28 Ottobre 2020
NEWS
percorso: Home > NEWS

TORREGROTTA, ALTRI TRE PASSI VERSO LA TRANQUILLITA´ - Con Irrera su punizione ed un´invenzione di Sciliberto, la squadra di Giunta si aggiudica il derby contro la Pro Mende.

10-01-2015 20:45 -
34' La punizione calciata da Irrera (col n.6), si insacca alla sinistra di Messina (parzialmente coperto)



CAMPIONATO PROMOZIONE SICILIANA - GIRONE C - 18^ GIORNATA - 3^ DI RITORNO
TORREGROTTA (ME) - Campo Sportivo Comunale - sabato 10/1/2014 - ore 14,30


TORREGROTTA - 2
PRO MENDE - 1


RETI: 34´ Irrera (T), 43´ Schepisi (P), 50´ Sciliberto (T)


TORREGROTTA: T.Giunta, G.Cucè, Squadrito, Bertino, A.Cucè, Irrera, Falcone (55´ Arnò), Cacciotto, Trovato (85´ Sittineri), Sciliberto, Ruggeri (33´ Romeo)
a disp.: Villani, Mondo, Aricò
all.: G.Giunta

PRO MENDE: Messina, La Maestra (90´ Barca), Mazzù, Sframeli, Matai, Battaglia, Bartuccio, Genovese, Schepisi, Calabrese (79´ Lipari), Zullo (63´ Cirino)
a disp.: Manna, Crea, Andaloro, Coco
all.: B.Granata

ARBITRO: Fabrizio Arcidicono di Acireale (J.Russo e M.Chillè di Messina)


ANGOLI: 4-0 per la Pro Mende (p.t.1-0)

RECUPERO: 2´ + 4´

AMMONITI: 4´ Matai (P), 16´ G.Cucè (T), 42´ Irrera (T), 84´ T.Giunta (T)

OFF-SIDES: 3-1 per il Torregrotta (p.t.0-1)

SPETTATORI: 200 circa con nutrita rappresentanza ospite.

Va al Torregrotta l´atteso derby del Comunale che ha visto i rossoblù brindare al primo successo del 2015 contro un´indomita Pro Mende e salire a quota 25 in graduatoria. Per la formazione ospite, campanile a parte, la battuta d´arresto costa il terzo posto in condominio con il Troina, passato ad Olivarella sul San Filippo del Mela.
Due reti ad uno il punteggio finale di una gara condizionata dall´importanza della posta in palio, ma che si è comunque snodata sui binari di una vibrante intensità e su toni agonistici che hanno mantenuto vivo l´interesse del numeroso pubblico presente (dispiace solo per il numero dei paganti: 28...ndr) e rispettato in pieno le attese della vigilia.

Va detto che per i rossoblù, la gara non era iniziata sotto i migliori auspici, con Giannicola Giunta, indimenticato protagonista tra i pali del salto in Eccellenza con la maglia giallorossa nel 2004, che ha dovuto fare a meno degli squalificati Vinci, Leo e Checco Scibilia, cui si sono aggiunti i forfait dell´ultima ora del neo-rossoblù Peppe Scibilia (febbre), del "desaparecido" Giovanni Cambrìa e del capitano Alessandro Aricò, alle prese con fastidi muscolari e costretto a guardare il derby dalla panchina. A rendere ancora più difficoltoso il compito, il riacutizzarsi dell´infortunio di Antonio Ruggeri uscito anzitempo dalla gara del suo rientro dopo oltre due mesi dalla partita col Randazzo.

Il grande cuore e la grande grinta gettata in campo da tutti i ragazzi in casacca rossoblù però, hanno consentito di sopperire al pesante "handicap" e di confezionare un risultato che può pesare parecchio nell´economia della stagione della squadra cara al presidente Sindoni, grazie ad un efficace controllo dei portatori di palla luciesi e ad una sapiente amministrazione delle operazioni a centrocampo
La cronaca di apre all´8´ con una pregevole combinazione Trovato-Ruggeri-Sciliberto e tiro al volo di quest´ultimo che lambisce l´incrocio alla destra di Messina.
La Pro Mende prova a replicare al 13´ con Zullo che da posizione centrale all´altezza dei 18 metri, si vede smorzare la conclusione che termina innocua tra le braccia del "deb" Tindaro Giunta.

Al 15´ è la volta di Ruggeri che si libera al tiro da fuori, ma sul tentativo del n.11 torrese, il portiere ospite si distende in tuffo sulla sinistra e blocca.

Tra il 17´ ed il 21´, gli ospiti ci provano con Calabrese entrambe le volte su punizione, trovando sempre pronto Giunta che nella prima circostanza smanaccia lo spiovente in angolo, mentre nella seconda sventa la conclusione diretta sul primo palo.

Al 27´ il Torregrotta ha l´occasione per passare, ma sul traversone operato dalla destra da Irrera, Alessandro Cucè tutto solo sul vertice opposto dell´area piccola, colpisce debolmente di testa, mancando la ghiotta opportunità.
Un minuto più tardi, la formazione di casa reclama per un intervento irregolare di Matai che strattona vistosamente Ruggeri in area di rigore. Per il signor Arcidiacono, non ci sono gli estremi per la massima punizione e lascia correre tra le pur sempre contenute proteste della panchina torrese.

Al 34´ la prima fiammata del derby che si sblocca su punizione per intervento su Sciliberto. Se ne incarica Andrea Irrera, abile a mandare un pallone magistralmente "telecomandato" che si insacca nel sette alla sinistra di Messina.

Al 43´ arriva l´immediata replica giallorossa sempre sugli sviluppi di un calcio piazzato per "mani" di Irrera all´altezza dei 25 metri. Sulla bordata in diagonale di Calabrese, Giunta prova a metterci una pezza, ma la sua deviazione manda la sfera a stamparsi sul palo alla sua destra. Sulla ribattuta, Schepisi in "tap-in" volante con ottima coordinazione, è il più lesto a ribadire in rete. 1-1 e tutto da rifare.

Al rientro dall´intervallo, giunge il gol-partita che porta la firma di Peppe Sciliberto, astuto al 5´ nel leggere le intenzioni avversarie all´altezza della trequarti ospite, rendendosi autore di un break che porta il capitano rossoblù a fare alcuni metri palla al piede, prima di sferrare il destro che manda la sfera ad insaccarsi imparabilmente nell´angolo basso alla destra di Messina vanamente proteso in tuffo.

La Pro Mende non ci sta e cerca di stringere i tempi per riequilibrare le sorti del derby. Al 56´ è Bartuccio su punizione, a chiamare Tindaro Giunta ad un intervento decisivo, con l´estremo rossoblù abilissimo nel prodursi in un volo plastico per sventare oltre il fonde. Sul corner susseguente, Genovese in elevazione manda la sfera sulla traversa.

Al 74´, ancora Bartuccio dalla lunga distanza, trova Giunta pronto a bloccare il potente tiro del fantasista giallorosso.

Le battute conclusive vedono la Pro Mende disperatamente protesa in avanti alla ricerca del gol risolutore, ma la difesa torrese fa buona guardia fino al triplice fischio del direttore di gara che giunge dopo 4 interminabili minuti di recupero.

Il derby va dunque al Torregrotta che può festeggiare il ritorno al successo dopo la parentesi di Acireale e guardare con maggiore ottimismo al prosieguo del campionato. La Pro Mende mastica amaro, ma anche al Comunale ha dimostrato di avere le carte in regole per confermare quanto di buono fatto finora dalla "matricola terribile".

Adesso per la compagine torrese, l´appuntamento è domenica 18 sull´insidioso campo del Città di Randazzo.

Realizzazione siti web www.sitoper.it