21 Settembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

UNA BIG DI ECCELLENZA PER SCALDARE I MOTORI - Al Comunale (ore 18) amichevole con la Nuova Igea. Quota salvezza a 37 punti.

04-04-2013 11:30 -
Prosegue nella massima serenità e nella quiete del Comunale, la fase di avvicinamento del Torregrotta alla ripresa del campionato che, nel primo dei tre appuntamenti conclusivi della stagione, propone per i rossoblù la trasferta sul campo del Sant´Agata.

La squadra, seppur con qualche defezione che comunque dovrebbe rientrare (Sciliberto) e con l´aggiunta di un Cocozza che nel corso della seduta del martedi, ha dovuto bloccarsi a causa di alcuni fastidi muscolari, sta preparando il delicato impegno di domenica prossima, seguendo scrupolosamente per la parte atletica, le direttive di un professionale e solerte Pippo Bonarrigo che, tra perimetri del rettangolo di gioco da percorrere, scatti ed esercizi atletici, non manca di intercalare qualche "variazione sul tema" peraltro gradita al gruppo, con accese partitelle di calcio-tennis, utili in questo periodo a stemperare tensioni ed ansie di una stagione, nonché l´attesa per un match che qualora dovesse concludersi con il successo rossoblù, consentirebbe ad Enzo Borelli ed ai suoi ragazzi, come vedremo in chiusura di articolo, di archiviare anzitempo la pratica permanenza.

Ad un Paolo Sergente attento e che non lascia nulla al caso, quasi ai limiti della pignoleria, il compito di curare i portieri Nico Caragliano e Domenico Cambrìa, che con i colleghi più giovani, Angelo Villani e Simone Scognamillo, seguono le direttive, sottoponendosi nell´area lato mare, al programma di lavoro, loro riservato.

La terza giornata di allenamento, prevede frattanto questo pomeriggio con inizio alle 18, l´interessante amichevole con la Nuova Igea, con la quale i rispettivi tecnici, cominceranno a riscaldare i motori in vista degli imminenti impegni di campionato.

Domani, infine, seduta di rifinitura, al termine della quale, mr.Enzo Borelli darà il consueto rompete le righe, fissando l´appuntamento per il primo pomeriggio di domenica, quando la comitiva rossoblù partirà alla volta del "Fresina".

Ultima annotazione riguarda il capitolo "quota salvezza" che al momento, con tre gare da disputare, è fissata a 37 punti (lo scorso anno ne furono necessari 36).

Ne consegue che per il Torregrotta, al momento a 34, l´aritmetica permanenza potrebbe arrivare domenica pomeriggio se vincesse a Sant´Agata di Militello.

- Con 2 gare da disputare (a Spadafora e in casa contro il Real Calcio), non potrebbe più essere raggiunto sia dal Sant´Agata (che resterebbe fermo a 27 punti), che dai Delfini V.Maria (indipendentemente dal risultato di questi ultimi a Cefalù).
- A prescindere infatti dal cammino nelle ultime tre giornate di Mamertina, Real Calcio e Cus Palermo, qualora la formazione di Enzo Borelli si classificasse all´11° posto con 37 punti, in virtù della regola dei 10 punti di distacco, non disputerebbe neppure l´eventuale play-out contro il Collesano, anche se i madoniti (attualmente con 18 punti) raggiungessero con tre vittorie negli ultimi 270´, quota 27.

Per la permenza matematica, potrebbe rivelarsi sufficiente anche il pari al "Fresina", in concomitanza di un mancato successo negli anticipi di sabato dei Delfini (a Cefalù) e del Collesano (a Palermo contro l´Equipe)
I rossoblù infatti, manterrebbero a due giornate dal termine, il +7 sul Sant´Agata, il + 8 sui Delfini e il +16 sul Collesano che potrebbe a quel punto "avvicinarsi" soltanto a 10 lunghezze dal Torregrotta.

Realizzazione siti web www.sitoper.it