11 Maggio 2021
NEWS
percorso: Home > NEWS

UNA CIAPPAZZI AMARA PER LA CAPOLISTA - Il Rocca cade dopo 21 turni e l´Igea si rifà sotto. Il Patti torna a vincere.

18-02-2013 17:45 -
Scossone in vetta al girone B nella 8^ di ritorno, dove la notizia del giorno non poteva non essere la sconfitta dopo 21 turni utili consecutivi, della capolista Rocca Caprileone, che cade nelle grinfie del...Leone e dà fiato alle speranze dell´Igea Virtus, uscita vincente dal derby di Torregrotta.
Seconda notizia della tornata di campionato appena disputata, è il ritorno al successo del Patti, che magari non servirà ad evitare la retrocessione, ma consente alla squadra di Accetta di fermare a 19, la serie di partite senza vittoria e a 7 le sconfitte consecutive.

17 le reti complessivamente realizzate (7 in casa e 10 fuori) nelle 7 partite giocate, per un totale di 509 (la n.500 porta la firma di Salvatore Torre del Sacro Cuore Milazzo con il rigore del momentanea vantaggio sul campo dei Delfini al 18´ del primo tempo).
L´ottava doveva essere quella tra Sant´Agata e Cefalù ma, e questa non fa più notizia, il "Fresina" versione piscina comunale, ha costretto terna e squadre, a rimandare la disputa a tempi migliori.


Torna dunque a ruggire la Ciappazzi che conferma l´ottimo momento di forma e costringe il Rocca Caprileone alla seconda sconfitta stagionale. Del passo falso della capolista, approfitta immediatamente l´Igea Virtus che nella "giornata perfetta" dello sport barcellonese (vittorioso anche in Eccellenza con la Nuova Igea e nella LegaDue di basket), annusa odor di primato e senza tanti complimenti, serve un tris firmato Serraino, battendo a domicilio il Torregrotta che centra la sestina "perdente".

Non basta il calcio di rigore trasformato nel primo tempo da Torre, al Sacro Cuore che nei minuti di recupero vede sfumare la vittoria sul campo dei Delfini, premiati dal generoso forcing finale.
Chi torna da Palermo con una vittoria pesante è la Spadaforese che sfodera una prestazione di carattere imponendo l´alt ad un cliente difficile quale il Cus e torna al successo esterno che mancava dal 21 ottobre scorso in casa dei Delfini, rosicchiando due punti ai milazzesi proprio alla vigilia del confronto diretto.

Una doppietta di Ribaudo ed il gol di Caronìa per la netta affermazione esterna del Montemaggiore che lascia nei guai il Real Calcio. Chi invece nei guai sembra starci fino al collo, è il Collesano che non riesce a superare la coriacea Mamertina, cui resta il rammarico di aver fallito l´occasione per il colpaccio dagli undici metri, con Ferrara, ipnotizzato dal dischetto dall´ottimo Musumeci.

Da un Serraino all´altro, se la tripletta del Gabriele igeano ha spianato la strada ai suoi nel derby del Comunale, l´Antonio pattese ha firmato sabato la doppietta che ha permesso ai suoi di prevalere sui "resti" dell´Equipecomprensorio nello scontro diretto tra le due di coda.

In classifica, vantaggio dimezzato per il Rocca che vede l´Igea Virtus a sole tre lunghezze di distacco. Sacro Cuore e Spadaforese, in attesa del recupero del match del Cefalù, battagliano per il quarto posto, mentre il Montemaggiore continua a far punti e consolida la sesta piazza. La Ciappazzi abbandona la zona a rischio che si apre col Real Calcio che precede di un punto il tandem Cus-Torregrotta che vede a sua volta avvicinarsi i Delfini.

Ma non c´è tempo per riflettere perché mercoledi si torna subito in campo per il turno anticipato in vista delle consultazioni elettorali nazionali del prossimo week-end. Spadaforese-Sacro Cuore (lo scorso anno avversarie nel play-out...ndr) sarà il big-match della giornata, con Rocca ed Igea attese ad un turno interlocutorio. Da seguire con attenzione il confronto di Santo Stefano di Camastra (campo neutro) tra Mamertina e Delfini, così come quello tra Montemaggiore e Ciappazzi, due compagini in grande salute.

Realizzazione siti web www.sitoper.it