30 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORREGROTTA PRONTO PER IL SACRO CUORE, CON UN ARENA IN PIU´ NEL MOTORE - L´ex Ciccio Romeo in dubbio. Battaglia e Rocco Pino ancora out.

18-01-2013 21:15 -
In un "Comunale" sferzato dall´onda di freddo polare, in perfetta sintonia con l´andamento climatico generale del periodo, i giocatori del Torregrotta hanno concluso questa sera la preparazione al derby di domenica pomeriggio (arbitro il messinese Marino Rinaldi), contro il Sacro Cuore Milazzo, attuale terza forza del girone, sia pure in condominio con Cefalù e Spadaforese che incroceranno i tacchetti nell´anticipo del "Santa Barbara" e reduce da un filotto di vittorie consecutive (ben quattro) che ha consentito alla compagine mamertina di riagguantare la zona play-off.

All´andata fu uno 0-0 che, in molti ricorderanno, vide il 29 settembre scorso al Grotta Polifemo un Torregrotta protagonista per lunghi tratti della gara e che sfiorò il colpaccio al cospetto di avversario in giornata-no e che alla fine si tenne stretto il punticino.
Da allora, parecchia acqua è passata sotto i ponti, soprattutto sul versante milazzese, compresi due avvicendamenti in panchina, con il ritorno di Fortunato D´Amico dopo la brevissima parentesi Russo e culminato con il "restyling" della rosa, stanti le partenze dei vari Durante, Da Campo, Orioles, Fugazzotto e, solo per motivi di natura professionale, Maurizio Mondello, cui ha fatto riscontro l´innesto di elementi di categoria ed in particolare il "trio-Tiger", Addamo-Tranchita-Salvatore Torre, che hanno contribuito a dare alla compagine cara al presidente Salvatore Costantino, un assetto più stabile e conferito al Sacro Cuore, i connotati della squadra che può ambire senza dubbio alcuno ad una "post-season" da protagonista.

Ruolino di marcia rispettabile, anche se finora non trascendentale, quello del Sacro Cuore in trasferta, dove l´undici mamertino ha finora colto due successi (a Galati ed a Patti in occasione dell´ultima gara fuori dal Grotta Polifemo), i pareggi tutti "made in Palermo" (con Cus, Collesano e Montemaggiore) e le battute a vuoto a Sant´Agata di Militello, Termini Imerese e in ultimo Cefalù, per uno score di 10 reti realizzate ed 11 subite.
Di contro, c´è un Torregrotta che manca al successo dal 3-0 esterno col Real Calcio, reduce dalla battuta d´arresto in casa dei Delfini e che con due soli punti conquistati dei nove disponibili, in questo scorcio iniziale del girone di ritorno, ha visto allontanarsi e di parecchio l´ambìta zona degli spareggi promozione, distante adesso 9 lunghezze.

Facile quindi intuire, come in casa rossoblù, si guardi al derby di domenica pomeriggio con particolare attenzione per i riflessi che i 90´ del Comunale possono avere nell´economia dell´intera stagione torrese, con un calendario che d´ora in avanti e fino all´ultimo week-end di febbraio, non concederà sosta a Sciliberto e compagni, proponendo nell´arco di sei giornate, quello che si potrebbe definire, l´elite del girone, con incastonata la trasferta di domenica prossima in casa della temibilissima Mamertina.

Sul fronte dell´organico da opporre al quotato avversario, ci sarà anche per questa settimana da stringere i denti, stante i forfait di Gregorio Battaglia e Rocco Pino, che non del tutto riabilitati, salteranno pertanto anche questo match.
Probabilità minime ma, da buon attesissimo "ex" di turno farà di tutto per non mancare, per Ciccio Romeo che, dopo la lunghissima militanza nelle file milazzesi di cui è stato bandiera per diverso tempo, affronta la sua ex squadra per la prima volta da avversario.
Recuperati, seppure con qualche cautela, Beppe Borelli e Cucè, che al "Lo Cicero" avevano giocato in condizioni fisiche precarie, mentre si registra una "new-entry" proveniente dal mercato degli svincolati, con il ritorno in rossoblù di Giovanni Arena (nella foto 2), grintoso centrocampista messinese, classe ´92, che la scorsa stagione esordì con la maglia del Torregrotta il 18 dicembre 2011 in occasione del rocambolesco 3-3 interno col Mazzarrà, bagnando il debutto con una prodezza balistica dalla media distanza, realizzando alla mezz´ora della ripresa il gol del 2-3 che diede il là alla rimonta torrese contro la fortissima compagine di Giovanni Di Bartola e che aveva come secondo proprio Fortuna D´Amico, attuale trainer del Sacro Cuore.
15 le presenze della scorsa stagione per Giovanni, con 1315 minuti giocati, due reti (oltre quella già citata, anche il gol del 2-1 a Giammoro sul Valle del Mela) e l´ultima apparizione al Comunale, il 25 aprile, in occasione del derby con la Spadaforese.

Fatta quindi la lista dei 18, con Enzo Borelli che conferma il gruppo di domenica scorsa, con il solo avvicendamento Arena-Di Giovanni e, in avanti, l´ulteriore conferma per Alessandro Aricò che nel corso della settimana ha convinto ulteriormente circa le proprie condizioni, dando così la possibilità ad Enzo Borelli di valutare le soluzioni alternative da proporre nel reparto avanzato.
Questa la lista dei convocati per le 13,15 di domenica:

PORTIERI


D.CAMBRIA (95) - D.CARAGLIANO


DIFENSORI


BORELLI - CUCE´ - GIGLIO - IMPALA´ - PIRRONE (94) - SFRAMELI (95)


CENTROCAMPISTI


ARENA - G.CAMBRIA (93) - GROSSO (95) - MANGANO (94) - ROMEO - D.F.SCIBILIA


ATTACCANTI


ARICO´ - LO MONACO - SAPORITA (93) - SCILIBERTO


SQUALIFICATO: nessuno
DIFFIDATI: G.Borelli - R.Pino - F.Romeo - A.Sframeli (95)
INFORTUNATI: G.Battaglia (95) - R.Pino
INDISPONIBILI: nessuno

Realizzazione siti web www.sitoper.it