25 Novembre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

UNA "MANITA" CHE BRUCIA ANCORA... - Il pallone racconta: l´1-5 della Santangiolese nel 2013, la sconfitta più pesante subita al Comunale dal Torregrotta.

23-09-2015 21:41 -
Rasà realizza al 76´ il gol dell´1-3


L´arrivo della Santangiolese, prossimo avversario del Torregrotta domenica al Comunale, riporta inevitabilmente alla memoria degli sportivi torresi il pomeriggio del 13 ottobre 2013 quando le due compagini si affrontarono per la prima volta in campionato.
Diverse le analogie con quella stagione anche se il match di quest´anno arriva già alla terza giornata, contrariamente a quel campionato, nel quale il doppio confronto fu inserito in calendario alla 6^.

La formazione rossoblù infatti, all´epoca allenata da Enzo Borelli, arrivava al match con l´undici nebroideo, con 4 punti all´attivo su altrettante gare disputate, per una media di un punto a partita (proprio come quest´anno, sia pure dopo appena due turni), in virtù della vittoria iniziale col Pistunina (2-0), il pareggio a reti bianche di Terme Vigliatore con la Ciappazzi, la sconfitta interna con la Castelbuonese (1-3), bissata dal passo falso al "Rossi" di Fiumefreddo (0-1).
Anche quello era un campionato a 15 squadre (il Torregrotta aveva osservato il turno di riposo obbligatorio alla terza giornata) e, ultima analogia, anche in quella stagione, le 11 formazioni messinesi vennero "incapsulate" nello stesso girone, sia pure in condominio con le etnee Fiumfreddese e Randazzo e con le due castelbuonesi in rappresentanza del calcio palermitano.

Il Torregrotta, nelle cui file militavano tra i giocatori della rosa attuale, Giovanni Cambrìa, Rasà, Sciliberto, Isgrò e Vinci, ebbe la sgradita sorpresa di trovarsi davanti una compagine quadrata, ben organizzata in tutti i reparti e micidiale nel gioco offensivo, che sfruttò a dovere la giornata poco felice di parecchi elementi in casa rossoblù, aggravata dall´espulsione quando il risultato era già sul 3-0 per gli ospiti, di un tesissimo Salvatore Scibilia, favorita dalla decisione del trainer, sacrosanta sul piano disciplinare, ma rivelatasi "suicida" su quello tecnico, di lasciare in panchina nei primi 45´ gli scalpitanti ma ritardatari Cambrìa e Saporita.
Ne venne fuori un monologo ospite, con i santangiolesi ad imperversare in lungo ed in largo nella metà campo torrese ed il solo Rasà, ultimo ad arrendersi, autore del pregevole quanto inutile gol della bandiera al 76´.

Finì con un sonoro 1-5 che risuonò già come un campanello d´allarme tra le file torresi nel frattempo giunti alla terza sconfitta di fila. Un risultato che a tutt´oggi ed insieme a quello identico del 26 febbraio 2012, ospite in quell´occasione la Ciappazzi, costituisce la sconfitta più pesante mai subita dal Torregrotta tra le mura amiche.

Questo il tabellino di quel pomeriggio "da incubo":

PROMOZIONE GIRONE B 2013/14 - 6^ GIORNATA DI ANDATA
TORREGROTTA - domenica 13/10/2013 - ore 15,30


TORREGROTTA - 1
SANTANGIOLESE - 5


TORREGROTTA: D.Cambrìa, Carrozza, Cucè, Ruggeri (76´ Mangano), S.Scibilia, G.Borelli, Donia (46´ G.Cambria), Nanìa, Rasà, Sciliberto, Isgrò (46´ Saporita)
A disp.: Vinci, Previti, Pirrone, T.Romeo
All.: E.Borelli

SANTANGIOLESE: Lamonica, Ricciardo, Faustino, F.Pintaudi, Arasi (39´ Truglio), Regina, Tranchita, Bruno (85´ Caruso), Mantegna, Gullà, Palmeri (80´ Spinella)
A disp.: Domianello, T.Pintaudi, Cortolillo, Andaloro
All.: F.Palmeri

ARBITRO: Alfio Selmi di Acireale (Marinaro e Di Franco di Palermo)

MARCATORI: 17´ Tranchita (S), 37´ Faustino (S), 63´ Tranchita (S), 76´ Rasà (T), 84´ Gullà (S), 90´+1´ Truglio (S).

ANGOLI: 3-3 (p.t.1-1)

AMMONITI: 18´ Ruggeri (T), 45´+2´ Ricciardo (S), 71´ G.Borelli (T)

ESPULSO: Scibilia (T) al 66´

Realizzazione siti web www.sitoper.it