28 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TIMIDEZZA DA TRASFERTA (CON SOSPETTA PAREGGITE)... - La matricola Cefalù, unica formazione corsara dopo 180´. Il punto dopo la seconda giornata

17-09-2012 10:30 -


Una sola squadra a punteggio pieno, nessuna rimasta "al palo" dopo i primi 180´ del Girone B di Promozione, che nella seconda domenica di campionato e nonostante la "pareggite" (ancora una volta 4 gare terminate col segno "X"), ha "celebrato" la "giornata nebroidea" grazie alle concomitanti vittorie casalinghe di Rocca e Mamertina, mancando l´en-plein solo per via del 2-2 del Sant´Agata sul campo dei Delfini, dove Naro, con la doppietta realizzata, si isola al comando della speciale classifica marcatori.

Più in generale, drappello delle messinesi che esce dal turno di campionato, con il solo Patti a dover segnare il passo (nel derby di Milazzo) e con alle spalle della lepre Cefalù (unica formazione ad aver vinto finora in trasferta), il tandem Sant´Agata-Sacro Cuore (e domenica c´è in programma lo scontro diretto al "Fresina").

Nel sabato degli anticipi "alla messinese", botta e risposta in due minuti al "Farsaci" dove l´Igea Virtus sblocca il risultato, ma viene immediatamente raggiunta dalla Spadaforese, con le due compagini che danno vita ad un derby vibrante, spigoloso, a tratti cattivo e che devono rinviare ancora una volta l´appuntamento con la prima vittoria in campionato.
Al "Grotta Polifemo" invece, necessita poco meno di un´ora al Sacro Cuore, per sbloccare, come da copione, il derby contro il Patti che da parte sua, le ha provate tutte per guastare il pomeriggio dei milazzesi, reso ancora più su di giri dall´arrivo in squadra dell´ultimo colpo in ordine di tempo, Giuseppe Orioles (nella foto 2, al Comunale di Torregrotta in occasione del match di domenica scorsa).
I confronti incrociati del pomeriggio domenicale, hanno visto, il pari senza reti tra la Ciappazzi che soffre l´assenza in cabina di regìa di Tonino Leone ed un Real Calcio ancora lontano dagli standard di cui la formazione termitana è accreditata soprattutto sul versante palermitano.
Pari ricco di reti, due per parte, al "Lo Cicero" di Palermo, dove però solo a pochi minuti dalla conclusione, il Sant´Agata riesce a raddrizzare il risultato contro i volenterosi Delfini.
Brinda al successo nella sua prima gara interna di campionato, il Rocca Caprileone, che gioca, produce occasioni a ripetizione, sciupa, realizza una rete per tempo, ma rischia di vanificare tutto nell´arrembante finale dell´Equipecomprensorio.
Con una ripresa travolgente, la Mamertina, festeggia il suo ritorno in Promozione riscattando ampiamente il k.o. di sette giorni prima e rimandando a casa battuto il CUS Palermo, illuso dal fulmineo vantaggio dopo 3´.
Applica alla perfezione la "legge dei grandi numeri" il Torregrotta che dopo 7 tentativi a vuoto in tre stagioni, torna indenne per la prima volta da una trasferta sulle Madonìe. Di Sciliberto, a 5´ dalla conclusione, il gol del pari sul campo del Collesano, con l´undici di Enzo Borellii che in piena zona Cesarini, manca due nitide occasioni per centrare il primo successo stagionale.
Nell´unico derby tra palermitane, il Cefalù in dirittura d´arrivo (Cane all´87´) bissa il successo della giornata d´esordio, imponendosi di stretta misura sul campo del Montemaggiore e, almeno per il momento, guarda tutte dall´alto, gustando il proprio brillante inizio di campionato.

Realizzazione siti web www.sitoper.it