13 Giugno 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA CEDE ALLA DISTANZA - Derby deciso nella ripresa da una doppietta di Zurka.

17-03-2018 18:45 -





CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE C – 27^ GIORNATA – 12^ DI RITORNO
PACE DEL MELA (GIAMMORO) – Campo Sportivo Comunale - sabato 17 marzo 2018 – ore 15



TIRRENIA – 2
TORREGROTTA – 0


MARCATORI: 56´ e 82´ Zurka (TI)


TIRRENIA: Bucca, Buta (37´ Pitrone), Laquidara, Biondo, Micalizzi (88´ Mandanici), Shpellzaj, Agolli, La Spada P., Pino (76´ Schepisi), Aloe, Zurka (89´ Sindoni)
a disp.: Ragusa, Pandolfo, Schepis
all.: P.Bitto

TORREGROTTA: Vinci, Manzella, Isgrò, Cannistrà (83´ La Spada R), Merlino, Mondo, Arizzi, Maisano, Villari, Sindoni, Sittineri
a disp.:Foti, Giorgianni, Caselli, Gambino, Antonazzo, D´Angelo S.
all.: G.Borelli

ARBITRO: Benito SACCA´ (Messina)
ASSISTENTI: Marco CHILLE´ (Messina) e Giuseppe Nazareno CARUSO (Barcellona PdG)

ANGOLI: 7-3 per la Tirrenia (p.t.2-2)
AMMONITI: 59´ Isgro´ (TO), 69´ Aloe (TI)
ESPULSO: 73´ Aloe (TI) per doppia ammonizione
OFF-SIDES: 2-0 (p.t.2-0)
RECUPERO: 1´ + 4´

Aloe si fa largo in area rossoblù e si libera al tiro che termina abbondantemente alto.
30´ Sindoni calibra una punizione dal versante di sinistra dell´attacco torrese, con palla che giunge in area piccola. L´intervento di un difensore della Tirrenia in corner scongiura il pericolo per la squadra di mr.Bitto
32´ Agolli dal limite. Tiro blando e senza pretese che Vinci blocca senza difficoltà
40´ Il Torregrotta va vicino al gol ancora sugli sviluppi di una punizione calciata da Sindoni nel cuore dell´area locale. La sfera taglia l´intera area piccola con Cannistrà che giunge da dietro, mancando di un nonnulla l´appuntamento con il pallone.
44´ Occasionissima per i padroni di casa, con doppio salvataggio dapprima sul neoentrato Pitrone e poi su Zurka nei pressi della linea di porta rossoblù, con Isgrò che sbroglia la matassa uscendo palla al piede dalla pericolissima situazione.
49´ Le opportunità per la formazione di Borelli giungono quasi sempre sugli sviluppi di calci piazzati. Su uno di questi, la corta respinta della retroguardia della Tirrenia, mette tra i piedi di Villari un pallone invitante, che la giovane punta classe ´99 calcia centralmente chiamando Bucca all´intervento.
56´ La Tirrenia sblocca il punteggio. Aloe alza un campanile sul quale si avventa Zurka che sfrutta l´errato intervento difensivo e rubato il tempo ad Isgrò, si presenta davanti a Vinci, trafiggendolo con un preciso tocco rasoterra che si insacca alla sinistra del portiere.
62´ La reazione torrese produce una pregevole combinazione all´altezza dei 25 metri, Sittineri-Maisano-Sindoni, con tiro di quest´ultimo che si perde a lato non di molto alla sinistra di Bucca.
70´ Zurka con una serie di finte e controfinte, penetra in area dalla destra, conclude sull´esterno della rete difesa da Vinci.
73´ La gara potrebbe avere una svolta quando su un regolarissimo intervento di Mondo al limite della propria area di rigore, Aloe finisce giù. Il signor Saccà "vede" la simulazione del n.10 locale ammonito soltanto pochi minuti prima e alza al suo indirizzo il secondo cartellino giallo. Tirrenia che gioca quindi gli ultimi 20 minuti del derby in inferiorità numerica.
82´ Il Torregrotta non riesce a sfruttare la superiorità numerica. E´ piuttosto la formazione di casa a trovare il raddoppio. Sittineri commette fallo sulla propria trequarti nei pressi dell´out di sinistra. Laquidara calcia uno spiovente che raggiunge l´area piccola. Guizzo felino del solito Zurka che con grande fiuto del gol, sbuca da dietro e anticpando due difensori torresi, da pochi passi col corpo mette dentro il pallone del 2-0 sul quale calano i titoli di coda.

Termina così un derby intenso ma che sul piano spettacolare non ha detto molto per via dell´importanza della posta in palio per ambedue le compagini. Se lo aggiudica la Tirrenia col più classico dei risultati, tornando per 24 ore in vetta alla classifica del girone in attesa del match della capolista Jonica impegnata domani pomeriggio in casa con l´Atletico Fiumefreddo. Il Torregrotta dal canto suo, che pur disputando una partita coraggiosa, non è riuscito a tornare indenne da un match che per quanto visto in campo e senza nulla togliere ai meriti della compagine del presidente Sciotto, poteva essere alla propria portata , va alla sosta con 22 punti e deve attendere l´8 maggio quando per la terzultima giornata, ospite al "Gangemi" sarà il Gescal dell´ex Iovine, nella prima delle tre "finalissime" che l´undici caro al presidente Sindoni dovrà disputare per scongiurare il pericolo del play-out.



Realizzazione siti web www.sitoper.it