03 Dicembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

VITTORIA E FUGA PER IL SECONDO POSTO - Sciliberto e Rasà gli autori dei gol contro il Sinagra. Rossoblù a +5 sulle terze. Sabato si va in casa della capolista

13-12-2015 19:30 -
77' Rasà scavalca Giuttari e realizza il 2-0 sul Sinagra
CAMPIONATO PROMOZIONE GIRONE B - 14^ GIORNATA
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo Comunale - domenica 13/12/2015 - ore 14,30



TORREGROTTA - 2
SINAGRA - 0


MARCATORI: 45´ Sciliberto, 77´ Rasa´

TORREGROTTA: Vinci, Bonaffini (74´ Falcone), Cucè (46´ Isgrò), Squadrito, Leo, Sgrò, Maisano, Battaglia, Rasà, Sciliberto, Sittineri (65´ Trovato)
a disp.: Marino, Bertino, Campanella, Pedroni
all.: G.Giunta

SINAGRA: Giuttari, Florio, Anfuso, Margo´, Bonfiglio S., Fazio (85´ Cultrona), Gregorio, Russo, Onofaro, Naciti (70´ Radici), Tuccio (82´ Bucale)
a disp.: Bonfiglio L., Cordima, Tranchita, Natalotto
all.: A.Ioppolo

ARBITRO: Emanuele CRUPI di Messina
ASSISTENTI: Joseph RUSSO (Messina) e Alessio CALDERONE (Barcellona PdG)

ANGOLI: 6-0 per il Torregrotta (p.t.2-0)
OFF-SIDES: 2-0 per il Torregrotta (p.t.2-0)
AMMONITI: 90´+3 Squadrito (T)
RECUPERO:2´+ 4´

Con un gol per tempo, pur senza strafare il Torregrotta si aggiudica con pieno merito l’intera posta contro il Sinagra e saluta il 2015 del Comunale con una beneaugurante affermazione al termine di una gara dai ritmi non eccessivamente elevati, con i rossoblù di Giunta che pur tenendo prevalentemente in mano il pallino del gioco, sono apparsi contratti soprattutto nella prima frazione, nella quale l’undici ospite che ha badato più a non prenderle, si è difeso con sufficiente ordine e disinvoltura, salvo capitolare proprio in prossimità dell’intervallo.
Nella ripresa, i rossoblù hanno accentuato il proprio ritmo, pervenendo al gol della sicurezza, poi gestito senza eccessivi patemi contro la correttissima e volenterosa compagine nebroidea, che in rarissime circostanze ha provato ad impensierire Ciccio Vinci.

Dunque, vittoria doveva essere e vittoria è stata per Giunta ed i suoi ragazzi, che grazie a questo successo, allungano in maniera significativa il proprio vantaggio sul terzo posto portandolo a 5 lunghezze e con 7 punti di margine dal sesto posto, alla vigilia dell’ultimo appuntamento dell’anno solare, che riserva sabato 19 al “Ciccino Micale” di Capo d’Orlando, l’ultimo turno del girone di andata, ospiti della capolista Città di Sant’Agata, distante 9 lunghezze.

La cronaca:

11’ Maisano dalla destra, di testa mette la sfera sul palo più lontano dove l’accorrente Battaglia corregge a rete, ma Giuttari, con l’ausilio del palo, evita la capitolazione.

16’ Tentativo degli ospiti con Margò che si accentra ma conclude alto.

26’ Su calcio di punizione di Sciliberto, lo spiovente in area trova la deviazione aerea di un attaccante rossoblù, con palla che si impenna e costringe Giuttari ad alzare sopra la traversa.

40’ Gli ospiti si rendono pericolosi con un’incursione di Tuccio dalla destra, che giunto sul fondo mette in mezzo un invitante traversone sul quale Onofaro giunge con un attimo di ritardo.
Lo stesso n.9 giallorosso, al 44’ prova ad insidiare Vinci con un tiro da posizione centrale, sul quale il portiere del Torregrotta blocca senza difficoltà .

Al 45’ il risultato si sblocca sugli sviluppi di una rimessa laterale dalla destra. La palla giunge a Bonaffini che mette prontamente in area per Rasà che spalle alla porta difende la sfera e sul sopraggiungere di Sciliberto, porge indietro al capitano che con una rasoiata di destro, insacca a fil di palo alla sinistra di Giuttari.

Al 59’ Sciliberto in penetrazione dal corridoio di sinistra, arriva sul fondo e serve Rasà sottorete. Il tentativo di conclusione del centravanti viene salvato sulla linea da Gregorio.

Al 65’ c’è l’unico vero tiro in porta degli ospiti in tutta la ripresa. E’ di Fazio che da fuori area chiama Vinci ad un intervento in due tempi.

AL 77’ il Torregrotta mette al sicuro il risultato. L’azione parte da Maisano che "vede" lo scatto di Rasà e lo serve in profondità. Il centravanti corre verso l´area di rigore, vince il duello con Anfuso e sull´accenno di uscita di Giuttari, lo scavalca imparabilmente con un preciso tocco che si insacca nell’angolo opposto a quello di tiro.

Non accade null’altro di rilevante se non un’ammonizione, l’unica dell’incontro, nel terzo dei quattro minuti di recupero, all’indirizzo di Peppe Squadrito che se la prende comoda nel rimettere in gioco all’altezza della propria panchina.

Arriva poi il triplice fischio. Il Torregrotta raggiunge quota 26, è sempre più secondo in graduatoria e dà appuntamento ai suoi sostenitori a sabato pomeriggio a Capo d’Orlando dove l’attende la corazzata Città di Sant’Agata.

LE FOTO DI PIPPO MEO - clicca qui

Realizzazione siti web www.sitoper.it