28 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORRE, IL (SOLITO) GOL DELL´EX - Il Torregrotta non sfonda e il derby va al Sacro Cuore.

20-01-2013 19:30 -
CAMPIONATO PROMOZIONE SICILIANA - GIRONE B - 19^ GIORNATA - 4^ di ritorno
TORREGROTTA - Campo Sportivo Comunale - domenica 20/1/2013 - h.14,30


TORREGROTTA - 0
SACRO CUORE - 1


Marcatore: 71´ Torre (S)

TORREGROTTA: Caragliano (78´ D.Cambrìa), Sframeli, Cucè, Mangano (78´ Arena), Giglio, Borelli, G.Cambrìa (68´ Aricò), Scibilia, F.sco Romeo, Sciliberto, Saporita
a disp.: Pirrone, Lo Monaco, Grosso, Impalà
All.: E.Borelli

SACRO CUORE: Oteri, Milone, Micalizzi, Miroddi, Fleri, Correnti (46´ Calderone), Tranchita, F.ppo Romeo (62´ Crisafulli), Torre (87´ Russo), Rizzo, Bonaccorso
a disp.: Lanza, Famà, Formica, Vento
All.: F.D´Amico

ARBITRO: Rinaldi di Messina (Gioè e Pisano di Messina)

ANGOLI: 5-2 per il Torregrotta (p.t.2-2)

RECUPERO: 0´ + 5´

AMMONITI: 41´ Correnti (S), 57´ Saporita (T), 60´ Scibilia (T), 79´ F.sco Romeo (T), 82´ Giglio (T)

OFF-SIDES: 5-2 per il Torregrotta (p.t.1-0)

L´inzuccata vincente di un "ex", Salvatore Torre, poco oltre la metà della ripresa, ha permesso al Sacro Cuore di sbancare il Comunale di Torregrotta e di incamerare tre punti di platino nella corsa ai play-off della formazione mamertina, costringendo l´undici di Enzo Borelli ad una pesante battuta d´arresto, la seconda consecutiva e la prima tra le mura amiche in questa stagione.
Partita non eccessivamente spettacolare e molto sentita da ambo le parti, contrassegnata dal grave infortunio al 17´ del secondo tempo, occorso al capitano del Sacro Cuore, Filippo Romeo, che in un fortuito contrasto di giuoco a metà campo con il compagno di parecchie avventure calcistiche, Checco Scibilia ha riportato la peggio, richiedendo l´intervento dell´ambulanza per sospetta frattura alle costole.

La cronaca: parte meglio il Sacro Cuore, che al 15´ colpisce la traversa con Rizzo che di testa, su angolo di Miroddi, svetta su tutti ma trova il montante.
Il Torregrotta risponde al 28´ quando Sciliberto viene servito in profondità da Mangano e dal fondo mette in mezzo dove però non c´è nessuno dei compagni a seguire l´azione. Un minuto più tardi, lo stesso Sciliberto scatta sul filo del fuorigioco e da posizione defilata, si presenta davanti ad Oteri che respinge in corner la conclusione ravvicinata dell´attaccante rossoblù, indirizzata sul primo palo.
Alla mezz´ora, un rasoterra di Bonaccorso, chiama all´intervento Caragliano che tocca mandando in angolo.
E´ il 41´ quando Cucè viene messo giù poco prima dell´ingresso dell´area di rigore milazzese, sul lato corto alla sinistra del fronte d´attacco torrese.
Si incarica della punizione Ciccio Romeo, il cui spiovente viene respinto in maniera difettosa dalla difesa ospite. La sfera resta in area di rigore del Sacro Cuore e nella mischia spunta una mano "galeotta" che il direttore di gara ritiene del tutto involontaria tra le proteste locali.

La ripresa non fornisce grandi spunti, con la gara che si mantiene molto combattuta a centrocampo e che fino all´episodio dell´infortunio, scivola via priva di emozioni.
Al 71´ però, giunge il gol-vittoria dei mamertini, grazie al neo-entrato Crisafulli, che recuperata palla su un´incertezza rossoblù all´altezza dei 25 metri, giunge sul fondo e scodella sul secondo palo dove con la retroguardia rossoblù ormai tagliata fuori, Torre indistrubatoa non deve far altro che depositare di testa in rete.
La reazione del Torregrotta si rivela sterile e poco incisiva, concretizzandosi sull´unico vero episodio da rete all´81´ quando su punizione calciata da Scibilia, Aricò, da poco subentrato, trova lo stacco vincente.
Il guardalinee però rileva una dubbia posizione irregolare dell´attaccante, inducendo il direttore di gara ad annullare, generando le vibranti proteste.

Nel finale la gara va innervosendosi e la manovra del Torregrotta non trova più sbocchi. E´ anzi il Sacro Cuore nei minuti di recupero ad andare vicino al raddoppio con una punizione calciata da Crisafulli e che si stampa sulla traversa della porta difesa dal ´95 Domenico Cambrìa, entrato al posto di Caragliano, nell´estremo tentativo di Enzo Borelli di dare più incisività ai suoi con l´innesto di Arena, ma si arriva al triplice fischio del signor Rinaldi che manda tutti negli spogliatoi.
Il Sacro Cuore festeggia il primo blitz di campionato in terra torrese e stacca in classifica la Spadaforese ieri sconfitta a Cefalù, avvicinandosi a sua volta al secondo posto dell´Igea Virtus, distante adesso solo un punto. Per i rossoblù, a secco di vittorie da oltre un mese e per la terza gara consecutiva all´asciutto di reti, il cammino in campionato comincia a farsi complicato e in salita e,...in tema di salite, già domenica prossima ci sarà in programma quella di Galati dove al Ducezio, ad attendere i rossoblù c´è la Mamertina.

A margine di questo commento, da parte della Dirigenza, dello Staff Tecnico e dei giocatori dell´ASD Torregrotta e di questa redazione, giungano gli auguri di una pronta guarigione al valente e indòmito capitano del Sacro Cuore, Filippo Romeo, ex rossoblù nella stagione 2006/07, con l´auspicio di rivederlo al più presto sui campi di gioco con la combattività di sempre. In bocca al lupo "Re Leone".

PER VEDERE LE FOTO DELLA PARTITA CLICCA QUI

Realizzazione siti web www.sitoper.it