14 Luglio 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

"TORREGROTTA, TI BASTA POCO" - Intervista a mr.Enzo Borelli.

20-09-2012 13:30 -
Enzo Borelli, il tecnico del Torregrotta

E allora mister...diamo un occhiata a questo girone B. Guardando i risultati dei primi 180´, quale formazione ti sta sorprendendo in positivo?

mr.Borelli - "Senza dubbio il Cefalù che ha ottenuto due vittorie in altrettante partite e con avversarie non da poco".


C´è già qualche nota negativa?

B - "Presto per dirlo. Occorrono altre quattro o cinque giornate per sapere di che pasta siano fatte un po´ tutte le squadre".


Vedi qualche squadra in grado di recitare quello che fu il ruolo della Nuova Igea della passata stagione?

B - "In questo momento, in tutta sincerità, ancora no. Sento parlare di formazioni ben assortite e composte da gente di categoria e in grado di far fare il salto di qualità, ma come ho risposto anche per la domanda precedente, meglio aspettare per avere un quadro più esatto, anche se è evidente che qualcuna in particolare abbia quanto meno sulla carta, qualcosa in più rispetto al resto della concorrenza".


Parliamo allora del Torregrotta. Inizio stagione con l´eliminazione in Coppa, poi due pareggi nelle prime uscite di campionato. A mente serena, si poteva fare di più o, in attesa di un´accelerazione, avevi previsto questa partenza lenta?

B - "Ripercorrendo velocemente le partite disputate, abbiamo raccolto ciò che il campo ci ha dato ma non siamo stati molto fortunati. Nel calcio però, sappiamo che spesso, fortuna e sfortuna tendono a compensarsi. Prova ne sia che esaminando le stesse partite, facendo un conto degli episodi pro e contro, limitatamente al campionato, se è vero che ci saremmo potuti trovare a punteggio pieno e nessuno poteva obiettarci nulla, è altrettanto innegabile che oggi potevamo anche stazionare a quota zero.
Diverso il discorso per la Coppa Italia, dove nel match di andata siamo mancati in fase realizzativa nel primo tempo, quando il discorso qualificazione poteva incanalarsi su binari a noi più favorevoli".



Domenica arrivano i Delfini Vergine Maria. I palermitani arrivano da due risultati contrastanti. Sconfitti a Patti nella gara d´esordio, hanno poi fatto soffrire il Sant´Agata nel debutto casalingo...

B - "Non conoscendo i nostri prossimi avversari, mi limito a rispondere dicendo che non mi fido del fatto che si tratti di una matricola partita in maniera un po´ balbettante e mi aspetto una squadra decisa ad ogni costo a tornare a casa imbattuta e muovere la classifica per non restare attardata nelle retrovie. Preferisco comunque guardare in casa nostra, dove noi d´altro canto, dopo due pareggi di fila, non possiamo che puntare al successo pieno anche se sappiamo bene che ad inizio stagione, partite come questa nascondono parecchie insidie.
Dobbiamo avere la capacità di rendere facile, quello che prima di ogni calcio d´avvio di qualsiasi partita, appare difficoltoso e ciò può avvenire solo finalizzando a dovere le occasioni da gol. Sono convinto che basti poco, perché il gruppo c´è, mi segue ed è ben affiatato. Se si riesce a concretizzare quel che si produce, i ragazzi acquisiranno consapevolezza della forza del collettivo e tutto verrà più semplice"
.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account