novembre 2011, alla 9^ di andata, quando l´allenatore capitolino, rilevò il dimissionario Ciccio Russo, assumendo la conduzione tecnica della squadra per 70 partite, Coppa Italia inclusa, tante quante ne sono state disputate sotto la sua gestione, con un bilancio di 21 vittorie, 17 pareggi e 32 sconfitte (CLICCA QUI PER LO SCHEMA ANALITICO IN PDF) ed il raggiungimento di due permanenze dirette in Promozione, impreziosite dall´innesto di parecchi giovani del vivaio rossoblù nell´orbita della Prima Squadra.

Giunta al capolinea la seconda esperienza di Borelli sulla panchina torrese (la precedente risale alla fase conclusiva del campionato 1999/2000,quando tre avvicendamenti alla guida della squadra, non riuscirono ad impedire di dover precipitare in Prima Categoria), si apre adesso la delicata fase della successione, con la conduzione tecnica, inizialmente affidata al "secondo" per "naturale designazione", al fedelissimo Pippo Bonarrigo, che meglio di chiunque altro, conosce vizi e virtù dei giocatori della rosa, in attesa di definire l´accordo con colui cui verrà affidato il non agevole compito di condurre, in tandem con Bonarrigo, la squadra al porto della sesta salvezza consecutiva, un obiettivo che situazione di classifica alla mano, è ancora decisamente alla portata del gruppo.

Ad Enzo Borelli, stimatissimo e unanimemente apprezzato uomo di sport dalla indiscussa professionalità, nonché figura storica del calcio dilettantistico nostrano e del panorama semiprofessionistico capitolino a cavallo tra gli anni ´60 e ´70, va il più sentito ringraziamento da parte della Società per il più che proficuo lavoro svolto nei due anni di permanenza nei quadri tecnici dell´ASD, con l´augurio di poterlo vedere tornare presto nel circuito per continuare a cogliere copiose soddisfazioni alla guida delle sue squadre.

Realizzazione siti web www.sitoper.it