21 Gennaio 2022

A Reggio Calabria, tre i gruppi presenti, un esperienza formativa unica e tanto divertimento.

15-12-2021 06:43 - ATTIVITA' GIOVANILE 2021/2022
“Mamma abbiamo perso ma ci stiamo divertendo tanto”. È questa la frase più bella che ho sentito pronunciare durante questi tre giorni vissuti al Primo Torneo Città metropolitana di Reggio Calabria. Una nuova esperienza da aggiungere al bagaglio dei nostri piccoli calciatori, e al mio, alle prese con questa prima esperienza di mamma e dirigente sportiva in trasferta.
Una tre giorni piovosa ma intensa. Al freddo gelido degli spalti si è contrapposto l'emozione degli sguardi dei piccoli calciatori che rincorrevano, come un sogno, il pallone.
Importante l'esperienza del confronto con i coetanei di altre società, molte professionistiche, l'educazione e l'impegno nel rispettare e condividere spazi e momenti.Tanta gioia ma anche il desiderio di rifarlo.
Ad animare la piacevole trasferta sono stati i Mavilia Boys(primi calcio 2014), i magnifici 2013 di mister Angelo e i Pulcini 2012 di Mister Bertè. Mister Bertè, nonostante l'assenza fisica è stato presente in ogni momento delle partite grazie alla connessione continua tramite smartphone. A lui un in bocca al lupo per un pronto rientro nel team rossoblù.
I nostri piccoli calciatori si sono ben confrontati con i pari età delle varie squadre presenti. Tutti hanno fatto del loro meglio e, i Mavilia Boys, hanno anche conquistato un bel trofeo.
Inutile dirvi quanto i bambini si siano divertiti in bus, ai pranzi e alle cene. Tutti insieme durante le colazioni e la condivisione dei momenti di svago in albergo. Insieme anche nel tifare a vicenda i propri compagni di squadra.
Era piacevole la mattina darsi almeno 30 volte il buongiorno, vedere quei volti sorridenti e pronti per affrontare i vari match, ascoltare i piccoli parlare delle loro azioni goal e condividere le loro conquiste sul campo. Certo, qualche lacrima non è mancata ma è bastato veramente poco a far tornare il sorriso a ogni bimbo. Una buona esperienza anche per noi dirigenti, che ci siamo trasformati in genitori, motivatori, intrattenitori, dispensatori di merendine e succhi, porta borse e compagni di giochi, tifosi e al momento giusto ultras! Tre giorni impegnativi con tante responsabilità e sacrifici che sono stati ampiamente ripagati dai bellissimi sorrisi dei nostri piccoli grandi calciatori. E il sorriso più bello, l'emozione più reale e l'evidenza della bella esperienza vissuta è racchiusa nel mio piccolo amico Paolo che, durante il rientro a casa in bus, è scoppiato in lacrime perchè voleva tornare in albergo e cenare insieme a tutti i compagni di squadra! Grazie a tutti i genitori per la fiducia e grazie ai Mister!
Alla prossima
Serena Sframeli

Realizzazione siti web www.sitoper.it