01 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORREGROTTA CONTRO L´ACI SANT´ANTONIO PER IPOTECARE LA SALVEZZA - Dopo il pari di Rometta, si torna al "Gangemi". Obiettivo i tre punti per iniziare a vedere la permanenza.

09-03-2018 21:00 -




Reduce dalla vittoria "anfibia" di due settimane addietro sullo Sporting Viagrande e dall´ottimo pari acciuffato per il rotto della cuffia nel derby di Rometta Marea dell´ultimo turno disputato, il Torregrotta attende di ricevere domenica pomeriggio al "Gangemi" l´Aci Sant´Antonio, ultima delle etnee a calcare il sintetico torrese per questa stagione. In arrivo in terra tirrenica, una squadra in grande salute, come testimonia la serie positiva attualmente in corso, che vede l´undici di Alfio Torrisi imbattuto da cinque turni nei quali ha ottenuto 4 vittorie (tre delle quali consecutivamente negli ultimi 270´) e un pari nell´infuocato campo di Trecastagni, risultati questi che hanno permesso ai prossimi avversari dei rossoblù, di attestarsi al 6° posto con 41 punti, appena una lunghezza dietro al Viagrande, caduto in crisi dopo il k.o. torrese.
Compagine quindi abbondantemente tranquilla, quella acese, dal momento che occupa una posizione alquanto ibrida: al riparo dalle sabbie mobili dei play-out ma altrettanto fuori da un possibile inserimento per i play-off, considerato che il ritrovarsi rispettivamente a 16 e 17 punti di distacco da seconda e terza in graduatoria, non consente di poter coltivare sogni di partecipazione ad una coda "post-stagionale".

Elevato il rendimento in trasferta degli etnei, che lontano dalle mura amiche hanno ottenuto 5 successi (Misterbianco, Merì, Messana, Gescal e Messina Sud) e 4 pareggi, tutti con formazioni del catanese (Atl.Fiumefreddo, Sporting Viagrande, Città di Mascalucia e Sporting Trecastagni). In sole 3 occasioni, peraltro tutte con formazioni di alta classifica (Tirrenia, Giardini Naxos e Jonica) sono tornati a casa da sconfitti.
Di fronte, un Torregrotta che come testimoniato dai numeri del girone di ritorno, ha migliorato il proprio rendimento e che con 4 lunghezze di vantaggio dalla zona play-out a cinque giornate dalla conclusione, ha nei 90´ di domenica pomeriggio, l´opportunità per dare un colpo quasi risolutore alle velleità degli inseguitori.
A Di Stefano e soci, il compito di disputare il match con la stessa intensità e uguali motivazioni che avevano permesso di superare il Viagrande, motivazioni che per ovvii motivi mancano viceversa in casa dei prossimi
avversari che tuttavia senza particolari assilli, giocheranno la propria partita determinati a dare un seguito agli ultimi risultati e puntellare una classifica già di per sé lusinghiera.

Sul fronte dei convocati, l´elenco non si discosta molto da quello del turno precedente, con il ritorno in squadra del centrocampista Alessio Mamone, che assente nelle ultime due gare dall´indomani della sconfitta di Terme Vigliatore, ha ripreso ad allenarsi a pieno ritmo con i compagni.
Resta fuori dalla lista dei 18 l´attaccante classe 2001 Simone Abate, toccato duro mercoledi nelle battute iniziali del match Juniores contro la Jonica e costretto ad uscire anzitempo.

Calcio d´avvio alle 15, che sarà dato dal catanese Papaserio (assistenti Visalli e Totaro di Messina). Diretta on-line, a partire dalle ore 14,55, con le formazioni ufficiali e gli aggiornamenti in tempo reale. Nel corso della serata domenicale, oltre alla cronaca con le fasi salienti, disponibile anche la sintesi-video del match.

I convocati:

PORTIERI
FOTI (02) - VINCI

DIFENSORI
ARIZZI (01) - DI STEFANO –GIORGIANNI (99) - MANZELLA - MERLINO (99) – MONDO (98)

CENTROCAMPISTI
CANNISTRA´ – GAMBINO (00) - LA SPADA (01) – MAISANO – MAMONE - SINDONI

ATTACCANTI
ARICO´ - ISGRO´ – SITTINERI (98) – VILLARI (99)


Realizzazione siti web www.sitoper.it