23 Gennaio 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

IL TORREGROTTA SALUTA L´ECCELLENZA CON UN PARI (...STRETTO) - Al "Gangemi", ad Asero risponde Sciliberto. Manzella manca il gol-vittoria allo scadere.

26-04-2017 19:45 -
Vinci in presa alta al centro della propria area



CAMPIONATO ECCELLENZA SICILIANA GIRONE B – 30^ GIORNATA – 15^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) – Campo Sportivo Comunale "P.Gangemi" – mercoledi 26/04/2017 h.16,30



TORREGROTTA – 1
GIARRE 1946 – 1

MARCATORI: 66´ Asero (G), 85´ Sciliberto (T)


TORREGROTTA: Vinci, Falcone, Mamone, Sindoni (60´ Lisa), Merlino, Mondo, Isgrò, Cannistrà (69´ Bellamacina), Manzella, Sciliberto, De Vita
a disp.: Bonaffini, Abate, Borelli, Marchese
all.: G.Borelli

GIARRE 1946: Dovara, Curcuruto, Vecchio, Privitera (59´ Napoli), Famà, Di Benedetto, Asero (73´ Santitto), Copagno, Pezzino (66´ Romano), Nirelli, Leotta
a disp. Nicotra, Galati, Dadone:
all.: G. Fichera

ARBITRO: Andrea DE FRANCESCO (Messina)

ASSISTENTI: Antonino SPANO´ (Messina) e Alberto LO PRESTI (Barcellona PdG)

ANGOLI: 6-4 per il Giarre (p.t.3-3)
RECUPERO: 1´ + 3´
AMMONITI: 45´ Leotta (G), 57´ Falcone (T), 90´ Santitto (G)
OFF-SIDES: 11-2 per il Torregrotta (p.t.5-2)




Cala dunque il sipario sul terzo campionato del Torregrotta in Eccellenza e che nel mercoledi dei saluti, si congeda dalla categoria e dal proprio pubblico, con un buon pari contro un Giarre, sceso anch´esso come i rossoblù con ben sei "under" dal 1´. Un risultato che però, oltre a mal fotografare l´andamento dell´incontro, non consente all´orgogliosa compagine tirrenica di abbandonare il fanalino di coda, chiudendo pertanto la stagione a quota 9 punti, uno in meno del Belpasso.
A fine gara, applausi per tutti, con i giocatori ed il tecnico, sotto la gradinata, per ringraziare a loro volta gli sportivi presenti, compreso l´immancabile gruppo degli "ultras" che a prescindere dalla precarietà della classifica, non ha fatto mai mancare il proprio sostegno, con la speranza, neppure tanto infondata, che al di là di come si sia sviluppata l´annata, si sono probabilmente gettate già le basi per un campionato di Promozione nel quale poter recitare tutt´altro che un ruolo da comparsa.
Tipica gara di fine stagione, quella alla quale si è assistito, tra due formazioni che non avevano più nulla da chiedere al campionato, con il solo Torregrotta animato tutt´al più dalla voglia di salire di un gradino per non chiudere da ultima della classe.

La cronaca si apre al 6´ con Isgrò che ben innescato da Sciliberto, impegna Dovara nel respingere a pugni uniti la conclusione del giovane attaccante torrese indirizzata a fil di palo.
Replica subito il Giarre con Asero che al 9´, calcia prontamente al volo il pallone giunto su millimetrico servizio dalla linea mediana del campo, chiamando Vinci all´intervento in due tempi.
Al 28´ il Torregrotta imbastisce una pregevole manovra sul versante destro del fronte d´attacco. Bella l´iniziativa, da dimenticare invece la conclusione "telefonata" di Sindoni sulla quale Dovara non ha difficoltà alcuna.
Sul capovolgimento di fronte, il Giarre va vicino al vantaggio con Nirelli, che in semi-rovesciata da entro l´area, manda la sfera ad infrangersi contro il palo alla sinistra di Vinci.
Le azioni si susseguono, rendendo piacevole il match. E´ il 31´ quando Mamone avvia la manovra dalle retrovie, servendo Isgrò sull´out di sinistra. Sul cross dal fondo dell´esterno alto originario della frazione Scala, Dovara interviene deviando la sfera che giunge a Manzella. Il n.9 rossoblù, da ottima posizione non trova però lo specchio.
Al 34´ è ancora Manzella lanciato in area dalla destra, a sprecare una nuova opportunità, spedendo fuori da posizione invitante.
Nel finale di tempo, dopo una punizione dai 20 metri calciata da Compagno, che sibila alta non di molto, al 42´ Sciliberto porge a Sindoni piazzato al limite in zona centralissima, ma la conclusione del classe ´99 al primo anno con la maglia del Torregrotta, si rivela debole e facile preda per Dovara.
In avvio di ripresa, Sindoni lancia Manzella che batte il suo diretto avversario sulla corsa, ma giunto in area si vede "sporcare" la conclusione con palla che termina in corner. Sul tiro dalla bandierina, Mondo in elevazione impegna severamente il portiere ospite.

Dopo una doppia occasione da rete sui piedi del capitano torrese Sciliberto, che al 62´ nel cuore dell´area ospite, si vedeva respingere ambedue le conclusioni ravvicinate da uno strepitoso Dovara, erano gli etnei a passare in vantaggio al 66´ quando Leotta, il match-winner dell´andata, involatosi sulla corsia di sinistra, pennellava dal fondo un traversone sottoporta per Asero, che in beata solitudine, non doveva far altro che girare di testa alle spalle di Vinci.

Il Torregrotta sembra accusare il colpo, ma dopo una fase di appannamento, la formazione di casa riesce a riorganizzarsi e registrata una percussione di Isgrò dalla sinistra al 79´, conclusa con un tiro che si stampava sul palo alla sinistra di Dovara ormai fuori causa, l´undici tirrenico perveniva al pari con capitan Sciliberto che al minuto 85 si faceva perdonare le due occasioni precedenti, correggendo in corsa in rete all´altezza del limite dell´area piccola, un dosatissimo cross basso di Manzella dalla destra.

Il finale di gara è tutto rossoblù, con la squadra del presidente Sindoni che tenta di pervenire al raddoppio, andandovi dapprima vicina all´88´ sugli sviluppi di una triangolazione Manzella-Sciliberto e cross di quest´ultimo per la testa del compagno che gira alto da pochi passi.

Lo stesso Manzella, quando il cronometro stava segnando l´ultimo giro di lancette del recupero, aveva sul destro l´occasionissima per realizzare il gol-vittoria sul preciso spiovente di Isgrò dal versante opposto, ma il diagonale al volo del n.9 torrese, con Dovara ormai battuto, fa la barba al palo alla destra del portiere, perdendosi sul fondo, facendo svanire la possibilità di ottenere i tre punti che avrebbero consentito di lasciare in extremis l´ultima posizione in classifica.




Realizzazione siti web www.sitoper.it