23 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORREGROTTA, L´IMPRESA SFUGGE A TRE MINUTI DALLA FINE - In un Comunale strapieno, Leo porta avanti i rossoblù al 10´ della ripresa, Carrello all´87´ pareggia e il Città di S.Agata va in Eccellenza

17-04-2016 23:15 -
I tifosi torresi applaudono i propri giocatori a fine gara



CAMPIONATO DI PROMOZIONE GIRONE B – 2015/16 – 30^ GIORNATA – 15^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) – Campo Sportivo Comunale – domenica 17/04/2016 – ore 16



TORREGROTTA – 1
CITTA’ DI S.AGATA – 1



MARCATORI: 54´ Leo (T), 87´ Carrello (CSA)



TORREGROTTA: Vinci, Bonaffini (68´ Isgro´), Cucè, Bertino, Leo, Sgrò, Maisano, Battaglia, Rasà, Sciliberto (64´ Squadrito), Sittineri (80´ Trovato)
a disp.: Giunta, Falcone, Campanella, Mondo
all.: G.Giunta


CITTA’ DI S.AGATA M.: Caserta, Craco´, Aiello, Alessandro (84´ Gennaro), F.Bontempo, Di Napoli, Carrello, G.Bontempo (86´ Gaglione), Buda (73´ Truglio) Iuculano, Zingales
a disp.: Carbonetto, Vittorio, La Rosa, Regina
all.: S.Cambrìa



ARBITRO: Paolo Armando MULAS (Sassari)
ASSISTENTI: Pietro BENNICI (Agrigento) e Alessandro GENNUSO (Caltanissetta)

NOTE: Stadio gremito in ogni ordine di posti. Giornata calda con temperatura prossima alla media estiva.

ANGOLI: 2 - 3 (p.t.2-0)
RECUPERO: 2´ + 6´
AMMONITI:41´ Bertino (T), 53´ Craco´ (CSA), 54´ Leo (T), 60´ Alessandro (CSA), 84´ Aiello (CSA), 88´ Carrello (CSA), 90´+4 Caserta (CSA)

ESPULSI: Battaglia (T) e Truglio (CSA) dopo il triplice fischio

OFF-SIDES: 4-0 (p.t.1-0)

TIRI TOTALI: 6-16 (p.t.3-4)
NELLO SPECCHIO: 2-8 (p.t.0-1)
DA FUORI: 2-9 (p.t.1-3)
FALLI COMMESSI: 15-14 (p.t.8-8)


Il Città di Sant’Agata approda in Eccellenza, mentre il Torregrotta dovrà disputare la finalissima play-off in campo neutro nel mese di maggio, contro la vincente dei play-off del girone A.
Questo il verdetto degli avvincenti 90’ più recupero vissuti al Comunale, dove l’attesa sfida tra le due reginette del girone B, si è conclusa con il risultato di 1-1, che premia la maggior intraprendenza degli ospiti in zona tiro, ma beffa i rossoblù di Giannicola Giunta che fino a 3’ dal 90°, erano riusciti nell’intento di agganciare in classifica l’undici di Salvatore Cambrìa.

Termina così una stagione regolare, che ha incoronato la compagine di Ciccio Maiorana, ma che al tempo stesso ha eletto la coraggiosa e intraprendente squadra del presidente Nino Sindoni a degna rivale e grande protagonista in positivo di un campionato da mettere nell’album dei ricordi più belli della storia del calcio torrese.

A fare da degna cornice, un pubblico meraviglioso che non ha smesso di incitare i propri beniamini fino al triplice fischio, tributando poi uno scrosciante applauso generale ai propri ragazzi, attesi adesso all’ultimo match che li vedrà affrontare una tra Castellammare, Partinico, Nuova Sancis di S.Giuseppe Jato e Casteldaccia.
Festeggiano sul versnate lato monte dell’impianto loro riservato, i numerosi sostenitori di fede santagatese che tornano a riassaporare i fasti dell’Eccellenza e tirano un sospiro di sollievo all’87’ quando Carrello, mette il proprio sigillo mettendo fuori causa un Vinci oggi superlativo, sulla soponda del sempreverde Di Napoli, quest’oggi forse al passo d’addio col calcio giocato.

Dicevamo di un pubblico numerosissimo, che ha gremito l’impianto in ogni ordine di posti, con le due società che hanno collaborato fattivamente nell’ottima riuscita dell’evento, stemperando le tensioni della vigilia e con le forze dell’ordine che in maniera encomiabile hanno garantito la sicurezza in ogni angolo dello stadio, ma soprattutto fuori, sia prima che durante e dopo la gara.

Primo tempo di marca torrese con tanto possesso palla ma poche occasioni pericolose. Nella ripresa iniziano meglio gli ospiti ma passa il Torregrotta con Leo; poi Giunta perde prima Sciliberto e poi Bonaffini, costretti a uscire per infortunio. Il S.Agata ci crede e Vinci è bravo in diverse occasioni, ma nulla può su Carrello.
La cronaca della partita si apre al 6’ con una punizione di Sciliberto dalla destra alza sopra la traversa Caserta. Al 13’ Maisano apre bene in area per lo smarcato Rasà che si coordina e tira ma il suo diagonale esce di un soffio. Al 40’ ospiti pericolosi su fallo laterale di Iuculano lungo in area Fabrizio Bontempo s’inserisce di testa, girando centralmente da distanza ravvicinata tra le braccia di Vinci.
Sul ribaltamento di fronte azione dubbia in area ospite con Sciliberto che finisce a terra. Il signor Mulas lascia correre tra le proteste di un ingenuo Bertino che viene ammonito.
Al 45’ elaborata manovra offensiva ospite, conclusa da Iuculano con un tiro che termina alto. Nel recupero, Sittineri sugli sviluppi di una punizione, nei pressi del vertice alto, tenta il mancino al volo, con palla che finisce a lato.

La ripresa si apre al 3’ con Fabrizio Bontempo che entra in area dalla destra e tira, palla deviata in angolo. Poco dopo ci prova Zingales dalla distanza ma Vinci è attento e respinge. Al 10’ dalla sinistra sugli sviluppi di una punizione Bertino crossa in area per la testa di Maisano che mette nell´area piccola dove Leo corregge sottorete. Caserta respinge d´istinto, ma non può nulla sul "tap-in" dello stesso n.5 che ribadisce in rete facendo esplodere il Comunale e riportando la classifica in perfetta parità.
Due minuti più tardi, il Torregrotta ha l’occasione per il raddoppio con Sciliberto che in area controlla e tira, ma il suo diagonale è debole consentendo la parata a terta di Caserta. Lo stesso capitano rossoblù, al 19’ è costretto a lasciare il campo per infortunio, sostituito da Squadrito. Passano Al 20’ dalla sinistra palla in mezzo per Carrello che tocca da pochi passi ma Vinci respinge. E’ il 23’ quando tocca a Bonaffini abbandonare la contesa per infortunio, rilevato da Isgrò. Un minuto dopo, il tiro di Giacomo Bontempo trova Vinci pronto all’intervento. Lo stesso numero 1 rossoblù dice no al 27’ ad un tiro di Carrello dal limite, sul quale si distende deviando in angolo.
Al 34’ prova Zingales, ma Vinci blocca con sicurezza. Al 42’ il gol che decide il campionato, nasce da una punizione di Zingales dalla sinistra con palla in mezzo, sponda di testa di Di Napoli e Carrello, si avventa come un falco e insacca nell´angolo più lontano mettendo fuori causa Vinci e facendo esultare la propria tifoseria.

Resta ormai poco per rimettere tutto in sesto, ma il Torregrotta non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Caserta. Al triplice fischio il Città di Sant’Agata può dunque celebrare il salto di categoria, ma il Torregrotta esce con l’onore delle armi e con la sua gente che applaude convinta, per il meraviglioso campionato disputato dai ragazzi in casacca rossoblù.
L’appuntamento adesso è per la finalissima play-off.



LE FOTO DELLA PARTITA - PARTE I^ - clicca qui


LE FOTO DELLA PARTITA - PARTE II^ - clicca qui


Realizzazione siti web www.sitoper.it