29 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TIRI DAL DISCHETTO, PATTI LEADER - La classifica dei penalty nel Girone B, vede l´undici di Accetta al comando. Torregrotta 1 su 3.

29-04-2013 13:30 -
Sono stati 90 i calci di rigore complessivamente concessi nelle 240 partite del Girone B di Promozione, vale a dire poco più di 1 ogni tre partite per una media di 3 a giornata.
Di questi, 74 sono stati trasformati (83%), contro i restanti 16 i cui tentativi sono andati a vuoto.

A beneficare del maggior numero di tiri dal dischetto, il Patti che si è visto concedere ben 11 penalties tutti andati a segno con Catalfamo, rigorista della stagione (7 centri dagli 11 metri).
Al secondo posto nella graduatoria dei rigori assegnati, troviamo il Rocca Caprileone che ha beneficiato di 9 volte del tiro dal dischetto, realizzandone 8. Terze, appaiate, Sant´Agata e Sacro Cuore con 8 rigori (in entrambi i casi ne sono stati trasformati 6).
Immediatamente dietro la Spadaforese e i Delfini (7).

Il Torregrotta si è visto fischiare a favore tre massime punizioni, una sola delle quali andata a segno, al 91´ dell´ultima di campionato contro il Real Calcio.

Nel conto dei rigori concessi contro, anche qui è il Patti a detenere il primato (11), seguito ad una lunghezza dai Delfini V.Maria e poco più dietro da Cefalù ed Equipecomprensorio (8). Per il Torregrotta, troviamo 5 rigori fischiati contro e tutti realizzati, in una classifica che vede la Mamertina, unica delle 16 a non essersi vista assegnare contro alcuna massima punizione. (VEDI SCHEMA ALLEGATO)

Tornando alla classifica dei rigoristi, dietro il pattese Catalfamo (7), il palermitano Calderone del Delfini Vergine Maria occupa il secondo gradino con 6 trasformazioni, seguito da Marandano del Rocca Caprileone con 5 ed il trio Cannuni (Spadaforese), Genovese (Igea Virtus) e Vegna (Montemaggiore) a quota 3 (VEDI ALLEGATO).
Per i rossoblù, l´unico penalty trasformato porta la firma di un...portiere, Nico Caragliano.

Ultimo dato, quello dei rigori sbagliati e qui, il poco ambito primato, spetta a Davide Fugazzotto che all´epoca della sua militanza nel Sacro Cuore, prima di passare all´Igea Virtus, ha mancato per due volte il bersaglio, andando a segno nelle altre due occasioni in cui si è presentato dagli 11 metri.
Con un errore ciascuno, altri 14 giocatori, tra i quali i rossoblù Peppe Sciliberto e Giovanni Arena, andati a vuoto contro lo stesso avversario (Cus Palermo) (VEDI ALLEGATO).

Realizzazione siti web www.sitoper.it