26 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

UNA TRADIZIONE NEGATIVA SPEZZATA DA POCO - I precedenti del Torregrotta al "Fresina".

03-04-2013 02:30 -
Il Torregrotta si reca al "Fresina" di Sant´Agata di Militello, per la quinta volta nei suoi 11 campionati di Promozione finora disputati, un rapporto che si è andato intensificando nelle ultime 4 stagioni, che hanno visto per tre volte le due compagini inserite nello stesso girone.

Da dimenticare, su ambo i fronti, la prima esperienza , quella relativa al girone B del 1999/2000, quando le due squadre conclusero l´annata piazzandosi agli ultimi due posti della graduatoria, con il conseguente declassamento in Prima Categoria, durato lo spazio di una stagione, quella successiva, che vide le due società aggiudicarsi i rispettivi gironi e tornare prontamente al piano di sopra.
Passando agli anni 2000, biancazzurri e rossoblù, incrociarono le loro strade nel campionato 2001/02, anche allora come adesso, con il confronto collocato dal calendario alla 13^ giornata.
Nel match di andata, disputato in terra santagatese, il Torregrotta di Salvuccio Rao, che a fine stagione sarebbe approdato in Eccellenza, venne sconfitto 2-1.

Non andò meglio nella stagione 2003/04, con Antonio Alacqua sulla panchina dei rossoblù all´epoca capolista del girone, che però al "Fresina", il 1° febbraio 2004, dovette segnare il passo, uscendo battuto per 1-0 .

Di recente, come anzidetto, le strade delle due formazioni si sono incrociate più spesso. Nella giornata inaugurale del campionato 2009/10, tecnico ancora una volta Antonio Alacqua, il 13 settembre, Daniele Patti, Antonio Cannistraci e Davide Mento, furono i marcatori del 2-1 a favore dei santagatesi, in una stagione che ha visto ambo le squadre disputare un campionato di medio-alta classifica.

Lo scorso anno, con Enzo Borelli in panchina, l´appuntamento in calendario fu fissato alla 6^ di ritorno che, una sospensione per impraticabilità di campo al 5´ della ripresa sullo 0-0 il 12 febbraio (vedasi foto allegate) ed un rinvio per identico motivo dieci giorni dopo, fecero slittare al 29 febbraio, data nella quale, una doppietta di Alessandro Aricò al 18´ ed al 90´ su calcio di rigore ed il gol di Platania al 27´, permisero ai rossoblù, di cogliere sul campo del Sant´Agata andato a segno con Calabrese all´81´ e Salanitro al 92´, un´affermazione per 3-2 che si rivelò decisiva ai fini della permanenza del Torregrotta.

Il penalty trasformato (nella foto principale) da Aricò, assume inoltre rilievo statistico dal momento che si tratta dell´ultimo tiro dal dischetto realizzato dai rossoblù che in questa stagione hanno beneficiato di due calci di rigore, entrambi andati a vuoto.

Realizzazione siti web www.sitoper.it