19 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TUTTI PAZZI PER QUESTO TORREGROTTA – Cresce l’entusiasmo attorno ai “Giunta-boys”. Iniziata frattanto la settimana del derby con il minaccioso San Filippo del Mela

02-02-2016 21:30 -

Congratulazioni per tutti, in bocca al lupo per il rush finale e, soprattutto, esortazioni a non (testuale) “mollare proprio sul più bello”. Questa l’atmosfera negli ambienti sportivi torresi (e non solo), alla luce dell’ottimo andamento della squadra di Giannicola Giunta, che virata alla la boa dei due terzi di campionato, si ritrova al comando del girone B di Promozione, sia pure con una gara disputata in più, con 44 punti, un “+7” in media inglese, il maggior numero di reti segnate, il minore di quelle subite, il primato di Rasà che con 15 reti (senza calci di rigore…ndr) si appresta a doppiare persino il più immediato tra gli inseguitori (Gullà della Santangiolese) ed una serie di record storici societari già ritoccati, che impreziosiscono ulteriormente lo strepitoso cammino di capitan Sciliberto e soci.

A ciò si aggiungano i lusinghieri giudizi e gli attestati di stima degli addetti ai lavori, della carta stampata e dei rotocalchi sportivi della tv e del web, che insieme ai risultati ottenuti sul campo, gratificano dell´impegno profuso e non fanno altro che accrescere naturalmente il fermento, anche se in maniera tiepida e molto contenuta, della Torregrotta sportiva, che a distanza di 12 anni (stagione 2003/04), torna timidamente a cullare, quasi a voler esorcizzare il timore di vederlo svanire, il sogno del salto di categoria, come testimoniato dai numerosi tifosi “storici”, che di partita in partita e trascinati a furor di…risultati, seguono con ogni mezzo (di presenza, al telefonino o dalle nostre dirette on-line) le “imprese” degli undici ragazzi in maglia rossoblù in casa e spesso anche lontano dal Comunale, non disdegnando durante la settimana, di seguire la squadra anche durante la preparazione al match in programma.

A rendere più suggestivo il quadro, sopraggiunge il graduale affiancamento degli sportivi dell’hinterland, che da Villafranca a Rometta, passando per Spadafora e Venetico, "sconfinando" persino nella vicina Milazzo da sempre sostanzialmente indifferente alle vicende "pallonare" torresi, contagiati dalla “febbre rossoblù”, sorreggono e sospingono idealmente Giunta ed il suo manipolo in questo inatteso ma al tempo stesso entusiasmante “braccio di ferro”, che negli auspici raccolti per strada e negli ambienti sportivi, avrebbe nell’atto finale del 17 aprile, giorno del confronto diretto di scena sul sintetico tirrenico, il degno epilogo da “tutto esaurito” di una stagione che dopo aver già scritto ed aggiornato pagine di storia calcistica locale, assumerebbe contenuti “epici” comunque vada.

Frattanto, nella consueta quiete dell’impianto amico di C.da Maddalena e lontana dai clamori, superato a pieni…giri, il doppio insidioso “testa-coda” Merì-Messana, la “scanzonata” ma pur sempre determinatissima “banda” rossoblù, per la prima volta al comando in solitaria del girone (all’andata era stata in testa per due giornate in coabitazione col Città di Sant’Agata, fino allo 0-0 casalingo con l’Acquedolcese), è tornata armata di “pala e picu” (trad.: pala e piccone), come recita il “mantra” del tecnico, per avviare ufficialmente da questa sera la settimana di allenamenti in vista del difficile turno in calendario, ospite il Città di San Filippo del Mela degli “ex” Tino Iorio e, soprattutto di un prodotto del vivaio dell’ASD e torrese “doc”, Giovanni Donia, per la prima volta al Comunale da avversario a livello di Squadra Maggiore.

E´ senza dubbio un derby che si preannuncia caldo e tirato come non mai, contro la compagine filippese del presidente Ragini, in grande spolvero e certamente trasformata e rigenerata rispetto a quella superata all´andata ad Olivarella in maniera molto più netta di quanto non dica il punteggio (4-2), che dopo il Torregrotta in serie positiva da 9 gare (8 vittorie ed 1 pari), vanta l’imbattibilità più longeva, essendo in serie utile da 8 partite nelle quali Cariolo e soci hanno messo insieme 4 vittorie ed altrettanti pareggi.

Grande serenità, consapevolezza di essere entrati in una fase delicatissima della stagione e che nonostante la leadership provvisoria, c´è ancora parecchio da sudare e soltanto con l’allineamento del calendario tra un mese circa con il turno obbligatorio di sosta del 6 marzo, la classifica avrà una connotazione ben delineata a 5 turni dalla fine della stagione regolare. Questi gli umori in casa torrese, a conclusione della prima seduta, assenti il febbricitante Cucè e Marino, la cui fase atletica è stata come da copione curata e coordinata nei minimi dettagli da un sempre più scrupoloso Pippo Bonarrigo, l’ormai soprannominato “Penna Bianca”, il carismatico e sempre più determinante preparatore atletico, festeggiato in campo e nello spogliatoio per i suoi 53 anni compiuti domenica 31.

Realizzazione siti web www.sitoper.it