20 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA (6)+ "VELOCE" DEGLI ULTIMI 5 ANNI - 6 punti di vantaggio rispetto allo scorso campionato. Alla 18^ giornata, solo nel 2009/10 meglio di adesso.

13-01-2015 17:42 -
Esultanza rossoblù nei pressi della panchina dopo il gol dell´1-0 contro la Pro Mende


Sette vittorie, altrettante sconfitte e bilancio completato da 4 pareggi, l´ultimo dei quali porta la data del 7 dicembre scorso in occasione del paria reti bianche a Santa Teresa di Riva contro la Jonica, per un totale di 25 punti ad una media di 1,39 a partita che, venisse rispettata anche nei restanti 12 incontri (5 in casa, 7 fuori) che attendono il manipolo di Giannicola Giunta, consentirebbe ipoteticamente di chiudere il campionato ad una ragguardevole quota 42.
Il calcio però, non essendo una scienza esatta, può permettere solo di formulare per non dire azzardare pronostici che spesso e volentieri vengono disattesi dal responso del campo e che inducono ad un più saggio limitarci a "leggere" le cifre non in proiezione futura, quanto per un confronto statistico di quanto già accaduto.


Dicevamo dei 25 punti finora incasellati dopo la 18^ giornata dal Torregrotta, 6 in più rispetto al cammino fatto registrare nell´analogo periodo della stagione scorsa, quando i 19, frutto di 5 successi e 9 sconfitte (anche allora i pareggi dopo la terza di ritorno erano 4), rappresentarono il bottino più "povero" raccolto nelle ultime 7 stagioni disputate dal sodalizio di Viale Europa dal suo ritorno in Promozione (nel 2006/07, anno della retrocessione in Prima Categoria furono 18).

A determinare questa marcata differenza, soprattutto il rendimento difensivo. Se infatti sul piano delle reti realizzate, lo scarto è minimo (28 gol segnati quest´anno contro i 30 dello scorso campionato), decisamente più ampia è la forbice nel conto dei gol subiti. Ai 37 del 2013/14, fanno riscontro i 21 finora incassati da Andrea Irrera e soci (in classifica ne appaiono 23 per via dell´1-1 col Città di Randazzo, tramutato in 0-3 dal Giudice Sportivo) .

Prendendo in esame le sole stagioni rossoblù dal ritorno in Promozione nel 2008, per trovare un cammino più spedito rispetto al Torregrotta attuale bisogna andare al campionato 2008/09, quando alla diciottesima, la squadra del presidente Sindoni, sotto la guida di Antonio Alacqua, vantava 27 punti, due in più di adesso, grazie a 7 successi e 6 pareggi (5 le sconfitte).
Eguagliata invece l´annata 2012/13, segnata da una palese "pareggite", come dimostrato dalle 10 "X" uscite su 18 gare. 5 le vittorie in quel troncone di campionato e appena 3 le battute d´arresto, l´ultima delle quali, proprio alle 18^, l´1-0 del 13 gennaio 2013, nell´angusto rettangolo di gioco del "Lo Cicero" di Palermo, campo amico dei Delfini Vergine Maria, da cui ebbe inizio un´incredibile sequela di 6 sconfitte consecutive, che non impedirono tuttavia alla squadra allenata da Enzo Borelli di tagliare il traguardo della permanenza con 90´ di anticipo.



LE PRIME TRE GIORNATE DI RITORNO NEL GIRONE C
(tra parentesi, il raffronto con l´andata)

7 SP.TAORMINA (+3)
7 TRECASTAGNI (+5)
7 PISTUNINA (+2)
7 REAL ACI (+2)
6 TROINA (-1)
6 TORREGROTTA (+4)
6 RANDAZZO (+4)
4 JONICA (-3)
4 SAN GREGORIO (+2)
4 SAN FILIPPO DEL MELA (+3)
3 F.C. SPADAFORESE (-2)
3 ATLETICO PEDARA (-4)
3 ACI SANT´ANTONIO (+1)
1 CITTA´ DI RANDAZZO (-1)
0 PRO MENDE (-7)
0 ACI SAN FILIPPO (=)

Realizzazione siti web www.sitoper.it