21 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORREGROTTA DA URLO, IL VOLO CONTINUA... - Impresa dei rossoblù di Giunta che in inferiorità numerica (espulso Rasà al 58´) passano anche sul campo del Città di Messina

31-10-2015 20:30 -
La squadra schierata dal 1' a Mili Marina
PROMOZIONE - GIRONE B - 8^ GIORNATA
MILI MARINA (ME) - "Garden Sport" - sabato 31/10/2015 - ore 14,30


CITTA´ DI MESSINA - 0
TORREGROTTA - 1


RETE: 42´ Rasà (T)

CITTA´ DI MESSINA: Papale, A.Campanella, Scarfì, La Vecchia, Fragapane, Bombara, Libro, Mazzullo (65´ Ghartey), Codagnone (46´ Di Stefano), Barrilà (46´ Casella), D´Angelo
A disp.: Gervasi, Busà, C.Bonaffini, D´Alessandro
all.: R.Pasca

TORREGROTTA: Vinci, Bonaffini (65´ Currò), Falcone, Squadrito, Leo, Sgrò, Battaglia, Bertino, Rasà, Sciliberto (63´ Campanella), Sittineri (85´ Giorgianni)
A disp.:Marino, Isgrò, Cambrìa, Trovato
all.: G.Giunta

ARBITRO: Simone Taricone di Perugia
ASSISTENTI: Michele Raspanti e Davide Cicero di Catania

ANGOLI: 4-2 per il Città di Messina (p.t.2-1 per il Torregrotta)
RECUPERO: 1´ + 6´
AMMONITI: 14´ Rasà (T), 23´ Sciliberto (T), 30´ Barrilà (CdM), 33´ Bertino (T), 41´ D´Angelo (CdM), 66´ Vinci (T), 69´ Di Stefano (CdM), 72´ Casella (CdM), 74´ Battaglia (CdM), La Vecchia (CdM).
ESPULSI: 58´ Rasà (T) e 90´+2´ D´Angelo (CdM) per doppia ammonizione
OFF-SIDES: 5-1 per il Torregrotta (p.t.2-1)

ETA´ MEDIA

DISTINTA
CITTA´ DI MESSINA: 23 a, 2 m
TORREGROTTA: 20 a, 11 m

DAL 1´
CITTA´ DI MESSINA: 22 a, 7 m
TORREGROTTA: 22 a, 4 m.

AL 90´
CITTA´ DI MESSINA: 22 a, 8 m
TORREGROTTA: 21 a, 10 m.


Un Torregrotta sontuoso nel primo tempo e granitico nella ripresa giocata per 38´ in inferiorità numerica per l´espulsione di Rasà, espugna con pieno merito il "Garden Sport" di Mili Marina, aggiudicandosi il big-match della giornata contro il Città di Messina e torna per almeno 24 ore in attesa dell´esito del confronto tra Santangiolese e Città di Sant´Agata, in vetta al girone B di Promozione.

A decidere le sorti della partita, un guizzo di Rasà al 42´ su punizione calciata da Sciliberto dalla destra, sulla quale il centravanti di Venetico, al suo quinto centro in campionato, interveniva correggendo di testa senza concedere scampo a Papale.

La rete con la quale i rossoblù andavano al riposo, suggellava una evidente superiorità che si sarebbe potuta concretizzare se al 13´ il direttore di gara non avesse annullato un´autorete di Fragapane che pressato in area da Rasà, superava il proprio portiere con una deviazione aerea su traversone di Bertino, ma la segnalazione del secondo assistente del signor Taricone, fermava tutto, inducendo il fischietto perugino ad invalidare il punto che ai più, fuori dal rettangolo di gioco, era sembrato valido.

Nella ripresa, il Torregrotta parte bene e sembra poter mettere ancora in apprensione la retroguardia di un Città apparso decisamente sottotono e inconcludente, sorpreso dall´intraprendenza della giovane formazione rossoblù, ma un contrasto di gioco a centrocampo tra Rasà e un paio di avversari, veniva punito col cartellino giallo, costringendo l´attaccante del Torregrotta, già ammonito al 14´ in occasione della rete annullata, a rientrare anzitempo negli spogliatoi.

La gara a questo punto si fa in salita per la squadra di Giannicola Giunta che tuttavia non si lascia intimorire e tirando fuori gli artigli, fa muro dinanzi a Vinci, limitando al massimo l´orgogliosa ma confusa reazione dei padroni di casa che arrivavano al tiro al 79´ con Libro, sul quale Vinci respingeva con qualche difficoltà. Lo stesso pipelet rossoblù, nel prosieguo dell´azione che fruttava pericolosamente due corner consecutivi, salvava il risultato con un prodigioso intervento d´istinto su conclusione da distanza ravvicinatissima di Bombara, seguito dal tentativo di "tap-in" di testa di Casella che terminava poco oltre la traversa, per quella che alla resa dei conti, può definirsi l´unica vera azione da rete dei padroni di casa in tutta la partita.

Nel finale, il Città di Messina prova a riversarsi con la forza della disperazione nella metà campo torrese ma in maniera sterile. Affiorano i nervi e a farne le spese è il n.11 locale D´Angelo che nel secondo dei 6 minuti di recupero concessi, si vede estrarre il secondo cartellino giallo.
Arriva il triplice fischio del sig.Taricone e Giunta ed i suoi ragazzi possono festeggiare la quinta vittoria in campionato, la terza esterna. Da martedi si penserà al prossimo impegno prima del turno di riposo obbligatorio, ospite al Comunale il temibile Mistretta di Enzo Craccò.

Realizzazione siti web www.sitoper.it